Borderlands 2: Capitan Scarlett e il suo Bottino dei Pirati - review

Un tesoro segreto vi aspetta!

Gearbox Software ci riporta su Pandora e ci fa vestire i panni degli ammazza-pirati e cerca-tesori!

Non abbiamo neanche avuto il tempo di rifiatare dopo l'ennesimo salvataggio di Pandora dalle grinfie di Jack il Bello, che eccoci di nuovo pronti per un'altra avventura... e che avventura! Già con il primo Borderlands, Gearbox Software ci aveva abituati a DLC decisamente corposi e divertenti. A quanto pare la tradizione prosegue anche in questo sequel, che nella sua prima espansione ci porta a vivere una mini (ma neanche tanto) avventura in stile piratesco.

Che ci crediate o no il pianeta Pandora non finisce mai di regalare sorprese e l'ultima in ordine di tempo è addirittura un oasi, chiamata... Oasis! Non siamo in mezzo al deserto ma poco ci manca e l'atmosfera che si respira in questa espansione sembra sospesa a metà tra i film pirateschi con protagonista Jack Sparrow e il pianeta Tatooine di Star Wars. Ovviamente, il tutto è insaporito dall'inimitabile umorismo di cui solo Borderlands è capace.

Di novità in Borderlands 2: Capitan Scarlett e il suo Bottino dei Pirati ne troverete non poche, a partire da un intero nuovo cast di nemici davvero tosto per arrivare a un nuovo mezzo davvero sfizioso da guidare, una via di mezzo tra una nave (pirata ovviamente) e il Sand Speeder guidato da Luke Skywalker.

5

La Pandora di Borderlands 2 è così pericolosa che quella di Avatar sembra quasi il luogo ideale per una scampagnata...

Non manca neanche una schiera di nuovissimi personaggi, uno più fuori di testa dell'altro a partire proprio da Scarlett, la cui voce vi accompagnerà dall'inizio indicandovi in modo del tutto particolare i vari obiettivi da portare a termine. A lei sono stati affiancati altri protagonisti che non mancheranno di strapparvi più di una risata, in particolare lo spasimante segreto di Scarlett, un vecchietto che ama scrivere lettere sconce e registrare di nascosto la sua amata mentre dorme.

"Se non vi sono bastate le armi del gioco principale, qui troverete ulteriore pane per i vostri denti"

Discorso armi. Se non vi sono bastate quelle del gioco principale, in Borderlands 2: Capitan Scarlett e il suo Bottino dei Pirati troverete ulteriore pane per i vostri denti. Il loot proposto da questa espansione è, se possibile, ancora più generoso, specialmente se si gioca in co-op con altri 2-4 giocatori. In questo caso però la difficoltà tende ad innalzarsi un bel po' e il grado di sfida potrebbe diventare inizialmente un po' frustrante per chi non abbia passato abbastanza ore su Pandora.

Borderlands 2: Capitan Scarlett e il suo Bottino dei Pirati è accessibile in qualsiasi momento del gioco. La sua location apparirà automaticamente sulla mappa di viaggio rapido, ma il consiglio che posso darvi è di affrontarla quando magari avete già preso confidenza col gioco. Pur non essendo strettamente legata alla storia principale e avendo un livello di difficoltà che si adatterà al grado raggiunto, risulta infatti maggiormente godibile con personaggi di livello un po' più alto.

2

Il nuovo mezzo disponibile in questo DLC è decisamente sfizioso da guidare. Meno veloce di quelli a cui eravate abituati ma molto più solido.

A tal proposito, per testare questo primo DLC di Borderlands 2 ho voluto far scendere in campo un secondo personaggio. Ho mandato temporaneamente in pensione il mio Gunzerker per provare la quinta classe, il Mechromante, anch'essa disponibile per il download o compresa nel "pacchetto" incluso nella prima versione del gioco.

"se questa è la qualità media dei DLC che Gearbox sta preparando, è altamente consigliabile l'acquisto del Season Pass"

Gaige, questo il nome del nuovo personaggio femminile, sembra meno adatta dei suoi tre colleghi al combattimento, ma solo apparentemente. Non appena capirete quanto possa far male sul campo di battaglia non avrete nulla da temere. Il suo fido robot Deathrap è un'arma davvero letale e si sposa alla perfezione con la velocità di Gaige. Le differenze rispetto agli altri personaggi non sono così marcate da meritare addirittura un intero playthrough (a meno che non siate maniaci come me, ma questo è un altro discorso), ma se siete ancora all'inizio di Borderlands 2 posso caldamente consigliarvi di ricominciare dall'inizio scegliendo la Mechromante. Vi divertirete non poco!

Raccontarvi di più sarebbe pura cattiveria: vi basti sapere che questo DLC consumerà ulteriori ore della vostra vita sociale. Se avete intenzione di portarlo a termine con tutte le missioni secondarie, e magari cacciando gli ennesimi "loot" preziosi, vi aspetta almeno un'altra mezza dozzina di ore di gioco.

Il trailer di lancio di Borderlands 2: Capitan Scarlett e il suo Bottino dei Pirati.

Il rapporto qualità/prezzo è decisamente buono e se questa è la qualità media dei DLC che Gearbox sta preparando, è altamente consigliabile prendere in considerazione l'acquisto del Season Pass.

8 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Borderlands 2: Capitan Scarlett e il suo Bottino dei Pirati - review Daniele Cucchiarelli Un tesoro segreto vi aspetta! 2012-10-24T12:00:00+02:00 8 10

Commenti (10)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...