Eurogamer.it

Disney Infinity 2.0 Marvel Super Heroes, le possibilità sono (in)finite - review

La scatola dei giochi di Disney torna, lo fa nel modo giusto?

Disney Infinity 2.0 Marvel Super Heroes porta l'universo Marvel all'interno del mondo Disney: un mix riuscito?

Il debutto di Disney Infinity lasciava intravedere un enorme potenziale per la serie. D'altra parte chi meglio dell'azienda del vecchio Walt può contare su di un numero enorme di licenze dal grande appeal da sfruttare? Le acquisizioni di Marvel e di Star Wars, oltretutto, non fanno che rendere l'offerta praticamente irresistibile per i bambini di tutte le età.

Al posto di prendere tutto quello che c'era di buono ed espanderlo a dismisura, però, Disney ha scelto di fare un passo in avanti e due indietro, lasciando un po' di amaro in bocca.

Cominciamo con un'osservazione quantitativa: nello Starter Pack di Disney Infinity 1.0 erano contenuti ben tre Play Set, ovvero tre scenari differenti accompagnati da un personaggio specifico. In questo modo non solo si potevano visitare i mondi di Monster University, Gli Incredibili e I Pirati dei Caraibi e giocare con personaggi del calibro di Jack Sparrow o Mr. Incredible, ma si avevano ben tre stili differenti di gioco in un'unica confezione. C'era un'avventura, uno con più azione e uno più sandbox.

In Marvel Super Heroes, invece, Thor, Iron Man e Vedova Nera sono i protagonisti del medesimo Play Set, appiattendo di molto sia l'offerta qualitativa, sia quella quantitativa. Questo perché a prescindere dal personaggio utilizzato la storia narrata rimane la medesima e lo scenario sarà unico, ovvero una versione ridotta e un po' spoglia della Manhattan della Marvel, con tanto di Stark Tower annessa.

1

Il Play Set degli Avengers vi vedrà lottare contro Loki e dei giganti di ghiaccio.

Per trovare maggiore varietà sarà necessario allora spendere ulteriori 24,90 euro per acquistare il Play Set di Ultimate Spiderman (che però ricicla a sua volta Manhattan) o quello dei Guardiani della Galassia.

Per fortuna che gli sviluppatori di Avalanche hanno lavorato per differenziare i vari personaggi, grazie ad un albero delle abilità piuttosto intricato, così da rendere l'esperienza differente nel caso in cui si utilizzi il Dio del Tuono, Cap o Spidey.

Thor, infatti, potrà volare per raggiungere facilmente qualsiasi punto della città o dei livelli, mentre Capitan America e Vedova Nera dovranno trovare i giusti appigli. Spider Man, invece, potrà dondolarsi sulle sue ragnatele per ottenere lo stesso effetto. Hulk, ovviamente, spacca.

Inoltre verranno aggiunti anche i cattivi come Loki e Venom in modo da poterli utilizzare sia nelle avventure che nelle scatole dei giochi.

Peccato che in Disney Infinity 2.0 Marvel Super Heroes non ci siano più da scovare pezzi speciali da sbloccare nella Scatola dei Giochi o segreti, il che vanifica la necessità di esplorare i vari livelli di gioco, rendendo le missioni piuttosto lineari. Svolazzare per i cieli di New York rimane comunque piacevole e divertente, soprattutto utilizzando il buon Spider-Man per dondolarsi da un tetto all'altro.

Il sistema di combattimento, tra contrattacchi, parate e mosse speciali, è più complesso che in passato ma anche in questo caso è un peccato che non vi siano scontri degni di sfruttare pienamente questa profondità. Talvolta una telecamera un po' impacciata e una risposta dei comandi non perfetta tenderanno a rendere i combattimenti più difficili del previsto, soprattutto per un gioco marchiato PEGI 7. Il rovescio della medaglia è che tutta la storia potrà essere giocata in cooperativa, anche sulla stessa console, cosicché potrete aiutare i vostri figli qualora abbiano problemi a superare un determinato punto.

2

In Disney Infinity 2.0 Marvel Super Heroes potrete utilizzare anche i Super Cattivi.

Tutto male dunque? Per fortuna no, dato che i miglioramenti fatti con la Scatola dei Giochi potrebbero far chiudere un occhio di fronte a questi passi indietro. Oltre a tantissimi nuovi componenti Marvel, alcuni dei quali davvero da feticisti, è stata semplificata l'interfaccia di costruzione, così da facilitare la realizzazione delle proprie idee.

Inoltre sono stati introdotti i Costruttori, ovvero dei simpatici personaggini che creeranno automaticamente uno scenario legato al loro tema. In altre parole il Costruttore delle piste completerà il circuito che avete iniziato mentre quello cittadino tirerà su grattacieli come nemmeno il peggior palazzinaro.

In questo modo potrete semplicemente dedicarvi ai dettagli, come per esempio posizionare i mostri, le trappole o disegnare il livello. Grazie alle porte, infatti, potrete collegare tra di loro più Scatole dei Giochi, avendo la possibilità di costruire veri e propri videogame o, in alternativa, di creare gli interni degli edifici.

Per esemplificare la flessibilità della Scatola dei Giochi 2.0, nello Starter Pack sono stati inseriti due dischi contenenti altrettante esperienze: la prima è una sorta di tower defense nella quale dovrete respingere gli assalti di Loki e delle sue truppe, la seconda, invece, è un'avventura in stile Gauntlet.

3

Nei Play Set da comprare a parte potrete mettere le mani sui Guardiani della Galassia e Ultimate Spiderman.

Senza considerare che tutte le statue, i potenziamenti e i livelli costruiti con Disney Infinity 1.0 sono compatibili con Disney Infinity 2.0 Marvel Super Heroes e quindi il gioco parte già con decine di contenuti supplementari creati dai giocatori.

Inoltre Disney ha promesso di fornire nuovi contenuti a cadenza settimanale, in modo da tenere sempre aggiornato e ricco di contenuti il gioco.

Anche in questo caso la mancanza di un vero e proprio tutorial non aiuta i neofiti ad avvicinarsi allo strumento ma una volta presa confidenza con le sue meccaniche, la Scatola dei Giochi riuscirà a mostrare le sue potenzialità, mescolando mondi fino a oggi inconciliabili come quello dei personaggi classici Disney con quello Marvel, facendo collaborare o scontrare, per esempio, Paperino e Venom.

Questa commistione risulta particolarmente potente grazie all'ottimo lavoro svolto dagli sviluppatori per unificare stili così diversi. Ogni personaggio, infatti, sarà immediatamente riconoscibile ma allo stesso tempo simile agli altri. Ognuno, oltretutto, è caratterizzato da animazioni personalizzate e mosse speciali.

E una volta tolti dalla base i vari personaggi saranno in tutto e per tutto dei giocattoli da utilizzare anche con la console spenta, per continuare le avventure dei Vendicatori nella testa dei vostri bambini.

4

Grazie alla Scatola dei giochi potrete mescolare liberamente tutti gli universi della Disney.

Peccato che gli scenari (perlomeno quelli di base del Play Set) siano piuttosto scarni e i caricamenti molto lunghi. Il vantaggio, dunque, di aver provato il gioco su PlayStation 4 è dato da una maggiore pulizia della grafica e un frame rate piuttosto solido, ma è un po' poco per un prodotto che mostra pochi spunti rispetto alle controparti PS3 e Xbox 360.

Disney Infinity 2.0 Marvel Super Heroes è un seguito più pigro del previsto. Il modello economico applicato da Disney alla sua creatura è ancora più aggressivo che in passato, dato che ha ridotto a un terzo i contenuti dello Starter Pack e ha aggiunto anche dei minigiochi all'offerta dei dischi da comprare nei negozi.

Per fortuna la Scatola dei Giochi è stata potenziata e nelle mani giuste rischia di diventare un vero e proprio editor capace di sfornare contenuti molto differenti per tutto l'anno. L'occasione per offrire qualcosa di davvero potente però è stata mancata, e non ci rimane che sperare che la versione 3.0 (che secondo noi arriverà, casualmente assieme a Star Wars), sappia coniugare i contenuti offerti dagli utenti con un'offerta ludica di livello.

Nel frattempo, però, tutti gli amanti dei Supereroi Marvel potranno divertirsi costruendo con le proprie mani il gioco e l'avventura dei loro sogni.

7 / 10

Disney Infinity 2.0 Marvel Super Heroes, le possibilità sono (in)finite - review Luca Forte La scatola dei giochi di Disney torna, lo fa nel modo giusto? 2014-09-22T13:02:00+02:00 7 10

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!