Eurogamer.it

Nintendo, il 2020 sarà l'anno del parco divertimenti

Lo afferma il quotidiano finanziario giapponese Sankei.

Stando a quanto ha riportato sulle sue pagine il quotidiano Sankei, il parco divertimenti di Nintendo collocato all'interno degli Universal Studios di Osaka sarà aperto al pubblico nel corso dell'anno 2020.

I lavori, che pare siano portati avanti a un ritmo serratissimo, hanno fatto registrare costi totali per 500 milioni di dollari, superando la soglia dei 400 milioni utili alla realizzazione dell'area invece dedicata ad Harry Potter.

Al momento, sebbene abbastanza fumoso, quello del parco divertimento sembra un progetto molto caro a Nintendo e che, qualora dovesse far registrare il successo sperato dalla casa di Kyoto, potrebbe arrivare anche al di fuori del territorio giapponese, con aperture anche in Nord America e sul territorio europeo.

A voi piacerebbe visitarlo?

Avete letto dell'aumento del valore delle azioni Nintendo realizzato grazie a Pokémon GO?

Commenti

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!