Eurogamer.it

Super Mario Run - recensione

Il re delle piattaforme, in un mondo sconosciuto.

Proprio oggi, dopo mesi di attesa, Super Mario Run è disponibile anche per i dispositivi Android. Per questo motivo abbiamo scelto di riproporre a voi lettori la recensione da noi pubblicata quando il gioco uscì per iOS. Vi facciamo notare che con il passare dei mesi sono state introdotte alcune novità all'interno nel titolo e che la versione venduta sul Play Store di Super Mario Run è la 2.0.

Il momento è arrivato. Super Mario, simbolo di Nintendo e re dei giochi di piattaforme, debutta in un mondo sconosciuto pieno di potenziali rivali. Lo fa con lo stile, l'eleganza e la genialità che da anni caratterizzano le sue avventure, complice anche il raffinato level design di Shigeru Miyamoto.

Con Super Mario Run, Nintendo dimostra per l'ennesima volta che la qualità non è per tutti. Nessuno degli innumerevoli runner su Apple Store può competere con gli anni di esperienza della nota casa giapponese.

Pur partendo dalla stessa base dei suoi concorrenti, Super Mario Run trova sempre un modo sorprendente per ravviare la sfida, rendendo ogni partita diversa dalla precedente. Per iniziare a giocare non è necessario spendere soldi.

Si accede all'Apple Store, si scarica l'app e si inizia l'avventura. Senza sborsare un euro si possono affrontare i primi tre livelli del primo mondo. Mentre per il giocatore medio del mercato mobile l'offerta è insufficiente, per un utente cresciuto a pane e Super Mario basta e avanza per un primo assaggio.

Mario01

La natura atipica del gioco ha spinto Nintendo a inserire una vasta gamma di nuovi elementi interattivi.

Ogni livello, infatti, nasconde 5 speciali monete colorate. Recuperandole tutte, si sblocca una versione alternativa dello stesso livello, con altrettante monete speciali. Trovando anche il secondo set, si sblocca un terzo layout.

Per completare i tre livelli gratuiti, quindi, non bastano certo i 10 minuti con cui gli utenti occasionali arrivano alla fine del percorso. Il set di monete rosa è abbastanza abbordabile, ma già quelle viola richiedono uno sforzo extra. Per le monete nere, invece, preparatevi a consumare il touch screen.

Oltre alla modalità Mondi, sono presenti anche le sfide di Toad, nelle quali si deve entusiasmare una folla di Toad urlanti raccogliendo il maggior numero possibile di monete, possibilmente con stile.

L'obiettivo è quello di far meglio degli altri giocatori, selezionabili tramite uno scomodo codice utente. Attraverso questa modalità è possibile sbloccare altri personaggi giocabili. Oltre a Peach e all'immancabile Luigi, ci sono altri nomi celebri del regno dei Funghi, e ogni personaggio è caratterizzato da uno stile di movimento unico, che aggiunge una dose ulteriore di varietà al cocktail di base.

Mario02

Assistere alla corsa inarrestabile di Mario toccando lo schermo per farlo saltare è... strano!

Per poter usufruire dell'intera esperienza, però, è necessario investire 9,99 euro. Una cifra importante per una piattaforma come l'Apple Store, che a quanto pare sta suscitando le ire di tanti utenti.

Nonostante l'incredibile qualità del pacchetto confezionato da Nintendo, la cifra richiesta è alta per la piattaforma Apple. Debuttare in un nuovo ambiente senza conoscerne le regole può essere pericoloso e il fatto che Super Mario Run sia attualmente bersaglio di molte (troppe) recensioni negative da parte degli utenti, dimostra quanto sia difficile entrare in un mercato così diverso da quello tradizionale.

A nostro avviso, comunque, il vero difetto di Super Mario Run non è il prezzo, perché il pacchetto confezionato da Miyamoto e da Nintendo vale abbondantemente la cifra richiesta. Il vero problema è la necessità di essere sempre connessi alla rete.

Senza una connessione a internet, Super Mario Run non può essere avviato. Il gioco trasmette costantemente dati per aggiornare le classifiche. Questo non solo consuma avidamente il traffico dati del cellulare, ma rende il gioco inutilizzabile in un gran numero di situazioni.

Dieci cose che vogliamo in GTA 6 C'è sempre spazio per migliorare. Dieci cose che vogliamo in GTA 6

Per esempio, non è possibile giocare Super Mario Run in aereo. Scaricando il gioco su un iPad senza sim telefonica (come nel nostro caso) non si può giocare in assenza di una rete wi-fi. Se avete quasi esaurito il traffico previsto dal vostro contratto o se siete all'estero, potreste dover rinunciare alla partita.

La scelta dell'always online è comprensibile per la sicurezza dell'App (a cui Nintendo difficilmente rinuncerà), ma si trasforma in un ostacolo monumentale per una fetta importante di utenti, che giustamente potrebbe rifiutarsi di comprare un gioco mobile che non può essere giocato ovunque. Ed è un vero peccato, perché in termini di divertimento nudo e crudo, Super Mario Run è un'esperienza fantastica.

Il modo in cui Nintendo cattura e veicola l'attenzione del giocatore, suggerendo ad arte i percorsi da seguire e suscitando sempre la giusta dose di curiosità, scalda il cuore. La cura nel posizionamento di ogni singola moneta, dei vari nemici (alcuni dei quali possono essere superati senza nemmeno saltare) e degli elementi classici del mondo di Super Mario, è maniacale.

Pur rivoluzionando l'impostazione classica del suo titolo di punta, Nintendo non ha rinunciato alla meraviglia, carburante perfetto di tutte le sue creature. Ed è così che è riuscita a inserire nel pacchetto anche gli scontri con i boss, o altre divertenti sorprese.

Dal punto di vista grafico Super Mario Run non stupisce, probabilmente per via dello stile ripreso da New Super Mario Bros. Mario e gli altri personaggi sono puliti e ben animati, ma esattamente come era già accaduto su Wii U, sacrificano parte del proprio calore per adattarsi al mercato attuale.

Super Mario Run è un piccolo gioiello di level design, confezionato ad arte da una Nintendo desiderosa di far bene su un nuovo mercato. La scelta dell'always online, tuttavia, limita l'esperienza di un gran numero di utenti. Se non fosse stato per questo importante dettaglio, il voto in fondo all'articolo sarebbe stato certamente più alto.

7 / 10

Super Mario Run - recensione Filippo Facchetti Il re delle piattaforme, in un mondo sconosciuto. 2017-03-23T14:30:00+01:00 7 10

Commenti (39)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!