DJ Hero 2

Prossima tappa: il crossover con Dance Hero!

Il mercato dei giochi musicali è ormai abbondantemente avviato. In un panorama ricco e variegato c'è chi si accontenta di offrire la medesima esperienza ogni 5 o 6 mesi, chi si impegna per esplorare strade sempre nuove e chi, come nel caso di DJ Hero, dopo un grande avvio fa tutto ciò che è in suo potere per perfezionarsi, arricchirsi e adattarsi a un pubblico sempre più ampio.

Allargare il mercato di DJ Hero, tuttavia, non è certo facile, visto che l'esperienza offerta dal gioco è estremamente complessa, oltre a essere legata a un genere musicale ben preciso. Il tentativo di massificare questa fantastica esperienza musicale ha spinto il team di sviluppo ad agire in modo brutale sulla track list, rendendola più varia e, tristemente, contaminandola con una vasta gamma di artisti commerciali da affiancare a gustose perle per gli appassionati del genere.

Questo vuol dire che, per i palati più raffinati, la scaletta di DJ Hero 2 risulta inferiore a quella del capitolo precedente, pur mantenendo alcuni picchi di incredibile qualità (in particolar modo sul fronte dei megamix realizzati dai grandi DJ coinvolti nel progetto).

a

Al di là di questo elemento, comunque, con DJ Hero 2 i programmatori hanno svolto a meraviglia tutti i compiti a casa, creando un'esperienza ben più ricca e coinvolgente di quella, già appagante, del precedente episodio.

Le novità più interessanti sono rappresentate dalle sezioni freestyle, finalmente presenti in modo massiccio all'interno dei vari mash-up proposti dal titolo. Affrontando i singoli brani, infatti, a seconda della difficoltà selezionata capita di imbattersi più o meno frequentemente in parti dove la creatività del giocatore viene prima di tutto.

Il gioco comprende tre varianti di freestyle, una legata allo scratch, una per il crossfade e una con i vari sample presenti nella canzone. Parlando di quest'ultima categoria, fortunatamente non è più necessario scegliere fra vari campionamenti poiché ogni brano mette a disposizione quello più adatto alla parte di canzone con cui si interagisce, evitando così improbabili cacofonie.

Grazie all'introduzione di una quantità massiccia di sezioni freestyle, l'interazione dei giocatori con i brani della tracklist è più profonda, e permette di dare la propria impronta personale a ogni singolo pezzo.

Nonostante con lo scratch libero non sia possibile riprodurre i suoni più complessi presenti nei campionamenti registrati dai DJ professionisti, la libertà d'azione è comunque abbastanza da permettere di creare il proprio stile. Ci sono gli scratch veloci, quelli lenti, quelli in una singola direzione, e a seconda della varietà dei movimenti eseguiti si ottengono punteggi più o meno alti.

Anche il sampling freestyle si basa su un sistema di punteggio simile, ma a differenza di quanto accade con lo scratch (o con il fading), è profondamente influenzato dalla calibrazione del lag della TV (operazione ancora troppo macchinosa e mai abbastanza precisa, per i miei gusti), rivelandosi spesso difficile da eseguire con il giusto ritmo.

Vediamo come funziona il Freestyle.

Le sequenze freestyle più interessanti, comunque, sono indubbiamente quelle legate al fading, visto che permettono di isolare i vari canali audio per dare più spazio a una traccia piuttosto che a un'altra, creando tappeti sonori davvero intriganti.

Al di là di questi elementi, il gameplay è rimasto lo stesso di DJ Hero, con un'esperienza complessa che richiede molta più coordinazione e concentrazione di un qualsiasi capitolo di Guitar Hero e Rock Band. Gli elementi da tenere d'occhio durante la performance, infatti, sono davvero molteplici, e tutti con la medesima importanza ai fini del punteggio finale.

Sul fronte del single player DJ Hero 2 propone la modalità Impero, che in sostanza non fa altro che offrire una sorta di carriera molto simile a quella degli altri musicali in circolazione. Si sceglie un personaggio (non è presente l'editor, ma su Xbox 360 si può optare per il proprio avatar), e si visitano le varie scene sparse per il mondo così da confrontarsi con brani sempre più complessi e articolati.

Commenti

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...