Hybrid - review

In una parola, guerra!

Versione provata: Xbox 360

5th Cell, una software house indipendente di Washington che molti di voi conosceranno per la serie di Scribblenauts, ha deciso di uscire dagli enigmi verbali che l'hanno resa famosa presentando su Xbox Live uno sparatutto in terza persona con ambientazione post apocalittica. Presentato alle E3 di quest'anno e anticipato da una closed beta ad aprile, Hybrid è da ieri scaricabile sulle nostre amate scatolette targate MS e, per la felicità di grandi e piccini, noi lo abbiamo provato!

Lo scenario che ci si presenta è la Terra del 2032, flagellata da un'improvvisa invasione aliena (ma va?). Il tutto si concentra intorno a una risorsa chiamata Materia Oscura e alla guerra scoppiata per ottenere il controllo dei numerosi siti di estrazione.

1

Riuscirò a colpirlo per primo o farò la solita brutta fine?

Fin da subito saremo chiamati ad effettuare una scelta quasi irreversibile, ovvero dovremo decidere con quale delle due fazioni in guerra schierarci. Potremo scegliere i Variant, niente meno che gli alieni responsabili dell'invasione, oppure un gruppo di umani ribelli chiamati Paladins.

Facciamo molta attenzione a questa scelta perché non potremo cambiarla a nostro piacimento e non saremo in grado di giocare insieme ad amici della fazione opposta. È però da notare che ho detto "quasi" irreversibile: infatti è possibile, dall'armeria, cambiare una sola volta per stagione di gioco la fazione, così modo da correggere un errore e poterci schierare al fianco dei nostri amici.

Effettuata la nostra scelta principale saremo portati al quanto mai utile tutorial. Nella prima fase impareremo a muoverci, a sparare da dietro una copertura, a muoverci verso un altro riparo e ad usare il nostro jet pack personale per effettuare brevi balzi verso zone con maggiore visibilità e per fuggire dai nemici.

In volo sarà comunque possibile continuare a sparare ai nostri avversari. Avremo inoltre la possibilità di sbloccare tre diversi droni pronti ad aiutarci contro i nemici, a seconda di quante uccisioni compiamo senza morire.

2

La mappa con i vari distretti e la quantità di Materia Oscura raccolta dalle fazioni.

Totalizzando un'uccisione sbloccheremo un Segugio, un drone leggero che ci darà un piccolo aiuto ad abbattere i nostri avversari; dopo 3 uccisioni invece ci verrà assegnato un Guerrafondaio, un drone con un'armatura e armi pesanti capace di uccidere da solo un nemico.

Infine, dopo 5 uccisioni sbloccheremo la Cacciatrice, un simpatico e quanto mai amabile drone che andrà a cercarsi i nemici e li accoltellerà senza possibilità di scampo. Terminata questa breve sessione avremo la possibilità di allenarci in modalità offline per imparare a padroneggiare meglio i comandi e conoscere le varie zone.

"Una volta selezionata la zona, potremo decidere il distretto dove combattere e aiutare i nostri alleati"

Superata questa fase saremo pronti per scendere nel vero campo di battaglia. La mappa è quella del pianeta Terra, divisa come la conosciamo in continenti, e saremo liberi di scegliere dove e come aiutare i nostri compagni senza alcuna restrizione.

Una volta selezionata la zona, potremo decidere il distretto dove combattere e aiutare i nostri alleati. La scelta è ampia e combattere in alcune zone ci darà diritto a dei bonus che ci verranno elencati al momento della selezione dell'area. Lo scopo ultimo è aumentare la supremazia della nostra fazione in quella determinata area per poter raggiungere per primi il sito o i siti di estrazione della Materia Oscura, il vero ed unico motivo di questa guerra, utile per potenziare la nostra fazione.

Cos'ha di speciale Hybrid? Ce lo spiegano i 5th Cell in questo video.

Una volta scelta la nostra meta potremo impostare il tipo di match da affrontare, come il classico Deathmatch a Squadre dove dovremo uccidere 30 nemici per assicurarci la vittoria. Nella modalità Tattiche, invece, la squadra che attacca dovrà innescare una bomba nel punto designato senza morire perché non è ammesso il respawn; la vittoria della modalità è assegnata a chi accumula più round vinti in un massimo di 7.

In Re della Collina invece bisognerà conquistare per primi l'area designata cercando di non soccombere sotto il fuoco nemico. Re dei Pazzi è più o meno come la modalità precedente, se non che la zona da conquistare cambia ogni trentacinque secondi e quindi bisognerà essere decisamente rapidi. Nella modalità Artefatto dovremo ovviamente impadronirci e difendere un artefatto che ci assegnerà 1 punto per ogni secondo passato in nostro possesso: la vittoria giungerà totalizzando 220 punti. Infine, in Sovrano, dovremo riuscire a conquistare i livelli sovrano degli avversari, aumentabili anche grazie alle uccisioni: attenti però a non morire perché ci verranno decurtati alcuni livelli.

3

Da qui potremo visionare quanto manca per raggiungere il sito di scavo.

"Ogni azione ci farà guadagnare punti esperienza, necessari per aumentare di livello e sbloccare abilità ed ottenere buoni equipaggiamento"

Al termine di ogni partita ci troveremo alla schermata di riepilogo dove saranno elencate le nostre morti, le nostre uccisioni, la nostra percentuale di mira e tante altre statistiche, insieme all'importante ammontare di punti esperienza accumulati. Ogni azione in gioco infatti ci farà guadagnare punti esperienza, necessari per aumentare di livello così da sbloccare nuove abilità ed ottenere buoni equipaggiamento, utilizzabili presso l'armeria in cambio di armi, caschi, abilità e alcuni extra.

Oltre ad una buona varietà di caschi, che da quanto ho potuto vedere al momento apportano solo modifiche puramente estetiche, troveremo anche un'ottima fornitura di armi che spazia dai fucili da cecchino alle mitragliatrici leggere, dai fucili da caccia a quelli d'assalto e alle pistole pesanti. Tutte ovviamente con caratteristiche diverse comodamente elencate in un'apposita scheda.

Nell'armeria sarà possibile acquistare anche delle abilità utili a potenziare noi stessi o come supporto alla nostra squadra. Un'abilità degna di nota è sicuramente la possibilità di riprogrammare i droni nemici, così che si rivoltino contro i loro proprietari. Vi è anche una sezione chiamata Extra, dove potremo acquistare un potenziamento del 50% dell'esperienza per 3 o 7 giorni, effettuare il cambio di fazione, assegnarci la Tag del nostro Clan e controllare il nostro stato di Élite, che sbloccheremo al raggiungimento del cinquantesimo livello.

5

on disperare piccolo drone, a breve rivedrai il tuo padrone!

Sarà inoltre possibile ottenere tutto quello che è presente nell'armeria grazie ai Crediti, acquistabili mediante i Microsoft Point. Attualmente 100 crediti li potremo riscattare con 80 MP, 600 con 400 MP e 1400 in cambio di 800 MP. Però, diciamocelo, è sicuramente un modo poco elegante per ottenere qualcosa, dato che né armi né abilità hanno restrizioni e ad ogni livello ci viene regalato un buono da spendere nell'armeria. La scelta resta comunque a voi.

Siamo dunque pronti a combattere spalla a spalla dei nostri amici. Abbiamo provato tutte le modalità elencate in precedenza e se il Deathmatch a Squadre è la solita modalità ignorante, di sicuro in Artefatto le coperture e le ritirate tattiche sono essenziali, così come lo è conoscere al meglio la mappa dell'area per sapere in quale posto la difesa sarà più semplice.

In Re della Collina e in Re dei Pazzi è necessario aver un ottimo affiatamento col proprio team o una buona dose di fortuna con il matchmaking, pena la sconfitta in pochissimi di minuti. La modalità invece più interessante per noi è sicuramente Tattiche, dal momento che morire e non poter rinascere se non alla fine del round in un 3vs3 è uno svantaggio notevole. Divertente come non mai invece Sovrano: rubare il livello all'avversario quando ormai è convinto di aver la vittoria in tasca non ha paragoni.

"Nell'armeria sarà possibile acquistare anche delle abilità utili a potenziare noi stessi o come supporto alla nostra squadra"

Hybrid all'E3 2012 - trailer

Per quanto riguarda le armi e le abilità, ognuna ha il uso punto di forza e il suo lato negativo: starà al giocatore scegliere cosa utilizzare a seconda della situazione, visto che ci viene data la possibilità di modificare equipaggiamento ed abilità ad ogni rinascita. Quindi niente paura se scegliamo un fucile da cecchino e ci accorgiamo che è l'arma meno indicata per un Deathmatch, perché potremo sostituirla con un bel fucile da caccia appena l'avversario ci imbottirà di piombo o ci farà dono di una simpatica granata.

Concludendo, possiamo dire che Hybrid è sicuramente un buon gioco e un buon passatempo per queste afose giornate estive, risultando inoltre un titolo estremamente fluido dal punto di vista grafico grazie anche al Source, il motore grafico di casa Valve, che gli dona la possibilità di girare a 60 FPS, come ci ha voluto più volte ricordare 5th Cell.

Quindi se gli spara tutto in terza persona sono il vostro pane quotidiano, se siete alla ricerca di un prodotto divertente per giocare da soli o con un paio di amici e cercate qualcosa che vi faccia divertire senza troppo impegno, di sicuro 1200 Microsoft Point sono il giusto prezzo per ciò che viene offerto.

8 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Hybrid - review Thomas Guidetti In una parola, guerra! 2012-08-09T16:26:00+02:00 8 10

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...