Gears of War 3: Raam's Shadow - review

Raam è tornato!

Versione provata: Xbox 360

Al di là di ciò che molti potrebbero pensare, è innegabile che il franchise di Gears of War debba gran parte del suo successo ad un comparto multiplayer particolarmente solido capace di catalizzare l'interesse di milioni di giocatori in tutto il mondo sin dal debutto di Marcus Fenix nell'ormai lontano 2006.

Negli ultimi anni Epic ha alimentato tale interesse con una lunga serie di DLC improntati proprio sul multiplayer, ma con Gears of War 3 qualcosa è cambiato, spingendo CliffyB e i suoi ragazzi a proporci qualcosa di diverso... ed ecco dunque arrivare Raam's Shadow, ricca espansione singleplayer volta a permetterci di approfondire ulteriormente la trama della serie.

Il DLC in questione, venduto a 1200 MP, ripercorre gli eventi antecedenti al primissimo capitolo della serie proiettandoci nel vivo del conflitto tra umani e Locuste in quel di Ilima City poco dopo l'Emergency Day, a 4 ore di distanza dal Kryllstorm - e dunque prima che Marcus Fenix ed il resto della squadra Delta entrino in azione.

L'avventura proposta si concentra infatti su due gruppi ben distinti; da una parte la Squadra Zeta, capitanata da Michael Barrick - personaggio noto a tutti coloro che avessero avuto modo di leggere i fumetti dedicati alla serie Epic - e dall'altra Raam ed i suoi sottoposti.

Per la prima volta nella storia della serie ci viene infatti fornita la possibilità di osservare gli eventi della storyline principale da due diverse prospettive e questo, almeno secondo chi vi scrive, è senz'altro il principale pregio dell'espansione in questione.

1

Il DLC reintroduce il caro vecchio Tai. Ve lo ricordate?

Perseguendo gli obiettivi degli Zeta saremo infatti chiamati a compiere azioni piuttosto tradizionali, come penetrare in edifici diroccati in cerca di superstiti o superare indenni folli scontri a fuoco, mentre vestendo i panni di Raam e della sua cricca di abomini, potremo dare libero sfogo al nostro lato oscuro, massacrando innocenti e avanzando attraverso le linee nemiche con una furia quasi inarrestabile.

Raam dispone infatti di abilità uniche e completamente diverse da quelle di qualsiasi altro personaggio proposto da Epic, che garantiscono una pregevole variazione al tema dominante della serie che non mancherà di stuzzicare eventuali appassionati.

Sebbene abbia riscontrato una certa legnosità nei suoi movimenti ed una leggera difficoltà nel centrare i bersagli con attacchi corpo a corpo - dovuta più che altro alla stazza e l'altezza dello stesso Raam che oscura le prede sottostanti - è infatti innegabile che l'utilizzo dei Kryll risulti non solo divertente ma anche e soprattutto gratificante.

Certo, in alcuni frangenti avrete la sensazione di essere fin troppo potenti - in fase difensiva i Kryll formano un muro pressoché impenetrabile permettendo a Raam di avanzare indisturbato sempre e comunque - ma la sensazione è che gli sviluppatori abbiano preso deliberatamente questa scelta per trasmetterci sensazioni del tutto diverse da quelle che abbiamo sempre provato nel corso di questi anni vestendo i panni di normali umani.

2

Vestendo i panni di Raam vi sembrerà davvero di poter conquistare il mondo in tempo zero.

Ad ogni modo la scelta di alternare umani e locuste nel corso dei singoli capitoli appare senz'altro vincente, anche a fronte di situazioni dall'alto tasso adrenalinico che contraddistinguono tutto il corso del DLC. Nelle circa 3 ore di gioco proposte, vi ritroverete infatti di fronte a frangenti estremamente spettacolari che andranno dalla strenua difesa di una linea difensiva dall'attacco di una vera e propria orda di Locuste, ad uno stupefacente confronto con un Brumak... il tutto senza contare le numerose sparatorie che, tanto in ampi slarghi quanto in spazi ristretti, metteranno a dura prova le vostre abilità belliche.

L'unica nota negativa, se proprio vogliamo trovare il pelo nell'uovo, riguarda la caratterizzazione della squadra Zeta, composta da personaggi un po' meno carismatici rispetto a quelli che abbiamo imparato a conoscere ed amare nel corso degli anni. Eccezion fatta per Barrick, gli altri membri della squadra non fanno quasi mai sentire la loro presenza in maniera davvero significativa e questo, specie nel caso in cui non si abbiamo amici con cui godersi una bella co-op, può senz'altro rappresentare un limite in termini di immersione nella realtà proposta.

Al di là di queste doverose considerazioni, Raam's Shadow si dimostra un DLC di indubbio valore, capace di arricchire l'esperienza di base di Gears of War 3 in maniera tutt'altro che marginale e fornire nuovi spunti d'interesse che non potranno essere certo ignorati da qualsiasi amante della serie. Chiunque non fosse fra questi probabilmente non nutrirà il medesimo interesse, ma nonostante ciò è innegabile che, in termini di rapporto qualità-prezzo, questo sia senz'altro uno dei migliori DLC rilasciati negli ultimi tempi.

8 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Gears of War 3: Raam's Shadow - review Davide Persiani Raam è tornato! 2011-12-08T09:00:00+01:00 8 10

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...