Eurogamer.it

Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain - consigli per iniziare

Qualche dritta per partire con il piede giusto.

Anche se atmosfera e meccaniche di Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain non risulteranno troppo astruse ai fan storici della serie, può capitare di sentirsi smarriti di fronte alla libertà d'azione concessa dal titolo di Konami.

Per questo motivo abbiamo stilato una lista di consigli utili su possibilità spesso sottovalutate che vi renderanno molto più efficaci sul campo di battaglia: eccole elencate in ordine sparso.

Se siete già esperti e avete bisogno di aiuto per un altro aspetto del gioco, il link seguente in blu vi riporterà all'indice generale della Soluzione completa di Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain.

  • Cercate i punti d'osservazione migliori: Cominciamo con un consiglio che più scontato non si può. Il binocolo è uno strumento fondamentale, ma per sfruttarlo a dovere bisogna trovarsi nella posizione ideale, in un punto rialzato che dà sulla zona in cui si trovano gli obiettivi. Spesso le missioni sono caratterizzate da uno o più di questi punti piazzati strategicamente, quindi raggiungeteli e fate un po' i guardoni prima di procedere.
  • Taggate i nemici: Anche se nel nostro walkthrough lo ricordiamo spesso, taggare i nemici è fondamentale per poterli tenere meglio d'occhio. Le sagome dei nemici taggati restano visibili anche quando passano dietro a degli ostacoli come gli edifici, e non c'è limite al numero di oggetti taggabili, quindi non vi sono motivi per non sfruttare a fondo questa funzione. Ricordate inoltre che il primo upgrade del binocolo permette di analizzare i nemici e capire se vale la pena di estrarli con il Fulton o metterli semplicemente fuori gioco.
  • Recuperate il più presto possibile gli interpreti: A che serve interrogare un nemico se non capite la sua lingua? Visto che i nemici interrogati possono rivelare informazioni spesso preziose, recuperare un interprete in grado di farvi comprendere queste informazioni dovrebbe essere la vostra priorità numero uno in ogni zona.
  • Sfruttate i nemici: Afferrare un nemico e neutralizzarlo è ok, ma non c'è bisogno di eliminare tutti gli ostili uno per uno. Invece, potreste fare in modo che un uomo alla vostra mercé chiami i compagni prima di stordirlo, e poi preparare un'imboscata per abbattere facilmente due o tre nemici in una singola azione e risparmiare tempo. Oppure avete addormentato un nemico che volevate interrogare? Dategli un calcio e lo rimetterete in piedi, pronto a spifferare tutto quel che sa.
  • Usate i colpi soporiferi: L'anima di Metal Gear Solid è lo stealth, ma questo non è l'unico motivo per usare più dardi soporiferi che proiettili perforanti. Un nemico morto non può darvi nulla, mentre un nemico addormentato può essere svegliato per essere interrogato, oppure inviato alla Mother Base in caso abbiate bisogno di lui in qualche modo. Insomma, pensateci su due volte prima di uccidere qualcuno che potrebbe tornarvi utile.
  • Potenziate il Fulton: Abbiamo parlato di inviare nemici alla Mother Base con il Fulton, ma questo pallone aerostatico può inviare veramente di tutto alla Mother Base, posto che l'abbiate potenziato a sufficienza. Potenziando sia il binocolo che il Fulton potrete rastrellare efficacemente tutte le risorse umane e non che incontrerete. Ricordate però che il pallone aerostatico può essere visto normalmente dai nemici, quindi non abusatene nelle aree ostili.
  • Recuperate i materiali utili: I potenziamenti della Mother Base sono importanti tanto quanto il completamento di una missione, quindi non concentratevi solo sui nemici ma anche su quanto potrà tornarvi utile al quartier generale. Tra le risorse potrete recuperare materiali per potenziare le vostre armi e svilupparne di nuove, ma anche delle erbe che verranno utilizzate in seguito dal team medico: in caso decidiate di portarlo con voi, D-dog potrà fiutarle facendole comparire sulla mappa.
  • Date priorità allo sviluppo: Il potenziamento della Mother Base può essere personalizzato a seconda di ciò che volete fare, ma le piattaforme di sviluppo della base e di Ricerca & Sviluppo sono particolarmente importanti: la prima vi permetterà di recuperare più materiali durante le missioni accelerandone il tempo di lavorazione, e dovrebbe avere priorità assoluta.
  • Scegliete l'orario ideale per le missioni: Prima di cominciare una missione potrete decidere quando affrontarla, e l'orario dinamico, nonché le condizioni meteorologiche, influenzeranno alcune cose fondamentali. Notte e tempeste di sabbia ridurranno di molto la visibilità, e la seconda celerà anche i rumori, ma le condizioni avverse non valgono solo per il nemico, quindi sperimentate. Fate solo attenzione a non prolungare troppo le missioni, o gli eventuali cambi della guardia causeranno una ridistribuzione dei nemici sul territorio, obbligandovi a taggare nuovamente tutti.
  • Chiamate l'elicottero in anticipo: Nella fase di avvicinamento a una zona d'atterraggio, non perdete tempo e chiamate l'elicottero con qualche minuto d'anticipo, in modo da trovarlo pronto al vostro arrivo. Con questo piccolo accorgimento eviterete di restare coinvolti in scontri in attesa che il velivolo giunga in zona, o di venire uccisi mentre riprende quota.
  • Portate in missione i compagni giusti: Ogni compagno possiede una specifica serie di abilità che possono rivelarsi inestimabili. Non solo, acquisendo esperienza ne sbloccheranno anche altre, per cui è una buona idea non portare sempre lo stesso con voi. Per fare un esempio, Quiet è molto abile in combattimento mentre D-dog può individuare nemici e piante, o anche distrarre i nemici.
  • Ricordate che non siete soli: Durante le operazioni non riducetevi a utilizzare l'ultimo proiettile prima di ricordarvi di chiedere rifornimenti. L'elicottero che utilizzate per allontanarvi a fine missione può lanciarvi anche dei rifornimenti, opzione che dovreste sfruttare prima di infiltrarvi in una zona (a meno che non lo facciate poco dopo essere atterrati) visto che non costa molto.

    Inoltre, l'elicottero può fornirvi anche supporto diretto, impegnando le unità nemiche in maniera molto efficace se potenziato. Bombardamenti letali o di fumogeni e gas soporiferi possono risolvere nel giro di pochissimo tempo una missione, a seconda della situazione, ma in questo caso ponderate bene i costi.

Commenti

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!