Eurogamer.it

Fallout 4: La guerra non cambia mai, Fuori dal tempo

Mettiamo piede nelle lande radioattive.

L'avventura di Fallout 4, come vedremo, prende il via in maniera lineare, ma a un certo punto le vostre scelte cominceranno ad avere un peso ben avvertibile e delle ripercussioni sulla trama e su ciò che potrete e non potrete fare in seguito.

Per la prima parte del gioco, nulla di cui preoccuparsi: passerete gran parte del tempo a esplorare (e prima ancora a creare il personaggio), vagare senza meta per il semplice gusto dell'esplorazione e fare piccole deviazioni che probabilmente vi faranno dimenticare l'obiettivo del momento per azzuffarvi con qualche nemico o anche solo per vedere cosa troverete in un certo punto della mappa.

In ogni caso, anche quando vi addentrerete nel vivo delle missioni, passerà un bel po' prima di dover ponderare le vostre azioni e scegliere con chi schierarvi. Nel corso della guida vi indicheremo quando sarete arrivati a questo crocevia. Per il momento, partiamo con le missioni principali senza preoccuparci di queste svolte.

Fallout 4: Missioni principali

In questa pagina: La guerra non cambia mai, Fuori dal tempo

Pagine successive:

La guerra non cambia mai

Fallout 4 comincia con la creazione del personaggio, che si rifletterà nello specchio. In questa fase potrete modificare come preferite i due avatar, e quello scelto sarà quello di fronte allo specchio quando terminerete la fase di creazione.

Dopo la creazione, esplorate come preferite e interagite con gli altri personaggi, finché non sentirete qualcuno alla porta.

Aprite e rispondete alle domande dell'uomo per distribuire i punti abilità, poi firmate il contratto e quando necessario seguite le altre persone fino al Vault. Per completare questa missione introduttiva dovrete semplicemente fare ciò che vi verrà detto.

Fuori dal tempo

Dopo il risveglio, aprite la capsula di stasi del vostro partner per raccogliere l'Anello Nuziale, poi muovetevi fino a capire come uscire dal Vault 111 (la strada è praticamente obbligata). Passando nella sala mensa, raccogliete il manganello dal tavolo a destra ed equipaggiatelo prima di affrontare gli scarafaggi radioattivi. Respinta la minaccia, accedete al terminale della sala mensa per poter giocare con l'Olonastro Minaccia Rossa, in pratica un clone di Donkey Kong con qualche variante sul tema.

Raggiungete l'uscita del Vault per trovare il Pip-Boy e aprite la porta, poi salite verso l'alto con l'ascensore. Scendete il fianco della collina per tornare a Sanctuary e dirigetevi verso la vostra vecchia abitazione, dove incontrerete Codsworth. Parlate con il robot per ottenere informazioni ed entrate in casa, dove potrete recuperare un fumetto di Grognak il Barbaro da un ripiano in cucina. Come accade con tutti i fumetti, leggendolo otterrete dei bonus.

Esplorati i dintorni, Codsworth vi parlerà di Concord: recatevi verso la nuova destinazione e prendete nota dell'area di servizio lungo la strada, in cui potrete rifugiarvi in caso di necessità. La stazione contiene vari oggetti e un terminale, da cui scoprirete l'esistenza di una caverna nascosta che si trova alla base della collina dietro alla struttura.

In fondo alla grotta, dopo alcuni ratti talpa ovviamente ostili, troverete una cassaforte contenente armi e oggetti. Dopo questa deviazione riprendete il cammino fino al museo che si trova nel centro di Concord, poi eliminate i nemici in zona.

Torna all'indice principale di Fallout 4: la guida.

Commenti

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!