Star Wars Pinball: Heroes Within - review

Zen Studios non si smentisce.

Nuovo giro, nuova serie di tavoli dedicati alla saga di Star Wars per il simulatore firmato Zen Studios, che anche questa volta ha sfornato un ottimo poker di flipper per tutti gli amanti del genere.

Versione provata: PlayStation 4

Il team Zen Studios non ne vuole proprio sapere di smettere di realizzare nuovi tavoli per i suoi rinomati titoli di flipper per console domestiche, portatili e smartphone, e forte di alcune licenze come quella di Guerre Stellari, ecco arrivare un nuovo pacchetto per Star Wars Pinball chiamato Heroes WIthin, appena rilasciato sugli store digitali. Dopo Super League Football, i ragazzi ungheresi sono dunque tornati a capofitto sul famosissimo brand cinematografico con ben quattro nuovi tavoli, ognuno dedicato a diversi personaggi e capitoli della saga creata da George Lucas: Han Solo, Droids, Master Of The Force e Episode IV: A New Hope.

Coloro che hanno amato i precedenti contenuti di Star Wars Pinball possono stare tranquilli, i nuovi arrivati sono tutti estremamente ben disegnati, ricchi di rampe ed obbiettivi come da tradizione, ma è impossibile non sottolineare la spiccata bastardaggine di Master Of The Force, dove a causa delle ridotte dimensioni è difficile riuscire ad indirizzare la pallina dove lo si desidera. Altra conseguenza è quella dell'imprevedibilità di quest'ultima, che tende per qualche strada ragione (sfortuna?) ad infilarsi spesso nel corridoio centrale posizionato a in basso sinistra, con conseguente perdita della sfera.

Droids invece è quello in apparenza il più facile da gestire per ottenere grossi punteggi grazie ai numerosi extra-ball che è possibile collezionare, peccato che le missioni e gli obbiettivi che regalano il numero di punti maggiore siano sapientemente nascosti, come quello di completare un paio di rampe senza far cadere la pallina nei buchi di lava scavati dentro i corridoi.

1

Come al solito tutti i tavoli sono arricchiti con personaggi, luoghi ed elementi che donano quel pizzico di realismo in più che non guasta mai.

Il flipper dedicato ad Han Solo si lascia giocare con tranquillità e offre diverse chicche quali quella di nascondere (o salvare) una pallina per poterla richiamare quando lo si ritiene più opportuno, oppure affrontare il fetentissimo minigioco del Millennium Falcon, che sfrutta in modo originale la gravità (e le due alette laterali) per essere completato.

"I controlli sulla versione PlayStation 4 soffrono ancora una volta di un leggerissimo lag"

In Star Wars: Heroes Within ritroviamo l'ormai consolidata e realistica fisica della pallina, così come il godibile comparto grafico che non sembra aver subito miglioramenti se non per qualche effetto speciale creato per l'occasione. Simpatici anche i modelli poligonali che si muovono di tanto in tanto sui bordi dei tavoli, che seppur siano fini a se stessi aggiungono quel tocco di personalità per rendere l'esperienza di gioco più godibile per i fan di Guerre Stellari.

Lo stesso discorso non lo si può fare i controlli, che almeno sulla versione PlayStation 4 soffrono ancora una volta di un leggerissimo lag al quale ci si può fare il callo nel giro di poche partite, ma davvero non capiamo perché Zen Studios non tenti di sistemare questo piccolo difetto totalmente assente nelle versioni PS3 e Vita.

A proposito di quest'ultima, nonostante un dettaglio grafico per forza di cose ridimensionato a causa delle specifiche tecniche della console, giocare sfruttando il touchscreen per muovere le alette si è rivelato ancora una volta la scelta più divertente per giocare ai tavoli di Star Wars Pinball.

2

Master Of The Force è probabilmente il tavolo più impegnativi dei quattro inclusi in Heroes Within: studiare bene il manuale degli obbiettivi è un consiglio da non sottovalutare.

Lag inesistente, caricamenti veloci e la possibilità di ascoltare le proprie playlist preferite negli auricolari, rendono la versione per laportatile di Sony la migliore delle tre da noi testate; peccato che, almeno al momento, i risultati delle leaderboard non si uniscano a quelli ottenuti sulle altre piattaforme.

"Come al solito è possibile scegliere tra sei differenti inquadrature più una completamente personalizzabile"

Come al solito è possibile scegliere tra sei differenti inquadrature più una completamente personalizzabile, regolare un sacco di caratteristiche con il menu operatore, la grandezza e la posizione dello schermo segnapunti e attivare o meno l'effetto slo-mo, opzione che però annullerà la pubblicazione dei nostri punteggi sulle classifiche mondiali.

Spendiamo un paio di parole per il comparto sonoro, in questa occasione davvero notevole non solo per via dei soliti effetti uguali in tutto e per tutto a quelli di un vero flipper, ma anche per i brani, i dialoghi e alcuni storici campionamenti presi direttamente dai film originali che regalano al gioco quel pizzico di nerdaggine in più sempre ben accetta da tutti gli estimatori della saga.

Anche in questo caso, acquistando una qualsiasi versione sul PlayStation Store si ha diritto a scaricare il DLC comprendente i quattro tavoli su tutte e 3 le console Sony all'invitante prezzo di €9.99.

3

Il dettaglio grafico su PlayStation 4 è davvero notevole ma anche le versioni PS3 e PS Vita fanno bella figura, il tutto senza intaccare minimamente la fluidità del gioco.

Ancora una volta i ragazzi di Zen Studios hanno dato prova di saper realizzare flipper divertenti e originali, nonostante ormai il parco dei contenuti disponibili per Zen Pinball 2 sia diventato molto grande, anche se il nostro desiderio è quello di poter vedere presto tavoli inediti, magari non provenienti da brand famosi come quello trattato nelle recensione o quello dedicato ai supereroi Marvel.

8 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Star Wars Pinball: Heroes Within - review Manuel Stanislao Zen Studios non si smentisce. 2014-04-30T10:35:00+02:00 8 10

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...