NES Remix - review

Un Wario Ware senza Wario?

NES Remix è una sorta di Wario Ware senza Wario. La formula di gioco saprà sopravvivere senza il carismatico personaggio?

Prendete la serie Wario Ware, toglietegli la follia di quel geniaccio di Wario e cosa ne rimane? Semplicemente una serie di minigiochi essenziali e dal ritmo frenetico, capaci di tenere incollati i giocatori al pad alla ricerca del nuovo record o alla scoperta della prossima follia.

Con una mossa a sorpresa Nintendo, in quello che presumibilmente sarà l'ultimo Direct del 2013, ha presentato NES Remix, una sorta di rilettura di 16 classici per Nintendo Entertainment System presentati non come fedeli emulazioni ma come veloci scacciapensieri. Ognuna delle prove di cui è composto il gioco andrà ad estrapolare solo determinati elementi dal gameplay originale, in modo da proporre mini sfide divertenti, veloci ed avvincenti. Per esempio, in alcuni livelli ispirati a Donkey Kong non dovrete raggiungere per forza la cima dell'impalcatura ma semplicemente raccogliere tutta la frutta o saltare un certo numero di barili.

Ovviamente dovrete sudare un po' per poter accedere a tutti i contenuti di gioco: dopo aver superato il primo schema Remix, verrà sbloccato il primo livello di sei classici, nella fattispecie Super Mario Bros., Donkey Kong, Donkey Kong Jr., Mario Bros., Excitebike e Balloon Fight. Da qui sarete liberi di scegliere come proseguire, se concentrarvi su di un solo prodotto o procedere alternando le varie esperienze.

1

Nonostante la chiara ispirazione a 8-bit, NES Remix vanta una grafica più colorata e dettagliata degli originali.

Superando i vari stage, che inizialmente fungeranno da semplice tutorial delle meccaniche utilizzate nei livelli più avanzati, guadagnerete punti e stelle, fondamentali rispettivamente per sbloccare nuovi timbri da utilizzare su Miiverse e per accedere ai livelli più avanzati e agli altri 10 giochi presenti.

"16 classici per Nintendo Entertainment System vengono presentati non come fedeli emulazioni ma come veloci scacciapensieri"

I compiti proposti saranno piuttosto vari e spazieranno dallo sconfiggere tutti i nemici presenti in un livello di Mario Bros, all'evitare tutti gli ostacoli di una pista di Excite Bike o allo scoppiare tutti i palloncini di Balloon Fight. Inizialmente queste prove saranno legate strettamente al gioco originale dal quale traggono ispirazione, ma andando avanti con le sfide le cose si complicheranno notevolmente.

Ogni livello avrà dei mini-obiettivi da completare nel minor tempo possibile. All'inizio i più attempati tra di voi, o i collezionisti della Virtual Console, riconosceranno tante situazioni prese di peso dai vecchi capolavori Nintendo, ma avanzando col gioco potrete osservare come designer della Grande N si siano divertiti a rivisitare i loro vecchi classici, costringendovi a controllare contemporaneamente entrambi i personaggi di Mario Bros. o ad affrontare un livello con i comandi invertiti.

2

Gli obiettivi da completare saranno quasi sempre ispirati al gioco originale.

Nei livelli Remix la varietà di trovate è ancora più elevata. Per esempio in uno stage ispirato a Donkey Kong dovrete arrivare in cima alla struttura, nonostante intorno a voi sia tutto buio, mentre in un livello di Super Mario Bros. dovrete stare attenti a non scivolare dato che sarà tutto ghiacciato. Ci saranno poi i livelli che non solo modificano le meccaniche classiche ma che fondono assieme diversi giochi, come per esempio Zelda e Donkey Kong o Super Mario Bros. e Pinball.

"Ognuno dei Classici avrà dalle 15 alle 25 sfide di difficoltà crescente, per un totale di oltre 200 prove di abilità"

Ognuno dei Classici presenti avrà dalle 15 alle 25 sfide da proporvi, ovviamente di difficoltà crescente, per un totale di oltre 200 prove di abilità. Un numero elevato per garantire la varietà ma comunque non sufficiente per prolungare la longevità di NES Remix all'infinito.

Dal punto di vista stilistico, pur mantenendo inalterate le caratteristiche a 8-bit classiche dei vari giochi, gli sviluppatori si sono sforzati per rendere meno pixellose e arcaiche le diverse schermate, sfruttando una palette di colori più ampia e arrotondando alcuni bordi e alcuni angoli. Il colpo d'occhio dirà che tutto è al proprio posto e che ogni gioco è immediatamente riconoscibile, ma un osservatore più attento noterà qualche ombra gettata ai piedi dei personaggi e una definizione superiore. Discorso similare per il comparto audio, fedele ma non troppo all'originale a 8-bit.

4

Completando le diverse prove otterrete nuovi stage ma anche stampini da utilizzare sul Miiverse.

Nella più pura tradizione degli scacciapensieri NES Remix offre un divertimento intelligente, immediato e stimolante, rielaborando attraverso canoni più moderni sedici vecchi classici non sempre ancora digeribili per il pubblico moderno. L'estrapolare solo alcuni elementi di gameplay per riproporli in prove da pochi secondi funziona molto bene e persino Baseball e Urban Champions possono essere a loro modo ancora divertenti. L'idea di remixare i giochi tra di loro o stravolgere le semplici, ma assodate regole sulle quali questi classici si posano, è la ciliegina sulla torta che farà divertire i tanti vecchi giocatori che si avvicineranno a questo piccola perla.

Mancherà l'umorismo schietto e diretto di Wario, ma la formula dei vari Ware funziona anche in questa veste più seriosa. E chissà, magari dopo il NES potrebbe essere il turno del Super Nintendo o del Nintendo 64. O del GameBoy!

8 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio NES Remix - review Luca Forte Un Wario Ware senza Wario? 2013-12-30T11:36:00+01:00 8 10

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...