Wonderbook: Il Libro degli Incantesimi - review

Le fiabe in realtà aumentata.

Abbiamo provato il nuovo libro delle fantasie di Sony, e un po' ci è spiaciuto non essere più bambini...

Eccolo, è tra le nostre mani, è il Wonderbook della Sony. Un libro delle meraviglie, così promettono, ma il tomo che abbiamo davanti non sembra avere niente di speciale, tranne il fatto di non avere una copertina, né del testo al suo interno. Sfogliando Wonderbook troverete solo riquadri azzurri di diversa forma, disegnati su pagine spesse come il mistero che le circonda. Che diavoleria è mai questa?

Seguiamo la procedura, abbastanza semplice per chi ha già avuto modo di trafficare con la telecamera PlayStation Eye e il sensore di movimento Move. Accendiamo quel che va acceso e ci accomodiamo proprio come consiglia il software in allegato, seduti sul pavimento, con le gambe incrociate e il Wonderbook davanti a noi, poggiato per terra e a favore di telecamera.

Ed ecco la prima magia. Attraverso lo schermo del televisore vediamo il libro prendere vita, le sue pagine brillano divertite, mentre il Move che stringiamo tra le mani si trasforma nella bacchetta di legno che avevamo selezionato qualche istante prima. Ma non è finita qui, il libro sa anche parlare! E con la sua voce suadente, che rimbomba possente nella stanza, ci dà il suo caloroso benvenuto al corso di magia più incredibile in circolazione.

Ci sono due noi: quello reale che siede davanti a un libro vuoto con un PlayStation Move tra le mani, e quello virtuale dentro alla tv, che brandisce una bacchetta magica davanti a un libro che sembra vivere di vita propria. Due realtà parallele che ben presto diventeranno una, ingannando le nostre percezioni e portandoci con mano attraverso le magie che ogni buon mago degno di questo nome deve conoscere.

1

Ne Il Libro degli Incantesimi sono presenti oltre 20 magie da imparare.

Wonderbook funziona così, è un libro che sfrutta la vera rivoluzione di questi anni, la realtà aumentata, per trasformarsi in mille e più avventure, storie, sorprese. Per lanciare una simile idea Sony non poteva trovare niente di meglio de il Libro degli Incantesimi, manoscritto magico ambientato nel mondo di Hogwarts e scritto da J.K Rowlings in persona.

"Il Libro degli Incantesimi è una guida pratica per trasformare lo studente più attento in un vero e proprio mago"

Il Libro degli Incantesimi, incluso in ogni Wonderbook, è una guida pratica per trasformare lo studente più attento in un vero e proprio mago, in pratica una specie di test di ammissione per la scuola più ambita dell'ultimo decennio, proprio quella frequentata da Harry Potter e cricca.

Il pacchetto si dimostra fin da subito di altissima qualità. Il Libro degli Incantesimi si rivela un'idea non solo pazzesca ma sviluppata con un attenzione al dettaglio, con una delicatezza pedagogica come raramente si vedono nel mondo dei videogiochi. Wonderbook, almeno in questa forma, è un vero incantesimo che si compie davanti ai vostri occhi.

Eppure non c'è del vero gameplay al suo interno, ma non serve nemmeno. Le pagine de Il Libro degli Incantesimi sono racconti che prendono forma in teatri di cartone ritagliato, che a volte presentano dei bivi da selezionare tirando l'apposita linguetta virtuale con un movimento della nostra mano, nella quale anche il Move recita la sua parte.

2

Ecco come si presenta il Wonderbook di Sony a telecamere spente. Sono diverse le avventure in sviluppo per sfruttare questa singolare periferica.

Le pagine de Il Libro degli Incantesimi sono formule magiche, le cui origini vengono raccontate con della sabbia luminosa che potremo distorcere puntandoci sopra la bacchetta. Le pagine sono sempre diverse, costruiscono ai nostri piedi pozzi profondi centinaia di metri e castelli danzanti.

"Le pagine de Il Libro degli Incantesimi sono formule magiche, le cui origini vengono raccontate con della sabbia luminosa"

E dopo la teoria c'è anche posto per della sana pratica. Una volta appreso un incantesimo potremo utilizzarlo attivandolo con il giusto movimento di bacchetta, e da qui in poi il libro ci metterà davanti o un oggetto da manipolare o una vera e propria stanza virtuale a tema su cui testare le nostre nuove abilità. Ne avrete bisogno!

Wonderbook: Il Libro degli Incantesimi diventa più gioco quando, una volta terminato di "leggere" un capitolo, verrete messi alla prova con una serie di sfide in cui si deve dimostrare non solo di saper richiamare l'incantesimo giusto nel momento giusto, ma anche di saperlo lanciare bene. Riceverete anche una valutazione finale, quindi se ci metterete troppo a ricordarvi la formula per sputare acqua dalla punta della vostra bacchetta, probabilmente riceverete anche un voto peggiore.

Dal punto di vista tecnico Wonderbook e, in questo caso, Il Libro degli Incantesimi, sono degli autentici prodigi. La telecamera PlayStation Eye costruisce elementi virtuali con estrema precisione, applicandogli anche una fisica di tutto rispetto: provate a muovere il Wonderbook quando sopra le sue pagine è poggiato un vaso pieno di occhi (un vaso virtuale, naturalmente...) e lo vedrete reagire con sorprendente realismo.

4

Potrete muovere il libro e la realtà aumentata reagirà di conseguenza, a patto che si rimanga a favore di PlayStation Eye.

Il libro può essere ruotato e piegato: la realtà rappresentata sullo schermo reagirà in tempo reale, velocemente, aggiornando proporzioni e prospettive senza grandi sbavature. Il PlayStation Move, attraverso lo schermo, è una bacchetta che proietta la sua ombra, che potremo osservare proprio come se fosse un oggetto reale, qualcosa che colpisce un adulto ma mette KO qualsiasi bambino.

"I più piccoli potranno essere aiutati da un adulto senza. Basterà infatti sedersi accanto a loro, proprio come si fa con un vero libro di fiabe"

D'altronde Wonderbook, ma ancor di più Il Libro degli Incantesimi incluso, è dedicato proprio a loro, ai più piccoli, che potranno essere aiutati da un adulto senza compromettere il funzionamento del sistema. Basterà infatti sedersi accanto a loro, proprio come si fa con un vero libro di fiabe. E state certi che vi divertirete, anche voi, perché Il Libro degli Incantesimi è fatto bene, zeppo di sorprese, note di vecchi studenti che aprono nuove sezioni, oggetti da sbloccare e su cui poi fare pratica.

Le storie narrate sono accattivanti, divertenti e persino cupe; i testi che si potranno leggere su schermo ma che verranno costantemente narrati dal libro stesso, sono scritti con grande maestria e conquistano, riscaldano, proprio come un libro per bambini dovrebbe fare. Wonderbook, insieme a Il Libro degli Incantesimi, non è solo un ottimo prodotto tecnologico, ma anche un gioco (nel senso più ampio del termine) indimenticabile.

Gli sviluppatori ci parlano di Wonderbook: Book of Spells.

Soprattutto, rappresenta qualcosa di nuovo, un'esperienza che altre console non possono permettersi, un territorio che raramente è stato esplorato fino a questo punto. E il risultato è qui davanti a noi, ed è un semplice libro che grazie alla PlayStation3 si trasforma nel più incredibile libro che abbiate mai sfogliato. Forse non vale la pena comprare una console e relativi accessori solo per il Wonderbook e tutti i libri che in futuro lo supporteranno, ma se ne avete già una in casa allora l'acquisto è caldamente consigliato.

Rimane un pensiero, un'idea, una voglia: se fosse possibile vedere la realtà di Wonderbook senza l'ausilio di un televisore sarebbe già il futuro, e questa volta anche per i più grandi.

9 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Wonderbook: Il Libro degli Incantesimi - review Francesco Serino Le fiabe in realtà aumentata. 2012-11-14T15:17:00+01:00 9 10

Commenti (14)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...