Crimson Shroud - review

L'insostenibile leggerezza dei wall-text.

Yasumi Matsuno e i Level-5 ci regalano una piccola perla un po' ostica da avvicinare.

Versione provata: 3DS

Nintendo sta applicando per il suo eShop due politiche ben distinte tra Giappone ed Occidente. Nel paese del Sol Levante, per esempio, Crimson Shroud di Yasumi Matsuno, Liberation Maiden di Suda 51, Rental Bukiya de Omasse di Yoshiyuki Hirai e Aero Porter di Yoot Saito, fanno parte della raccolta Guild 01. In Europa, invece, tre di questi quattro giochi Level-5 sono approdati singolarmente e solo in versione scaricabile.

Nonostante il basso profilo, Crimson Shroud è l'ultimo lavoro di Yasumi Matsuno, la mente dietro capolavori quali Final Fantasy XII, Vagrant Story e Final Fantasy Tactics, che in Level-5 ha trovato un publisher disposto a seguire ciecamente le sue inclinazioni. In questo modo, nonostante il budget limitato, possiamo scorgere tutte le caratteristiche tipiche di questo game designer, come uno stile grafico ricercato, dialoghi ben scritti e le musiche di Hitoshi Sakimoto.

1

I protagonisti in Crimson Shroud sono rappresentati come delle statuette tridimensionali.

Quello che non ci si aspetta è, invece, il gameplay molto più vicino ai canonici giochi di ruolo da tavolo piuttosto che ai classici jRPG. Crimson Shroud sembra infatti più il tentativo di riproporre una versione digitale dei board game, con tanto di master narrante e dadi a venti facce, che un videogioco vero e proprio.

I luoghi, gli incontri e gli scambi di battute, non sono introdotti da spettacolari cut-scene e animazioni, ma sono descritti in maniera minuziosa da lunghi testi, rigorosamente in Inglese o Giapponese, accompagnati da schermate statiche che mostrano i tre protagonisti, Lippi, Giaque e Frea, da più punti di vista. Tutti i personaggi e i nemici incontrati, infatti, sono realizzati a mo' di statuette tridimensionali, che un'attenta regia riprende da più punti di vista per dare maggior brio alla narrazione.

"Il gameplay è molto più vicino ai canonici giochi di ruolo da tavolo piuttosto che ai classici jRPG"

Anche gli scontri, rigorosamente a turni, si limiteranno a mostrare i due schieramenti contrapposti ma immobili, che si scambieranno colpi invisibili le cui conseguenze verranno mostrate semplicemente dalla barra dell'energia. Esattamente come succederebbe con un qualsiasi gioco da tavolo.

Descritto in questo modo Crimson Shroud sembra decisamente peggio di quello che è in realtà: animazioni a parte, il combat system si è rivelato piuttosto ben costruito e complesso, basato su combo elementali e sulle abilità dei protagonisti, legate indissolubilmente alla forza delle armi e dell'equipaggiamento, vista l'assenza di veri e propri livelli.

3

Il combat system, per quanto statico, è sufficientemente profondo e articolato da rendere gli scontri godibili.

Gli onnipresenti dadi, inoltre, consentiranno di potenziare gli affetti di alcuni attacchi o magie, tanto per dare maggiore profondità agli scontri, e persino i barter point finali, ovvero il quantitativo di loot ottenibile alla fine dei combattimenti.

Anche alcune piccole biforcazioni della trama saranno governate dalla fortuna: un tiro di dadi sbagliato potrà far fallire un attacco a sorpresa, mentre la giusta combinazione consentirà di trovare tesori inimmaginabili!

Se all'inizio ogni volta che dovrete tirare i dadi sarete in balia della fortuna, proseguendo nel gioco otterrete alcune abilità che consentiranno di forzare la mano del fato, in modo da compensare con la forza eventuali tiri sfortunati.

La trama, costruita come un lungo flashback, vi accompagnerà in maniera piuttosto lineare verso l'epilogo dell'avventura. Visti i limiti delle animazioni imposti da Matsuno, gli spostamenti saranno gestiti tramite la mappa isometrica della zona e gli scontri avverranno coi classici incontri casuali della tradizione nipponica.

Quello che ne deriva è dunque un incedere piuttosto lento, che però saprà catturare tutti coloro che non si faranno scoraggiare dalle molte schermate di testo. La trama infatti è ben confezionata, i dialoghi ben scritti e le musiche di Hitoshi Sakimoto accompagnano degnamente l'avventura, che si assesta tranquillamente intorno alle 10 ore di lunghezza. Non male per soli 7.99 euro.

"L'incedere piuttosto lento saprà catturare coloro che non si faranno scoraggiare dalle molte schermate di testo"

Il trailer di lancio di Crimson Shroud.

Se per qualcuno il ritmo compassato e le minuziose descrizioni potrebbero essere motivo di estremo interesse, per altri potrebbero rappresentare un ostacolo insormontabile. Per questo non possiamo consigliare Crimson Shroud a prescindere, ma il prodotto Level-5 saprà conquistare coloro con abbastanza pazienza da sopravvivere al lungo tutorial.

7 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Crimson Shroud - review Luca Forte L'insostenibile leggerezza dei wall-text. 2013-01-17T13:00:00+01:00 7 10

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...