Threes! - review

Un puzzle-game da 3 x 3!

È possibile che la tabellina del tre possa dare vita ad uno dei puzzle game più intriganti per iOS? In Threes! Sì!

Versione provata: iPad

Qual è il segreto di puzzle game di successo? Sicuramente una formula di gioco semplice da imparare, ma difficile da padroneggiare e un sistema di controllo intuitivo. Ma cosa divide un buon rompicapo da uno di quei giochi capaci di entrarti nella testa e non uscirne più, se non scacciati da una droga persino più forte?

È la cura nei dettagli, quella capacità degli sviluppatori di rendere l'esperienza piacevole e interessante, capace di stimolare non solo il cervello, ma anche l'occhio e l'orecchio. Cosa sarebbero Tetris senza le sue formidabili musichette, Peggle senza l'Inno alla Gioia o ZooKeeper senza i simpatici animaletti? Probabilmente dei grandi passatempo, ma non i giochi divora ore che sono oggi.

PopCap in questo è maestra: solitamente il gameplay dei suoi giochi è impacchettato e infiocchettato con una cura maniacale, che va dalla scelta dei colori ad un set di animazioni solitamente spassose, sottolineate da strani versetti o buffe espressioni.

1

Ogni tessera ha disegnato alla base un semplice volto, che sbadiglierà o parlerà a seconda del vostro gioco.

Sirvo, piccolo team formato da tre (che coincidenza!) persone tra le quali spiccano Greg Wohlwend (Ridiculous Fishing) e Asher Vollmer (ex di thatgamecompany), deve essere riuscito a sintetizzare questa formula. Non è da tutti, infatti, riuscire nella titanica impresa di rendere interessante la tabellina del tre! Come? Con Threes! ovviamente, un simpatico puzzle game appena approdato su App.Store che ha immediatamente conquistato mezzo mondo. Basti pensare che è al momento è il gioco col miglior score sul discusso Metacritic.

Cos'è che rende speciale Threes!? Semplicemente il fatto che rispetta fedelmente le regole sopra riportate. La meccanica alla base del gioco è infatti molto facile da apprendere. Partirete con una griglia 4x4 con all'interno 9 mattonelle sparse casualmente sulla sua superficie. Queste possono essere di tre tipi differenti: quelle blu valgono 1, quelle rosse 2 mentre quelle bianche mostreranno sul loro dorso un multiplo di tre.

"Il compito del giocatore sarà abbinare tra di loro due caselle col medesimo valore in modo da ottenere il multiplo di tre più alto possibile"

Il compito del giocatore sarà quello di abbinare tra di loro due caselle con il medesimo valore in modo da ottenere il multiplo di tre più alto possibile. Due tasselli col valore 3 daranno vita ad un casella con un 6 sopra. Quest'ultima potrà essere combinata solo con un altro 6 il cui risultato sarà un pezzo dal valore di 12. Così via, fino ad arrivare ai multipli più alti, come il 192 o il 384.

Fin qui tutto molto semplice. Peccato che dopo ogni movimento entrerà in gioco una nuova casella. Questa irromperà nello schema dal lato opposto rispetto a dove avrete fatto scorrere le tessere. Uno swipe verso l'alto vi farà comparire la casella ai piedi della griglia, mentre uno verso destra la farà apparire a sinistra. L'operazione è resa più difficile dal fatto che ogni spostamento muoverà nella direzione impartita non solo le tessere selezionate, ma tutta la griglia, sempre che ci sia la possibilità di combinare due numeri simili o ci sia uno spazio vuoto da occupare. In caso contrario si muoveranno solo le file libere, lasciando immobili le altre.

Se all'inizio sarà difficile prevedere dove apparirà la nuova piastrella, col procedere della partita gli spazi a disposizione saranno sempre meno e il giocatore più abile sarà in grado di pilotare coscienziosamente l'arrivo delle nuove tessere.

2

Il gameplay è molto semplice: dovrete abbinare le tessere con il medesimo numero per ottenerne una nuova del valore pari alla loro somma.

A dare ulteriore pepe a questa operazione giunge il fatto che non saprete precisamente che tipo di pezzo entrerà in scena come succede in molti puzzle game, come Tetris per esempio. Il gioco, infatti, vi mostrerà solo il colore del pezzo successivo. Un tassello blu o uno rosso non implicheranno grosse sorprese dato che corrisponderanno sempre a caselle dal valore rispettivamente di 1 e 2.

Una piastrella bianca, invece, potrebbe invece scombinare tutti i vostri piani. La maggior parte delle volte, infatti, vedrete comparire un 3, ma durante le fasi più avanzate non dovrete stupirvi se vi piomberà tra capo e collo un 12 o persino un 48, che potrebbero essere più complessi da combinare velocemente.

Non ci siamo dimenticati qualcosa? Ovviamente sì, ovvero che le caselle 1 e 2 sono le uniche che non devono essere combinate con quelle dello stesso numero. L'unica opzione a vostra disposizione sarà quella di sommare i due numeri per ottenere una tessera 3. Questo vuol dire che una casella rossa si potrà fondere solo con una blu.

La partita terminerà quando la scacchiera sarà completa e non potrete più muovere le tessere in nessuna direzione. In altre parole quando non vi saranno più due numeri uguali adiacenti o un 1 e un 2 da combinare. In seguito il gioco calcolerà il punteggio, premiando con un molti punti le combinazioni più alte. Potrete poi confrontare il vostro record con quello degli amici utilizzando Gamecenter e prenderli in giro per la loro dabbenaggine con qualsiasi social network o sistema di comunicazione conosciuto.

"La partita terminerà quando la scacchiera sarà completa e non potrete più muovere le tessere in nessuna direzione"

Come succede in questi casi è molto più complesso spiegare come funziona il gioco a parole che apprendere la meccanica direttamente sul campo. Quello che serve sapere è che gli sviluppatori sono riusciti a trovare una formula molto semplice e intuitiva, ma che comunque si presta molto bene a mettere in evidenza l'abilità del giocatore, dato la fortuna ha un suo peso, ma abbastanza marginale nell'economia del gioco.

A tutto questo si deve aggiungere un comparto tecnico davvero minimale, ricco di tutti quei dettagli e colpi di classe capaci di far innamorare il videogiocatore. A partire dalla musica di sottofondo, orecchiabile, magnetica, che vi troverete a fischiettare mentre starete elaborando la mossa successiva, fino ad arrivare ai tanti versetti che le tessere faranno saltuariamente.

3

Le uniche a sfuggire alla regola di base del gioco sono le tessere 1 e 2, che andranno combinate tra di loro.

È bastato semplicemente abbozzare due occhi ed una bocca sulla parte inferiore delle caselle per dargli una personalità ben definita sia ai vari numeri, sia a tutto il gioco. I 3 sono formati da due puntini divisi da una stanghetta, ma già i 48, coi loro dentoni, sono più riconoscibili. Non mancano anche pirati e vampiri. Due caselle identiche si guarderanno se affiancate, mentre potrebbero persino salutarsi se fuse assieme. Impiegate più di qualche secondo a decidere la vostra mossa sentirete le varie tessere sbadigliare, darvi dei noiosi o dirvi di agire.

In altre parole gli sviluppatori di Sirvo sono riusciti a trovare un sistema intelligente per rendere divertenti e piacevoli anche le partite più lunghe e contemporaneamente per dare qualche suggerimento a chi si fosse impantanato.

Si tratta dello scacciapensieri perfetto, dunque? Quasi, ma per 1,79 euro è davvero difficile chiedere di più. Forse qualche opzione aggiuntiva, come skin da scegliere, delle piccole sfide da risolvere o un diverso accompagnamento musicale sarebbero state la proverbiale ciliegina sulla torta, ma anche così è impossibile non consigliare Threes! a prescindere.

Vi assicuriamo che sarà il vostro passatempo preferito per passare in un lampo i momenti morti della giornata.

9 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Threes! - review Luca Forte Un puzzle-game da 3 x 3! 2014-02-28T12:47:00+01:00 9 10

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...