Football Manager 2013 - review

Un passo in avanti con uno sguardo al passato.

Football Manager 2013 si sdoppia, migliorando il gioco dello scorso anno e proponendo una versione dal sapore Classico.

Versione provata: PC

Si sa, il calcio in Italia è una cosa seria. Su 60 milioni di abitanti, circa 61 sono allenatori dalle doti eccezionali, gli unici depositari della ricetta grazie alla quale il Milan di Allegri non sarebbe in crisi o la nazionale di Prandelli avrebbe vinto gli scorsi Europei. Di solito tali capacità vengono esibite, in giorno dopo, nei migliori bar della nazione.

Tra questi aspiranti CT, però, ce ne sono alcuni che provano, perlomeno virtualmente, a dimostrare che la propria conoscenza di tattiche, formazioni e moduli è davvero superiore alla media. E per tutto costoro l'appuntamento di quest'anno con Football Manager 2013 è imprescindibile quanto l'appuntamento davanti alla televisione, il martedì sera, per vedere la Champions League.

La serie SEGA è riuscita, in tutti questi anni, ad andare a sviscerare ogni aspetto manageriale del calcio, per riproporlo sotto forma di statistiche, regole e tabelle. Il ruolo che andrete a ricoprire sarà quello di Manager di una squadra di calcio, scelta liberamente tra le centinaia a disposizione prese di peso dai campionati di tutto il mondo. Potreste scegliere se allenare il Barcellona o selezionare il team di Lega Pro più vicino a casa vostra, fino ad arrivare ai campionati minori europei o al Sidney di Del Piero. L'accezione data al ruolo sarà quella inglese, dove il Mister gestisce ogni aspetto della franchigia, dall'allenamento individuale della giovane promessa delle giovanili all'organizzazione dei lavori del nuovo stadio.

Le opzioni e le possibilità aggiunte edizione dopo edizione sono infinite, tanto che potreste passare le prime ore di gioco solo ad impostare tutti i parametri iniziali. Dopo aver scelto la squadra, in Football Manager 2013 avrete la possibilità di decidere di modificarne il modulo, scegliendolo tra quelli preimpostati o creandone uno ex-novo, con la conseguente scelta degli uomini da schierare in campo e di quelli da far sedere in panchina. Una volta analizzata la rosa, capirete in che reparti la vostra compagine richiede rafforzamenti, così da intervenire sul mercato per colmare determinate lacune o allungare la panchina.

"Le opzioni aggiunte edizione dopo edizione sono infinite e potreste passare le prime ore solo ad impostare tutti i parametri iniziali"

2

Da qui potrete decidere il regime di allenamento generale, settimanale o giornaliero.

Infine, potrete impostare un regime di allenamento, scegliendo il carico di lavoro della squadra, su quali aspetti concentrarsi maggiormente e che tipo di preparazione avere nel pre-partita, ovvero se concentrarsi sugli avversari e la loro tattica o dedicarsi all'imparare a menadito il vostro gioco.

Potreste decidere anche di pensare ad una serie di esercizi specifici per uno o tutti i vostri calciatori, in modo da provare ad ovviare alcune loro mancanze tecniche (la finalizzazione nel caso di un Robinho a caso), o a evitare persistenti problemi fisici (Pato). La riuscita di tali accorgimenti dipenderà sia da voi, sia dalla bravura del vostro staff. Anche i vostri collaboratori potranno essere licenziati o assunti al pari dei giocatori, e vi richiederanno estenuanti contrattazioni prima di cedere alle vostre lusinghe e al vostro budget spesso limitato. Per questo motivo potreste provare ad andare dalla dirigenza per convincerli ad investire sulla preparazione tecnica degli assistenti, pagando loro un corso d'aggiornamento con il quale migliorare le loro capacità senza svenarsi in un nuovo contratto.

"Nell'era Mourinho, la parte comunicativa riveste un importante ruolo a tutti i livelli della gestione di una squadra"

Nell'era Mourinho, la parte comunicativa riveste un importante ruolo a tutti i livelli della gestione di una squadra. Come dicevamo, potrete in ogni momento andare dalla dirigenza per provare a convincerla ad ottenere maggiori fondi per comprare un campione (o top player, com'è di moda dire oggi) o investire sulle vostre attrezzature di allenamento, così come potrete indire una conferenza stampa per provar ad ammorbidire le richieste economiche di un obiettivo di mercato o far tirare fuori le ultime energie ad un veterano sulla via del tramonto.

La vostra credibilità come allenatore, i risultati conseguiti e il carattere dell'obiettivo delle esternazioni determineranno il risultato finale e potrebbero scatenare una serie di eventi collegati alle vostre dichiarazioni. In altre parole, agire in maniera arrogante davanti ai microfoni avrà un effetto nel caso in cui alleniate uno dei club più prestigiosi al mondo dopo aver vinto tutto in carriera, un altro se in bacheca avrete una Coppa Italia e qualche buon campionato con la Reggina.

Ecco il nuovo motore di gioco di Football Manager 2013 in questo filmato di gameplay.

Ogni vostra affermazione potrà essere declinata in modo diverso a seconda del tono utilizzato. Dire in maniera pacata che un vostro calciatore non si sta impegnando abbastanza potrebbe spingere l'atleta a dare di più in allenamento, mentre dirlo in maniera arrabbiata potrebbe far spuntare dal nulla diversi procuratori desiderosi di farvi osservare il loro pupillo.

La parte comunicativa è stata potenziata anche durante le partite: da una parte potrete parlare coi vostri calciatori in modo da spronarli, dall'altra potrete ascoltare i consigli e le osservazioni dei vostri collaboratori per capire in che reparti intervenire. Ovviamente, oltre ai consigli dello staff, potrete visionare un numero enorme di statistiche con le quali sezionare in diretta l'atteggiamento della vostra squadra. Similmente anche i calciatori o i collaboratori potrebbero chiedervi di parlare, in modo da darvi un feedback più puntuale di quello che sta avvenendo nello spogliatoio.

"Nel caso in cui voleste delegare alcune funzioni, potrete decidere di affidarvi al Direttore Sportivo"

Nel caso in cui voleste delegare alcune di queste funzioni, potreste decidere di affidarvi al Direttore Sportivo. Questa figura, potenziata in Football Manager 2013, rappresenterà il vostro braccio armato. In altre parole potrete decidere di delegare alcune attività scomode a questo collaboratore, che agirà in base alle vostre indicazioni.

Dietro questa figura fittizia si nasconde una buona percentuale degli aiuti che gli sviluppatori hanno pensato per venire incontro ai giocatori che non vogliono mettere il naso in ogni minima piega di Football Manager 2013. Settando i parametri del Direttore Sportivo potreste fare in modo che il computer gestisca automaticamente i rinnovi contrattuali, ceda determinati calciatori o contratti l'acquisto dei nuovi talenti.

3

Durante la partita potrete selezionare diverse statistiche per cercare di capire come si sta evolvendo il match e in che reparti intervenire.

In questo modo, grazie a un utilizzo accorto dei calciatori e del DS, potrete decidere in qualsiasi momento il livello di profondità di Football Manager 2013, in modo da adattarlo alle vostre esigenze e inclinazioni. Per coloro che fossero così pigri da non voler arrivare nemmeno a impostare queste opzioni è stata pensata la modalità Classic. Come si può intuire dal nome, selezionando questo genere di partita si tornerà indietro di qualche anno, quando buona parte delle innovazioni appena descritte non erano state ancora introdotte.

"Con la modalità Classic si tornerà indietro di qualche anno, quando buona parte delle innovazioni descritte non erano state introdotte"

In questo modo gli allenatori virtuali faranno praticamente solo quello, gestendo la formazione, le compravendite dei calciatori e gli allenamenti, lasciando da parte tutta le gestione puntale della comunicazione o di altri aspetti tecnici. Per far ciò Sports Interactive ha ripensato anche l'interfaccia, semplificandola per venire incontro alle esigenze di questo tipo di giocatori, accorpando alcune funzioni, automatizzandone altre ed eliminando gli elementi superflui.

Si avranno dunque tutta la profondità e il divertimento di Football Manager 2013, ma concentrati in stagioni da 8-10 ore. In questo modo i vecchi giocatori allontanatisi dalla serie per mancanza di tempo o quelli nuovi spaventati dalla complessità della modalità principale, troveranno in Classica un buon modo per mettere alla prova le loro capacità manageriali, senza per questo dover investire centinaia di ore solo per portare a termine una stagione o comprendere come navigare tra i complessi menù e le migliaia di statistiche.

In Football Manager 2013 debutteranno anche le Sfide, ovvero una serie di scenari pre-impostati da portare a termine nel miglior modo possibile. Questo tipo di modalità debuttò con i capitoli portatili della serie e sarà un divertente diversivo alle classiche stagioni, con obiettivi molto diversi da quelli classici (mantenere l'invincibilità, vincere le partite senza la formazione titolare) che metteranno a dura prova la vostra creatività di allenatore.

Miles Jacobson di Sports Interactive ci parla della modalità FM Classic.

Infine, finalmente, gli sviluppatori inglesi hanno integrato Steam e le sue funzionalità all'interno del codice di gioco. Questo gli ha consentito di realizzare una modalità online più solida e reattiva, ma soprattutto di proporre un sistema di classifiche mondiali più puntuale e profondo che in passato, grazie al quale confrontare le vostre statistiche con quelle degli amici di Steam o dei migliori allenatori mondiali.

Passando ai difetti, bisogna dire che nonostante i proclami degli sviluppatori, il motore 3D di Football Manager 2013 rimane uno degli aspetti più arretrati del gioco. Calciatori che pattinano sul campo da gioco, animazioni legnose e una fisica della palla rivedibile, rendono questa modalità di visualizzazione della partita, a nostro avviso, poco convincente. Certo non chiedevamo la fluidità di FIFA 13 o il Player ID di PES 2013, ma perlomeno qualcosa che nel 2013 potesse avvicinarsi allo sport simulato. Impostata la classica, solida e affidabile visualizzazione in due dimensioni, la partita risulta più godibile e chiara e nonostante tutto riesce persino ad essere emozionante e vibrante.

"Dal punto di vista dei menù il lavoro svolto è molto buono, l'interfaccia è gradevole e tutto è molto più chiaro rispetto al passato"

Dal punto di vista dei menù il lavoro svolto è molto buono, l'interfaccia è gradevole e tutto è molto più chiaro rispetto al passato. Nonostante questo permangono alcuni passaggi un po' troppo legnosi, come il confronto tra i vari giocatori e i membri dello staff, che denotano come ci sia ancora da lavorare sotto questo profilo. Abbiamo però gradito la possibilità di mettere in evidenza solo i parametri utili per determinare l'efficacia di un calciatore in un determinato ruolo, in modo da non farci distrarre da altre statistiche che potrebbero non essere determinanti per capire il rendimento dell'atleta in quella posizione.

4

Nonostante le promesse, il motore di gioco in 3D non è ancora all'altezza di una simulazione così raffinata.

Concludendo, anche quest'anno Sports Interactive ha creato un manageriale calcistico dall'elevatissima qualità. Se sotto il profilo della modalità principale quelli compiuti potrebbero essere considerati dei semplici miglioramenti volti a rendere più profonde le interazioni con la squadra e lo staff, oltre a una rifinitura dell'interfaccia di gioco, è sotto il profilo delle modalità che Football Manager 2013 stupisce.

La modalità Classica è un'intuizione magnifica, che consentirà a tantissimi nuovi e vecchi giocatori di approcciarsi alla serie di SEGA senza il timore di non avere abbastanza tempo per completare almeno una stagione, mentre le sfide e l'online saranno ottimi riempitivi tra una stagione e l'altra.

Se pensate di essere più grintosi di Conte, comunicativi di Mourinho e longevi di Ferguson, anche quest'anno Football Manager 2013 è il gioco in cui dovrete mettere alla prova le vostre capacità.

9 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Football Manager 2013 - review Luca Forte Un passo in avanti con uno sguardo al passato. 2012-10-29T01:01:00+01:00 9 10

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...