Eurogamer.it

Second Life torna a crescere, pianifica il futuro

Gli utenti sono aumentati del 40% dal 2011.

Linden Lab sta pianificando un ritorno in grande stile per Second Life, l'MMO dei primi anni 2000 spazzato via dalla concorrenza di Facebook e dei nuovi, più pratici social network.

La piattaforma ha visto una crescita del 40% dall'inizio del 2011, periodo in cui il nuovo CEO Rod Humble si è insediato presso la software house di San Francisco.

Per questo motivo, Humble crede molto nel potenziale di Second Life:

"Questo è un mondo che ha avuto 1 milione di persone loggate ogni mese, che ha generato $75 milioni all'anno. Proprio perché il prodotto è stato fuori dal giro per molto tempo, nel primo anno volevo porre l'attenzione sull'usabilità del servizio e tornare alle basi".

"Ci sono molte metodologie dell'UI, dai processi di sign-up al muoversi per il mondo, che pensavo potessero aiutare. E l'hanno fatto. Siamo riusciti ad ottenere molto nuovi utenti, in un periodo di vacanze abbiamo avuto 20.000 persone in un giorno. Non sono numeri da Facebook, ma 20.000 in un giorno... è tanto, giusto?".

Humble spera di integrare nei prossimi mesi una serie di tool per consentire agli user di personalizzare il proprio avatar e fare tanto altro nello stile degli MMORPG.

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!