Mass Effect 2

Shepard sbarca finalmente su PlayStation 3.

Sebbene sia facile presupporre il contrario, devo confessarvi che nei circa sei anni che compongono la mia carriera nel campo della critica videoludica, mi è capitato raramente di trovarmi di fronte a prodotti capaci di farmi quasi dimenticare la necessità di indossare la "maschera del redattore".

Di solito l'idea di dover analizzare il gioco di turno con occhio clinico mi porta infatti a mettere da parte gusti e aspettative personali (e talvolta anche un po' di hype) per cercare di dare un giudizio quanto più oggettivo e ponderato, ma nel caso di specifici prodotti tutto questo è semplicemente impossibile... e questo è proprio il caso di Mass Effect 2.

Sin dal debutto ufficiale del franchise su Xbox 360 nell'ormai lontano 2006, le vicende del Comandante Shepard e della sua ciurma interstellare sono riuscite a rapirmi e appassionarmi più di quanto potessi mai immaginare e di conseguenza, pur avendo consumato sia il primissimo capitolo che il suo sequel (DLC inclusi) sulla console Microsoft, mi sono ritrovato ad aspettare, con grande, grandissimo entusiasmo, la nuova edizione per PlayStation 3.

1

Shepard è uno dei personaggi più rappresentativi della current-gen.

"Ma se ci hai già giocato e l'hai già finito come fai ad avere ancora dell'hype?", potreste giustamente pensare.

Niente di più sbagliato, perché come molti di voi già sapranno Mass Effect 2, così come molti altri dei titoli di BioWare, non ha una sola storia da raccontare bensì tante quante sono quelle che la vostra mente può portarvi a immaginare.

Il principale punto di forza del franchise di Mass Effect è la libertà decisionale e tutto ciò che essa comporta sotto il profilo della narrazione, del gameplay e dell'interazione con l'infinito numero di carismatici NPC disseminati in ogni angolo del fantascientifico universo targato BioWare.

Volete mettervi contro tutta la galassia? Accomodatevi pure ma preparatevi ad affrontarne le conseguenze. Volete giocare sporco? Allora dovrete spremervi le meningi per assicurarvi che il vostro diabolico piano si compia. O magari preferite vestire i panni del classico eroe senza macchia? Anche in questo caso la scelta sarà solo e soltanto vostra. In poche parole si tratta del classico concetto di "causa-effetto" ampliato e sviluppato in maniera perfetta per risultare adeguato ad una realtà digitale.

2

Volete fare quattro salti? Non vi resta che dare un'occhiata alla discoteca!

Ma andiamo con ordine...

Per chi ancora non lo sapesse Mass Effect narra la storia di un "semplice" terrestre ritrovatosi a dover vestire i panni del salvatore interplanetario per scongiurare l'attacco di una misteriosa nonché pericolosissima razza aliena: i Razziatori.

Nel primo capitolo della serie, riassunto in questa conversione attraverso un fumetto interattivo da assaporare prima di iniziare la vostra avventura nel mondo di ME2, andando così a creare la vostra personalissima storia, Shepard ha tuttavia scoperto solo la proverbiale punta dell'iceberg, e in questo sequel capirà con chi ha davvero a che fare e quale minaccia aleggi realmente sull'intero universo.

La struttura narrativa, come avrete senz'altro intuito, è davvero epica e le primissime sequenze di gioco, di cui non vi svelerò nulla per non rovinarvi il piacere di scoprirle, ne sono solo la prima, evidente dimostrazione.

Il trailer di lancio.

Commenti (27)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...