Narco Terror - review

Uno shooter come tanti altri? Un po' peggio.

Dal passato degli shooter arriva un nuovo eroe senza macchia e senza paura, pronto ad affrontare il crimine. Il suo nome è Rick Quinn e preferisce stare in compagnia.

Con quel titolo, Narco Terror, pensavo di ritrovarmi davanti a un altro capolavoro a sorpresa a basso budget, intriso di sudore e polvere da sparo, che ringalluzziva in singolo ed esplodeva in multiplayer ma... no, questo gioco alla fine non ce l'ha fatta. Narco Terror poteva, in ordine: spaccare, distruggere, incendiare, esplodere, far brillare le nostre console, e invece si limita a volare in quota di sicurezza.

L'omaggio è ancora una volta agli anni '80, come va tanto di moda oggi, ma senza steroidi, senza raggi laser, senza il revisionismo futurista operato da Kavinsky nel campo della musica, o da Far Cry Blood Dragon e Retro City Rampage nei videogiochi. Narco Terror è estremamente fedele ai titoli di una volta.

C'è l'eroe senza macchia e paura, una missione da compiere e il politically correct è soltanto uno degli obiettivi che andranno raggiunti dosando smitragliate e pugni sul grugno. Il fine giustifica i mezzi, proprio come Arnold Schwarzenegger nei suoi film migliori, dove guardando in faccia il pericolo non c'è mai tempo per chiamare la polizia ma solo per armarsi fino ai denti e sparare fino a quando il lieto fino è a portata di mano. Una semplicità adorabile, sia per chi è cresciuto in quel mondo, sia per quelli che non hanno fatto in tempo a prendere due ceffoni dal bullo della sala giochi di turno.

1

Il classico shooter a doppia leva, niente di meno... niente di più.

Narco Terror è uno sparatutto a doppio stick, di quelli che con la leva sinistra muovi il personaggio e con la destra direzioni e spari contemporaneamente (e in questo campo il mio preferito rimane Super Smash Tv). Il resto dei pulsanti serve per attivare la schivata e per cambiare le quattro armi disponibili e gli altrettanti proiettili speciali, da utilizzare nei momenti più intensi. C'è poi il tasto per il corpo a corpo, utile quando il nemico più vicino soffre di alitosi.

Il sistema di comandi è rodato da mille altri titoli simili, anche se in questo caso la selezioni di armi e proiettili non è poi così intuitiva, e la cosa si fa alquanto fastidiosa quando dovrete richiamare un determinato equipaggiamento durante le sequenze più serrate. Poco male, ci si fa il callo. Durante il gioco collezionerete Dollari con cui potrete anche migliorare le quattro armi base del gioco (pistola, fucile a pompa, mitra e mitraglione rotante), o customizzare il vostro aspetto. Per spezzare l'azione di tanto in tanto potrete mettere le mani su qualche simpatica arma speciale, come l'immancabile lanciafiamme, che rimarrà attivà fino a quando non avrete finito i colpi.

"Tecnicamente Narco Terror non soffre di particolari problemi e graficamente non è poi male"

Nemmeno tecnicamente Narco Terror soffre di particolari problemi e graficamente non è poi male... e poi ci sono un bel po' di esplosioni, momenti in cui lo schermo sarà pieno di nemici. Quando parte anche la musica, spesso un po' troppo silenziosa, le cose si fanno senza dubbio interessanti.

4

In Narco Terror persino i barili esplosivi potevano essere posizionati meglio!

Ma è nella somma delle parti che Narco Terror non regge il confronto. E anche nel level design: la decina di livelli presenti propone ottime variazioni di ambientazione, ma non è questo il punto. Narco Terror non è bravo a proporre situazioni davvero esaltanti, non è bravo a nascondere tesori o a dare respiro agli stage. Che poi di anfratti "sospetti" ne avrebbe anche, ma sono sempre e comunque vuoti.

Anche gli "special stage", dove il gioco si trasforma in un titolo a scorrimento laterale, lasciano a desiderare e sempre per gli stessi motivi. Il gameplay di Narco Terror si limita a riprendere uno schema classico privandolo di qualsiasi guizzo personale.

"Insieme a un amico le cose si fanno senza dubbio più elaborate e soddisfacenti"

Questo non significa che non ci si diverta: insieme a un amico (o a un compagno di ventura casuale pescato in Internet), le cose si fanno senza dubbio più elaborate e soddisfacenti. Ma, ancora, manca un po' di customizzazione, di livelli di difficoltà per tutti i palati, col risultato che Narco Terror sembra fin troppo ridotto all'osso.

Il trailer di lancio di Narco Terror.

Gli sviluppatori di Rubicon Organization hanno firmato con Kock Media per cinque giochi da distribuire digitalmente. Il debutto non sarà stato dei migliori ma poteva andare molto peggio, e s'intravedono qua e là dei margini di miglioramento per una software house comunque nata da poco. E acerba, proprio come il suo semplice shooter.

6 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Narco Terror - review Francesco Serino Uno shooter come tanti altri? Un po' peggio. 2013-08-05T16:45:00+02:00 6 10

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...