Eurogamer.it

Hydrophobia Pure

Il gioco rifatto come chiesto dagli appassionati.

Hydrophobia è senza alcun dubbio uno dei prodotti più discussi degli ultimi mesi e, in particolare, delle ultime settimane... almeno per quanto riguarda il panorama della distribuzione digitale. Al momento del lancio, avvenuto lo scorso 29 settembre solo su XBLA, il titolo ha infatti suscitato pareri per lo più negativi, deludendo le aspettative di tutti coloro che si aspettavano un piccolo capolavoro, ma questo non ha affatto scoraggiato i suoi creatori.

Nelle settimane successive, gli sviluppatori hanno sì cercato di difendere il proprio progetto, ma al tempo stesso si sono rimboccati le maniche, ascoltando e analizzando le critiche ricevute per cercare di migliorare la situazione. Ecco dunque arrivare "Hydrophobia Pure", una nuova versione del prodotto, rivista e ottimizzata, il cui obiettivo è quello di far ricredere non solo la critica specializzata ma anche e soprattutto il sempre più vasto popolo dei videogiocatori.

Non capita molto spesso di assistere a tali comportamenti, e il fatto che Dark Energy Digital sia intervenuta in così breve tempo ed abbia anche deciso di far coincidere la release della patch correttiva con una significativa riduzione di prezzo (da 1200 Microsoft Point siamo passati a 800MP) merita senz'altro un plauso, oltre che un po' di fiducia in più.

1

A dispetto delle apparenze il MAVI si dimostrerà uno strumento imprescindibile ai fini del completamento dell'avventura.

A questo punto però, è necessario porsi un'importante domanda: ora che la patch, dipinta come un qualcosa di rivoluzionario, è stata finalmente lanciata sul Live, Hydrophobia riuscirà a scrollarsi di dosso l'etichetta di prodotto mediocre? Scopriamolo insieme...

La storia, come molti di voi probabilmente già sapranno, è ambientata in un'ipotetica realtà futura in cui il mondo, ormai in ginocchio a causa di una sovrappopolazione impossibile da gestire, fa da sfondo al conflitto tra Malthusiani, ovvero coloro che vedono come una soluzione al problema la "riduzione forzata" della popolazione, e Cornucopiani, convinti al contrario di poter porre rimedio a qualsiasi difficoltà o crisi attraverso l'evoluzione tecnologica.

Il conflitto, inizialmente portato avanti solo sul piano politico, si scatena però in maniera a dir poco violenta quando una cellula di Neo-Malthusiani lancia un attacco alla Queen of the World, immenso transatlantico nonché principale simbolo della filosofia Cornucopiana.

Ed è proprio a distanza di pochi secondi dal verificarsi dell'attentato terroristico che veniamo proiettati nei panni di Kate, ingegnere addetta alla sicurezza della nave. Nel panico che scaturirà dopo le prime esplosioni, il vostro compito sarà dunque quello di ridurre al minimo i danni, cercando al tempo stesso di intralciare i piani dei Malthusiani. Come? Semplice, armandovi di ingegno, pazienza e del vostro fidatissimo MAVI, una sorta di iPad futuristico con cui Kate potrà esibirsi in numerose azioni.

2

Sfruttando barili di carburante o cavi elettrici potrete eliminare i vostri avversari in maniera davvero creativa.

Grazie a una serie di moduli volti ad accrescerne le potenzialità, questo straordinario dispositivo vi permetterà ad esempio di cercare indizi nascosti sulle pareti degli scenari, di attivare a debita distanza porte e ascensori, o magari di conquistare l'accesso a telecamere di sicurezza.

Come forse avrete intuito le potenzialità del Mavi vi lasceranno senz'altro a bocca aperta e questo specie ora che, grazie alla patch di cui parlavamo in apertura, il suo utilizzo è stato reso molto più semplice ed efficace.

L'esperienza di gioco di questo affascinante action-adventure non si riduce tuttavia all'uso del MAVI, poiché nel corso delle 5-6 ore necessarie per portare a termine l'avventura proposta dovrete combattere, scalare e correre per evitare innumerevoli pericoli ambientali e, soprattutto nuotare. Sarà infatti proprio l'acqua a rappresentare il vostro peggior nemico (e come potrebbe essere altrimenti, visto che il titolo del gioco significa testualmente "paura dell'acqua"?), elemento che potrete però imparare a sfruttare anche a vostro vantaggio.

Ecco il gioco rifatto a seguito del feedback degli utenti.

Commenti

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!