Marvel Heroes - review

Ennesimo clone di Diablo o interessante free-to-play?

Che ne dite di un gioco in cui al posto dei soliti guerrieri medievali abbiamo i personaggi Marvel, e al posto del solito demone il Dottor Destino? Amanti dei fumetti e degli action-RPG, forse è arrivato il gioco per voi!

Marvel Heroes mi spuntò di fronte proprio nel periodo in cui, per colpa di Diablo III, ero nuovamente finito nel tunnel degli action-RPG, mentre Avengers, circa un mese prima, aveva ridestato il mio interesse per fumetti che non leggevo da molto, molto tempo.

Capite bene dunque come in quei giorni il gioco mi sembrò l'esperienza terrena più vicina al contatto col divino, anche se poi ho realizzato che guardare Pacific Rim su uno schermo IMAX forse ci si avvicina di più (e spero di farlo), ma che ci volete fare, sono una persona volubile. Tuttavia la curiosità di provare Marvel Heroes è rimasta costante nel tempo.

Marvel Heroes è un titolo free-to-play sviluppato da Gazillion Entertainment, che ha unito il talento di David Brevik, già sviluppatore di Diablo e Diablo II, con quello di Brian Michael Bendis, scrittore di Marvel.

L'unione di questi due talenti non poteva che generare un clone di Diablo in salsa Marvel, e infatti così è stato, con un risultato abbastanza scontato sia come trama che come gameplay. La storia è forse una delle idee più sfruttate dell'universo Marvel: il buon vecchio Victor Von Doom vuole impadronirsi del mondo grazie al Cubo Cosmico, e indovinate un po' chi dovrà sventare i suoi piani?

1

Vedere Hulk e La Cosa che menano le mani spalla a spalla può essere un'esperienza esaltante, se sopravvivete per raccontarlo.

Anche il gameplay mostra un panorama ben noto, visto che il gioco si basa in tutto e per tutto sul filone di Diablo, ricalcandone le meccaniche in maniera totale. Questa può essere una gran cosa se amate il titolo di Blizzard e il genere degli action-RPG, che sembra godere di una seconda giovinezza, ma se ne avete abbastanza di cliccare in giro per lo schermo... beh provatelo comunque, tanto è gratuito!

"Potrete scegliere uno tra i cinque eroi disponibili gratuitamente: Vedova Nera, Daredevil, Hawkeye, Scarlet Witch e La Cosa"

Non appena avrete inserito username e password del vostro account, la prima cosa che dovrete fare sarà scegliere uno tra i cinque eroi disponibili gratuitamente. Vedova Nera, Daredevil, Hawkeye, Scarlet Witch e La Cosa, rispecchiano sostanzialmente le classi cui siamo ben abituati.

Pagando e giocando, tuttavia, potrete sbloccarne molti altri: preparatevi dunque a sborsare cifre che si aggirano intorno ai 15, 20 euro per i personaggi più famosi, come Spiderman. È vero che questo genere di titoli conta molto sulle microtransazioni per generare profitto, ma non so quanti siano disposti a spendere gli stessi soldi che potrebbero usare per State of Decay in un nuovo personaggio in un gioco gratuito, e infatti in giro si vedono quasi solo gli eroi gratuiti o quelli sbloccabili giocando. Tuttavia, ci sono anche dei pacchetti con cui è possibile comprare un determinato set di personaggi a un prezzo più basso.

Indipendentemente dal vostro avatar, ad ogni nuovo livello potrete potenziare le abilità esistenti o acquisirne di nuove nel classico skill tree a tre rami, che corrispondo ai ruoli che il personaggio può adottare all'interno di un party e che variano a seconda della sua classe.

2

Che gioco di supereroi sarebbe senza una bella missione nel laboratorio segreto del cattivo di turno?

La vostra avventura inizierà nell'area comune, l'Avengers Tower, in cui troverete gli NPC che danno missioni insieme a quelli per comprare, craftare o vendere oggetti. Alcuni NPC possono anche essere migliorati donandogli oggetti speciali, così da sbloccare nuove possibilità di acquisto o crafting.

"Il gioco prevede di muoversi per grandi mappe comuni piene di nemici, che sboccano occasionalmente in piccole istance private"

Il cuore del gioco prevede di muoversi per grandi mappe comuni piene di nemici, che sboccano occasionalmente in piccole istance private, in cerca degli obiettivi da portare a termine che nove volte su dieci prevedono l'eliminazione di un determinato boss o la raccolta di alcuni oggetti.

Vista la presenza degli altri giocatori, in queste mappe la situazione può diventare caotica e bizzarra. Capita spesso di vedere personaggi totalmente identici picchiare insieme lo stesso boss, una visione che rompe un po' l'incanto di vivere le avventure del proprio supereroe preferito. Tuttavia, vista l'alta presenza di giocatori, c'è sempre qualcuno pronto a dare una mano, è quindi molto difficile morire. Il problema casomai è che può capitare una delle cose più noiose per un MMO: la coda per eliminare un determinato obiettivo e terminare la quest.

All'interno della Avengers Tower troverete anche i terminali delle cosiddette "Daily Missions", che potete fare da soli o in gruppo, e che rappresentano l'endgame del gioco. Queste missioni possono essere di due tipi: le verdi sono disponibili per tutti, le rosse invece vengono sbloccate dalle chiavi droppate dai boss o acquistate con i soldi.

4

Le ambientazioni di gioco sono molto varie, ampie e ben realizzate. Se vi annoierete non sarà colpa loro.

E qui arriva il problema principale di Marvel Heroes: la campagna principale è abbastanza corta, parliamo di non più di otto ore di gioco, e non è certo sufficiente a raggiungere il level cap. Anzi, una volta sconfitto Von Doom vi mancheranno ancora un sacco di livelli. L'unico modo per progredire è dunque affidarsi alle Daily Mission, che vi riporteranno in varie parti del gioco già viste, solo con nemici più ostici.

"La campagna principale è abbastanza corta, non più di otto ore di gioco, e non è certo sufficiente a raggiungere il level cap"

Tuttavia le missioni verdi non sono niente al confronto di quelle rosse, e non è assolutamente detto che un boss vi droppi la sudata chiave. Quindi o spendete soldi per comprarle, od ogni giorno farmate pazientemente la missione gratuita disponibile. Oppure cambiate gioco.

Fortunatamente c'è un altro gruppo di missioni decisamente più divertenti, le Survival, in cui dovrete eliminare, insieme a un massimo di 14 compagni, ondate e ondate di nemici sempre più forti, fino al boss finale.

Rispetto alle altre missioni le Survival sono forse quelle riuscite meglio: sarà che ci si sente veramente parte di un gruppo di supereroi, sarà il loro ritmo frenetico, sarà che sono il modo più veloce per farmare XP, ma dopo un po' di tempo non è strano preferire queste missioni a quelle classiche.

Un trailer di Marvel Heroes dedicato ai cattivi del gioco.

Per il resto c'è veramente poco altro da dire su un gioco che è totalmente e assolutamente identico a Diablo, salvo per il fatto che si gioca coi personaggi Marvel, e che a lungo andare può diventare molto, molto ripetitivo. E che, pur considerando il giusto bisogno di fare soldi, sembra voler forzare un po' troppo la mano al nostro portafoglio.

Visto che è un gioco gratuito, non provarlo sarebbe un peccato. Tutto sommato la campagna principale è molto divertente, soprattutto se amate il mondo Marvel, ma prima di spenderci dei soldi vi consigliamo di giocarlo fino alla fine, e magari rigiocare qualche missione, perché la noia è più forte di qualunque supereroe.

6 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Marvel Heroes - review Lorenzo Fantoni Ennesimo clone di Diablo o interessante free-to-play? 2013-06-28T13:00:00+02:00 6 10

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...