Eurogamer.it

Spaghetti Western Shooter

Steve Jobs, non avrai il mio scalpo!

Conosciuta come delle più attive e storiche società italiane nella produzione di videogiochi su PC e console, Artematica ha deciso di cimentarsi con una sfida, quella del mobile gaming, che sta diventando di primaria importanza nell'ambiente videoludico.

L'ingresso nello store di Apple è affidato a Spaghetti Western Shooter, titolo disponibile per iPhone, iPod Touch e iPad. Il titolo è una raccolta di minigiochi ambientati in un Far West molto particolare e popolato da indiani e cowgirl, dove troveremo anche i nostri cari amici zombie (anzi cow-zombie) che, dopo essersi confrontati con piante, uomini stecco e soldati, hanno deciso di beccarsi qualche pistolettata anche nel vecchio West!

L'intro è affidata a un video in GC molto interessante, che a prima vista potrebbe addirittura sembrare la sigla di un cartone animato e che non sfigurerebbe su qualche canale televisivo dedicato ai più piccoli.

Dopo aver scelto uno tra i sei personaggi disponibili (Cowboy, Cowgirl, Bandito, Sceriffo, Indiano e... Becchino!) ognuno con caratteristiche ben definite, il giocatore dovrà affrontare una serie di sfide che vanno dal gioco d'azzardo alle sparatorie nei saloon, cercando principalmente di uccidere tutti i cattivi ed evitare di sparare, invece, ai buoni.

Le ambientazioni si dividono in 17 missioni ambientate nella ridente città di Colorado Death per un totale di 17 diversi tipi di minigiochi. Nonostante la caratterizzazione dei personaggi facesse ben sperare (o sparare!), il gameplay, fatta eccezione per alcuni minigiochi, è molto ripetitivo e consiste nel toccare sullo schermo il più rapidamente possibile gli oggetti o i nemici che vogliamo colpire, ricordandoci ogni tanto di ricaricare cliccando sull'apposita icona delle munizioni.

La grafica inoltre, almeno nella versione per iPad da noi provata, presenta qualche sbavatura di troppo nei fondali e i nemici in 3D forse sono un po' troppo piccoli e sgranati. La sensazione di fondo è che 3D, 2D e filmati non siano ben amalgamati e l'effetto collage risultante a volte lascia delusi.

L'audio invece è molto curato e accompagna, senza farsi troppo notare, le sessioni di gioco.

Oltre alla più corposa modalità Storia, che sfida il giocatore ad accrescere la propria fama per diventare il cowboy più famoso di tutta Colorado Death, non mancano una modalità Arcade e la possibilità di giocare istantaneamente con la classica Partita Rapida.

Accogliamo in ogni caso con favore il primo passo dell'italiana Artematica sull'App Store, con l'augurio che Spaghetti Western Shooter sia soltanto il primo di una serie di prodotti da giocare sui nostri dispositivi portatili.

6 / 10

Spaghetti Western Shooter Michele Bertocchi Steve Jobs, non avrai il mio scalpo! 2010-09-11T11:50:00+02:00 6 10

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!