Create

La fantasia al potere?

Versione provata:

Family Game, un genere per una miriade di week-end a benedire divani, amici e parenti. Una categoria che nel tempo si è evoluta, beandosi delle nuove tecnologie e rinnovando, almeno nell'approccio, la classica struttura da "gioco per tutti".

Create è l'ultimo esempio in senso cronologico di questo voler coinvolgere anche il più scettico dei non videogiocatori. Almeno negli intenti... Il gioco si presenta con la sua schiera di enigmi, rocamboleschi e fantasiosi, in cui la creatività che dà il nome al titolo ha una duplice valenza. Creatività nel risolvere e nel venire a capo degli ingegnosi puzzle che ci vengono proposti, ma anche genio creativo nell'allestimento estetico degli stessi. Sticker da applicare, oggetti da posizionare, sfondi con cui personalizzare il proprio scenario di gioco: tutto è nelle nostre mani, al di là della soluzione finale.

Ecco allora che ogni missione si trasforma in una sorta di cantiere aperto, dove la personalizzazione sembra farla da padrone, prima che si scateni il nostro intuito vincente. Le vie di fuga per arrivare al completamento del livello sono molteplici: nessun tipo di binario preconfigurato, ma una fisica che può darci una bella mano nelle carambole, come nel nesso azione-reazione dopo un'assordante esplosione che ci libera la strada per lo stage successivo.

1

Nelle versioni PS3, 360, PC e MAC possiamo condividere le nostre creazioni accedendo al sito www.create.ea.com.

3

Gli scenari spaziali sono un po' freddi...

Più si decora, maggiori saranno gli elementi sbloccabili per future creazioni. Più si avanza di livello, migliori diventeranno le ricompense in termini di punteggio e modalità di gioco inedite.

I quattordici scenari di cui si compone il gioco potrebbero sembrare piuttosto anonimi: pirati, basi spaziali, foreste tropicali, insomma tutto sembra dannatamente scontato. Ma basta entrare in sintonia con lo spirito di Create e in poco tempo, si è in grado di liberare la propria fantasia.

Nel menu di gioco possiamo scegliere tra diversi tipi di sfida: si va dal concetto di puzzle più tradizionale, in cui dobbiamo azzeccare la giusta combinazione di oggetti da spostare, fino ad arrivare a uno scenario completamente aperto, senza alcuna restrizione di tempo e di punteggio in cui ci viene data l'opportunità di utilizzare qualsiasi tipo di gadget o oggetto disponibile.

Nonostante non si tratti di un titolo multiplayer, il bollino da party game gli potrebbe calzare a pennello. Certo, magari la mia è un'interpretazione estensiva del concetto di "doppio" da salotto, ma vengo da un fine settimana in cui sono riuscito a coinvolgere un altro paio di persone durante una delle tante sessioni a colpi di Create.

Perché si tratta di un gioco d'inventiva e, anche se è un solo pad a comandare, vi posso assicurare che alla fine anche chi assiste alla partita è lì a darti consigli sul come posizionare questo o quel palloncino, per poi strapparti il joystick dalle mani e seguire quella che ritiene la combinazione più giusta tra gli elementi presenti sullo schermo. Insomma, Create potrebbe essere definito come un'ottima attività di gruppo, un gioco da cui ti aspetti un esito scontato e che invece alla fine ti sorprende per il tipo di approccio che propone.

Costruiamo congegni incredibili con Create.

Commenti

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...