L'universo di FIFA 18 colpito dalle accuse di cheating a diversi giocatori professionisti

Il "no loss glitch" al centro della discussione.

di Alessandro Baravalle. Pubblicato 7 dicembre 2017

Non è un periodo semplice per il mondo di FIFA 18, uno dei titoli più giocati e di maggior successo dell'industria videoludica e inevitabilmente uno di quelli che attira parecchie attenzioni quando qualcosa non funziona come dovrebbe. L'ultima questione riguarda un glitch in realtà di vecchia data e già presente nei capitoli precedenti.

Il "no loss glitch" è piuttosto semplice da spiegare: stai perdendo in una partita competitiva? Ti disconnetti e il tuo record che tiene conto di vittorie e sconfitte rimane semplicemente immutato. Si tratta di un problema che non è di certo una novità per diversi giocatori di FIFA 18 ma che inevitabilmente intacca la scena competitiva. Come riportato da Eurogamer.net, la community è arrivata a chiedere di cancellare questa Weekend League di FIFA Ultimate Team fino a quando il problema non verrà risolto.

L'articolo continua di seguito

Caricamento...

I giocatori con il record migliore ricevono un invito alla FUT Champions Cups e quindi ogni vittoria e ogni sconfitta sono molto importanti in questo ambito. Sconnettendoti normalmente ci dovrebbe essere una sconfitta a tavolino di 3-0 ma evidentemente il meccanismo non funziona come dovrebbe. Le segnalazioni sono davvero parecchie e l'ultima riguarda Krasimir Ivanov un giocatore professionista che a quanto pare avrebbe sfruttato il no loss glitch.

L'articolo continua di seguito

Caricamento...

Ivanov ci tiene a sottolineare che non è di certo diventato un campione europeo grazie a questi cheat e va oltre accusando altri professionisti di uscire immediatamente dalle partite quando si trovano di fronte a un altro pro e di utilizzare una certa divisa per riconoscersi tra loro prima dell'inizio dei match. Un altro professionista a essere stato accusato di cheating è Ovidiu Patrascu ma anche in questo caso il giocatore ha negato su tutta la linea.

Al di là della legittimità delle accuse la sensazione è che la credibilità della scena competitiva di FIFA 18 stia subendo dei contraccolpi decisamente molto forti. Vedremo se e come EA deciderà di intervenire. Cosa pensate della questione?

Commenti (4) Leggi l'articolo su Eurogamer.it

Contenuti correlati o recenti