TERA - review

Volete tankare in tanga e tacco 12? Eccovi accontentati.

Il nuovo arrivato (almeno per noi occidentali) nel campo degli MMO ha generato pareri contrastanti. Pubblicizzato come l'innovazione del genere action-MMO, TERA ha lasciato forse l'amaro in bocca a chi si aspettava qualcosa di realmente nuovo anche se ha indubbiamente migliorato un gameplay diverso dal solito, seppure non inedito.

Come in ogni massive che si rispetti, abbiamo la nostra ampia scelta di razze che spaziano dai longilinei High Elves ai simil demoni Castanic, dai tradizionali Human ai draconiani Aman. Con queste quattro razze avremo la possibilità di scegliere anche il sesso del nostro personaggio e, da quel che ho potuto vedere, la scelta del personaggio femminile è andata per la maggiore.

0

Pronti a creare il personaggio?

Rimangono invece tre razze limitate solo a un sesso. I Popori, che ci possono ricordare dei procioni umanoidi, i giganti Bakara, limitati alla scelta maschile e le Elin, piccole creaturine femminili amanti della natura anche se la loro esistenza e, soprattutto, la loro struttura fisica mi lascia alquanto inquietato vista la nazionalità dei creatori del gioco.

Anche le classi, a parte qualche piccola variante, ricalcano abbastanza lo standard degli MMO ai quali siamo abituati. Partiamo dal tank per antonomasia, il Lancer: classe scudata e munita di una di una grossa lancia, lento nei movimenti e dal danno basso, fa il suo sporco lavoro tenendo l'aggro e proteggendo dietro al suo scudo tutto i membri del party, assorbendo il danno causato in PvE/PvP.

Il Warrior, che è stata erroneamente considerata una classe solo DPS dalla community, è invece la seconda scelta degli sviluppatori per il tanking. Oltre a generare un discreto danno e ad essere utilizzabile come off-tank, potrà anche essere il main-tank. A differenza del Lancer, che si limita a bloccare i colpi con lo scudo rendendo il tutto un poco statico, il Warrion è un Evasive-Tank. Si tratta dunque di evitare gli attacchi, sia con delle skill apposite sia grazie all'abilità stessa del player. Una classe indubbiamente difficile per chi è sempre stato abituato a stare fermo con il proprio pg.

1

I cavalli alati sono il mezzo di trasporto tra le varie regioni di Arborea.

Detto questo, possiamo passare a chi invece è designato a generare danni o vogliamo lasciare i nostri poveri tank vittima delle mazzate? Anche qui grosse novità non ce ne sono: l'Archer è il classico ranged DPS munito di arco e trappole. Grazie alla grande agilità riusciremo a tenerci a distanza dal nemico, uccidendolo in tranquillità senza preoccuparci di ricevere troppi danni.

"Le classi, a parte qualche piccola variante, ricalcano abbastanza lo standard degli MMO"

Lo stesso potremo fare col Sorcerer, che a differenza della precedente classe ci darà un'enorme capacità di danno senza però poter ostruire l'avanzata del nemico. Ci viene comunque data la possibilità di rigenerare il nostro mana con estrema rapidità nonché diversi incantesimi AoE, utili per eliminare velocemente folti gruppi di nemici.

Non possono poi mancare i melee DPS. Con lo Slayer brandiremo un enorme spadone a due mani col quale potremo infliggere notevoli danni a tutti i nemici intorno a noi. Insieme al crowd control naturale dato dall'arma e alla velocità di movimento della classe, saremo delle notevoli spine nel fianco dei nostri avversari, che si vedranno gettati a terra dopo aver ricevuto una della nostre bordate.

Il Berserker impugnerà una gigantesca ascia, causando notevoli dolori al malcapitato che si troverà a tiro. L'unica pecca è la lentezza di questa classe e mancare il colpo vorrà dire essere totalmente inoffensivi per alcuni secondi; grazie all'armatura pesante, però, sopperiremo parzialmente al danno ricevuto.

Le classi e le razze di TERA.

"Gli sviluppatori ci han voluto dare la possibilità di provare le varie classi al livello 20"

Veniamo ora alla classe meno usata negli MMO, quela del curatore. Potremo scegliere tra il Priest e il Mystic. Nel primo caso saremo gli healer per eccellenza, con cure singole e AoE per le più svariate occasioni, oltre alla possibilità di generare scudi sui nostri compagni in grado di assorbire parte del danno. Nel secondo caso invece avremo la capacità di supportare il party curandolo o rigenerando il mana, potenziando le varie statistiche dei compagni o evocando dei pet in grado di assisterci. Inoltre potremo dispellare e, dulcis in fundo, rallentare l'avanzata dei nemici mediante incantesimi di controllo delle masse (i cosiddetti "crowd control").

Alla luce di questa spiegazione vi sono sorti dubbi su cosa scegliere? Niente paura, gli sviluppatori ci han voluto dare la possibilità di provare le varie classi al livello 20. Di cosa parlo? In pratica, subito dopo aver creato il nostro ammasso di pixel scosciato, lo troveremo al livello 20 alle prese con il prologo/tutorial della storia. Il tutto non durerà più di una mezz'ora ma avremo la possibilità di farci un'idea più precisa delle classi e delle varie abilità.

2

A rapporto in capitale! Va che bella figliola...

Appena avremo terminato la creazione del nostro alter-ego digitale verremo dunque catapultati nelle terre di Arborea, a combattere al fianco dei nostri amici e a destreggiarci con il particolare sistema di combattimento. La vera forza di TERA risiede infatti nella tipologia di gameplay: niente di realmente nuovo ma applicato ad un MMO è un interessante esperimento.

Chiamato "Non-Target Battle System", è un qualcosa che si avvicina al sistema di puntamento di un qualsiasi FPS a caso, con la differenza che non servirà la stessa precisione millimetrica; niente paura se siete degli scarsoni con gli sparatutto, dunque, perché la mira non è l'abilità richiesta in questo gioco. Proprio per la peculiarità del sistema e per il fatto che non saremo costretti a scegliere il target, avremo la possibilità di massimizzare l'efficacia delle nostre abilità su più nemici, senza dover far distinzioni tra bersaglio singolo o AoE, come in altri MMO.

"Il sistema di combattimento di TERA si avvicina a quello di un qualsiasi FPS"

Questo però può anche rivoltarsi contro di noi visto che verranno danneggiati anche i mob che "passeggiano" vicino all'area del nostro scontro. Sempre grazie alla possibilità di muoverci liberamente saremo inoltre in grado di evitare gli attacchi indirizzati verso di noi, sia con le skill sia con il semplice spostamento dal raggio d'azione del nemico. Niente più frecce a ricerca di calore per intenderci.

3

La zona dei Workshop. La Forgia è tutto quello che serve per creare il nostro equipaggiamento.

Lo stessa cosa però saranno in grado di farla gli NPC: mano a mano che il livello aumenta, infatti, crescerà anche la loro capacità di schivare e la loro intelligenza. Sempre ovviamente nei limiti del possibile, un giocatore attento può riconoscere i vari movimenti e imparare a prevedere le varie mosse, cosa che un'intelligenza artificiale predefinita non può fare. Questa cosa lascia molto libertà di scelta e non annulla la possibilità di affrontare NPC di livello molto più alto del nostro.

Non vi è venuta voglia di provare com'è fare DPS semplicemente puntando il nemico? Bene allora possiamo passare a come potremo accrescere il nostro potenziale per aiutare la popolazione di Arborea! Dopo la prima mezz'ora, una serie di eventi della storia (niente spoiler) ci porterà in quel che sarà la vera zona iniziale del gioco e il nostro amato avatar tornerà al primo livello.

Se ne sono dette di tutti i colori sulla mancanza di una starting zone per ogni singola razza e, in controtendenza, mi sento in dovere di spezzare una lancia in favore della zona iniziale in comune. In primis perché è coerente con la storia, e poi perché così non si rischia di avere zone poco popolate nel caso di razze poco gradite.

Vediamo come funziona il sistema di combattimento di TERA.

"Le quest sono ben gestite grazie anche all'integrazione con la mappa"

Le quest sono ben gestite grazie anche all'integrazione con la mappa. Si ha la possibilità di cliccare sui nomi in blu nel quest log per vedere evidenziata la zona dove trovare ciò che stiamo cercando, mentre per quanto riguarda i nemici da uccidere accanto al loro nome troveremo un simbolo che li indicherà. Un notevole risparmio di tempo!

Le quest normali sono ripetitive bisogna ammetterlo ma l'exp data come ricompensa ci evita di dover grindare come se non ci fosse un domani. Le missioni della story line, invece, a differenza delle quest normali sono più interessanti e alcune avranno anche dei piccoli filmati. Anche qui niente di nuovo ma almeno non si deve spasmodicamente tentare di estinguere interi spot per fare uno sputo di exp. Per raggiungere il ventesimo livello occorrono infatti circa una decina di ore, senza strafare.

4

Ecco dove potremo incantare i nostri oggetti.

Una volta raggiunto questo traguardo, che ci tengo a precisare che non essere il cap, potremo finalmente accedere alle prime istanze, che hanno una struttura abbastanza classica, con solita mattanza di "trash mob" per raggiungere i vari boss. Quest'ultimi sono però diversi dal solito, si muoveranno di più rispetto a come ci hanno abituato altri giochi e saranno in grado di schivare i nostri attacchi, rendendo il tutto un allegro girotondo di mazzate. Una volta ucciso, il cattivone di turno lascerà una buona dose di oggetti per non scontentare nessuno dei partecipanti.

Piccola nota di merito anche per i "camp fire", attivabili nelle istanze, coi quali potremo recuperare la stamina utile per accrescere i nostri punti ferita e per gettare alcune pergamene nelle sue fiamme, in modo da poter guadagnare degli status positivi. Questi saranno acquisibili da chiunque sia nei pressi del falò, sia esso un nostro compagno di party o un perfetto sconosciuto fermatosi per un po' di riposo.

Oltre che a combattere per salvare il reame dai "mostri", saremo chiamati anche a ristabilire l'ordine e la legge. Infatti il PVP non ha il solo scopo di farci azzuffare fuori dalle città e dagli avamposti, ma anche di dominare le varie zone della mappa. La cosa dovrebbe essere possibile tramite i BG, al momento disattivi, e alle votazioni.

5

Quell'ammasso di roccia è in realtà uno dei boss dell'istanza Secret Base.

"Volete candidarvi? Dovrete avere chi vi vota o convincerlo con le cattive"

Volete candidarvi? Ricordatevi però che dovrete avere anche chi vi vota o, in caso contrario, convincerlo con le cattive. Oltre a questo ci sono il GvG (Gilda contro Gilda) e i Deathmatch. Nel primo caso potremo dichiarare guerra a una gilda nemica e combatterla senza esclusione di colpi, cercando di prevalere anche per costringerla ad appoggiarci nella nostra ascesa al potere.

Nel secondo caso invece dovremo creare una squadra e sfidarne un'altra in combattimento. Attendiamo la riapertura dei BG per vedere cosa ci attende e cosa potremo acquistare con i punti guadagnati.

Terminata la parte dove le mazzate bisogna darle, giungiamo così a quella dove si dovrebbe costruire ciò che ci permette di prenderle senza troppi problemi. Mi piacerebbe dire belle cose sul crafting, visto che personalmente ritengo sia una parte importante negli MMO, ma purtroppo non ho visto nulla di realmente valido. Gli oggetti lasciati dai boss delle istanze sono nettamente superiori rispetto a quelli creati e rimane quindi utile solo per realizzare i classici consumabili o per generare pezzi da sacrificare per incantare.

L'Enchanting System necessita infatti di oggetti da sacrificare per aggiungere un +1 a quel che vogliamo potenziare. La riuscita del procedimento non è matematica ed è possibile fallire, ritrovandoci con un oggetto che nel migliore dei casi non ha subito variazioni o addirittura depotenziato di un livello se non totalmente azzerato. Serviranno allora pezzi dello stesso livello per fare sì che sia possibile incantare.

Ecco il Temple of Temerity: riusciremo a salvare la reliquia?

"Per quanto riguardo la raccolta delle materie prime, gli sviluppatori sono riusciti ad introdurre un pizzico di pepe"

Per quanto riguardo la noiosa parte di raccolta delle materie prime, anche in questo caso gli sviluppatori sono riusciti ad introdurre un pizzico di pepe: niente di eclatante ma è pur sempre un'idea carina. In pratica, interagendo con un qualsiasi nodo di risorsa presente sulla mappa, al momento dell'acquisizione della materia prima avremo la possibilità di ricevere un buff casuale. Ce ne sono di diversi tipi, dal regen degli HP all'aumento del critico oppure un momentaneo potenziamento di un'abilità inerente il crafting o il gathering.

È anche possibile recuperare parti utili al crafting da oggetti che abbiamo nell'inventario, estraendoli dagli stessi grazie al procedimento che potremo apprendere tramite le solite pergamene vendute dai mercanti o lasciate da mostri uccisi. Speriamo in una rivoluzione delle meccaniche o perlomeno in un'aggiunta di nuove ricette per pezzi di equipaggiamento migliori. Concludendo, cosa si può dire di un gioco che utilizza l'Unreal 3 Engine come motore? Le ambientazioni sono affascinanti, al punto che anche i luoghi lugubri hanno una loro bellezza. Armi e armature sono disegnate e dettagliate in maniera eccellente, anche quelle dei personaggi femminili, per quel poco di pelle che ricoprono.

Ciò ci porta a considerare TERA come un prodotto con un ottimo potenziale, con un PvE e un PvP divertenti, il cui futuro ci dirà se avrà il successo che merita o se invece diventerà l'ennesima bolla di sapone in questo settore. Se siete in un momento di magra e ciò che state giocando vi ha annoiato, è il prodotto che fa per voi. Sopratutto i server PVP.

8 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio TERA - review Thomas Guidetti Volete tankare in tanga e tacco 12? Eccovi accontentati. 2012-05-09T16:03:00+02:00 8 10

Commenti (38)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...