Naruto Shippuden: The New Era

Un triste e vuoto fan service.

Vista la grande popolarità del manga e dell'anime di Naruto è naturale che la licenza in questione venga considerata dai distributori come una sorta di gallina dalle uova d'oro, un Dragon Ball di nuova generazione assolutamente perfetto per mungere orde di fan urlanti.

Basandosi su questo concetto moralmente discutibile ma commercialmente perfetto, 505 Games ha importato in Italia Naruto Shippuden: The New Era, titolo sviluppato da Tomy per il Nintendo 3DS e basato su un'avventura inedita del popolare ninja della foglia.

Il problema è che il titolo Tomy si è rivelato essere particolarmente deludente su più fronti, non riuscendo a raggiungere la sufficienza né sul fronte del gameplay né su quello della grafica. Vuoto fan service, quindi? Assolutamente sì.

In sostanza ci troviamo di fronte a un gioco che cerca di sfruttare una licenza miliardaria inserendo personaggi famosi all'interno di un contesto inedito creato appositamente per mettere insieme il maggior numero possibile di beniamini del pubblico.

Il risultato è un blando gioco d'azione accompagnato da una trama scritta appositamente per questo progetto, all'interno della quale vengono offerte al giocatore occasioni specifiche per affrontare in combattimento un gran numero di personaggi tratti dal manga di Kishimoto.

1

L'attivazione delle tecniche speciali consuma chakra, che può essere ripristinato eliminando i nemici e usando oggetti acquistati nell'apposito negozio.

La trama, a dire il vero, è l'unico aspetto convincente dell'intero progetto, visto che pur non rivelandosi particolarmente brillante riesce a inserire con successo un personaggio inedito all'interno della struttura originale del fumetto.

Il personaggio in questione, naturalmente, è il cattivo di turno, mosso da sentimenti particolarmente cari a Masashi Kishimoto e ben integrato all'interno delle dinamiche tipiche della serie nipponica. Il risultato è che per l'intera durata dell'esperienza il giocatore è invogliato a proseguire con l'avventura (piuttosto breve, a dire il vero) per arrivare al toccante epilogo.

Peccato che per raggiungere la tanto desiderata conclusione sia inevitabile passare per un gameplay legnoso, monotono e privo di spunti interessanti, dove l'unica preoccupazione del giocatore è quella di portare a segno una manciata di combo basilari assicurandosi di evitare le timide reazioni dei nemici.

2

Le animazioni delle tecniche speciali mostrano sempre solo Naruto inserito un ambiente nero e privo di dettagli. Povertà assoluta.

Questo gioco di Naruto per 3DS è un semplice picchiaduro a scorrimento orizzontale arricchito da alcuni elementi platform e da una blanda componente esplorativa. Per l'intera durata dell'avventura non si deve fare altro che correre da sinistra verso destra eliminando avversari caratterizzati da un'Intelligenza Artificiale appena abbozzata.

Il sistema di combattimento è quanto di più basilare si possa trovare in circolazione. Il tasto A viene usato per saltare (premendolo una seconda volta mentre si è in volo si attiva il classico doppio salto), con X si effettuano gli attacchi ravvicinati, con Y si lanciano i kunai e con B di possono inserire delle semplici schivate all'interno delle combo.

Combo che, per essere precisi, si limitano a un'unica sequenza di colpi, potenziabile nel corso del gioco unicamente aumentando il numero di attacchi concatenabili. La presenza di una sola combinazione di colpi eseguibile premendo più volte il tasto X appiattisce in modo drammatico il gameplay, offrendo come unico elemento di movimento la possibilità di iniziare la propria offensiva con un colpo in salto e, se proprio si vogliono fare le cose per bene, inserendo qualche schivata nelle stringhe per evitare le blande reazioni degli avversari.

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...