Eurogamer.it

Cinque modi in cui i giochi Xbox One e 360 saranno migliorati su Scorpio - articolo

Frame-rate più fluidi, assenza di tearing, caricamenti più rapidi e tanto altro.

Tutto ciò che dovrete sapere su come i giochi dell'attuale Xbox saranno migliorati su Project Scorpio.

Project Scorpio offre il cento per cento di compatibilità con il software che gira sull'attuale console Xbox One, sia che si tratti dell'ultimo blockbuster tripla A, che di uno delle centinaia dei titoli Xbox 360 adattati con successo tramite il programma di retrocompatibilità di Microsoft.

Tutto dovrebbe girare senza intoppi, ed oltre a ciò, la piena potenza dell'engine Scorpio sarà messa al servizio per migliorare i vostri attuali giochi. Secondo il team hardware di Xbox, gli attuali software della vostra libreria dovrebbero girare più fluidi, apparire migliori e caricare più velocemente.

Si tratta di un risultato notevole perché nonostante la nuova console sia costruita da zero per far girare tutti i contenuti, alcune scelte di design sono state prese nel periodo di gestazione della macchina, cosa che rende questo compito decisamente più arduo. Mettetela così: c'è una strada più semplice, e PS4 Pro ne è un esempio, e poi c'è un approccio più complesso che è quello adottato da Scorpio.

"Nella realizzazione di un hardware compatibile, ci sono due scelte di design che possiamo prendere da un punto di vista prestazionale,” ci ha svelato lo specialista del settore tecnico Andrew Goossen. “Una è quella disegnare l'hardware per emulare le capacità prestazionali dell'originale [console] quanto più possibile, mentre l'altra è, per così dire, 'diamo libero sfogo a tutta la potenza e poi andremo a gestire tutti i problemi che ne derivano'."

In questa presentazione video, Rich espone tutti i modi in cui i titoli Xbox 360 e Xbox One saranno migliorati su Project Scorpio.

La PS4 Pro utilizza un approccio a 'farfalla' nel design della GPU, specchiando di fatto la GPU della console base con un set extra di 18 unità compute, raddoppiando la potenza (un po' di più, dato che è aggiunta una frequenza di clock extra). Con questo approccio, Sony è in grado di assicurare la completa compatibilità semplicemente spegnendo la potenza della nuova “metà” aggiuntiva del core grafico. Si tratta di una soluzione elegante, ma quello che è evidente è che la boost mode di recente introduzione non è in grado di mettere in gioco la piena potenza di Pro nei titoli PS4 esistenti e non patchati.

Microsoft ha scelto la strada più ardimentosa, ed è stata una scelta necessaria. Non ha la possibilità di raddoppiare il design esistente, visto che Scorpio è un'architettura radicalmente migliorata. Ecco, è onere del proprietario della piattaforma gestire i problemi di compatibilità, ma il vantaggio è questo: diversamente dalla boost mode di PS4, Scorpio è in grado di utilizzare tutta la sua potenza e di applicarla sui giochi più vecchi. Infatti, ci sono cinque modi in cui Scorpio mira a migliorare l'esperienza per i possessori dei titoli Xbox One e Xbox 360 aderenti al programma di retrocompatibilità.

1. Performance più fluide e assenza di tearing dello schermo

"Mettiamo in gioco tutte le 40 unità compute alla massima frequenza di clock di 1172MHz, metteremo questa potenza al servizio di tutti i giochi possibili, dice Andrew Goossen, “Farò le dovute precisazioni un po' più avanti dopo aver eseguito tutti i dovuti test di compatibilità per queste implicazioni, ma possiamo mettere al servizio dei giochi attuali tutti i 40CU, tutta la frequenza di 1172MHz, ed ovviamente tutti i 2,3GHz della CPU."

Ciò significa che tutti i giochi che non riescono a mantenere il loro frame-rate target su Xbox One hanno ottime possibilità di riuscirci su Scorpio. Ma dobbiamo essere chiari: quello che non succederà sarà vedere giochi a 30fps girare improvvisamente a 60fps. Il gioco stesso imposta il suo limite di frame-rate.

La realtà dirompente riguardante Scorpio è che tutti i sei teraflop di potenza grafica saranno impiegati per far girare i vostri attuali giochi della libreria Xbox. Infatti, c'è così tanta potenza bruta che Microsoft può portarsi avanti di un ulteriore passo. Goossen prosegue: “Abbiamo scelto lo stesso approccio adottato coi giochi Xbox 360 su Xbox One, nei quali vedete un incremento del frame-rate poiché disponiamo di abbastanza potenza per assicurare un miglioramento della fluidità."

2. Massima risoluzione su titoli dinamici

Una tecnica diffusa al giorno d'oggi nello sviluppo di giochi è l'adozione dello scaling dinamico della risoluzione. L'idea è brillante e abbastanza semplice: quando un gioco si trova in difficoltà nel mantenere il suo target prestazionale, il titolo scala verso il basso la qualità dell'immagine, facendolo girare a una risoluzione inferiore con lo scopo di mantenere un frame-rate più fluido. Ci sono molti giochi sul mercato che adottano lo scaling dinamico: Doom 2016, Halo 5, Gears of War 4, Battlefield 1, COD Infinite Warfare e The Division, giusto per fare qualche esempio.

"Con la potenza addizionale dell'Engine Scorpio, ci aspettiamo di vedere quei titoli renderizzati alla massima risoluzione supportata dal codice dei titoli stessi”, dice Goossen. “Come saprete, non possiamo lanciarli a 4K, ma sicuramente dovremmo riuscire a farli girare alla massima risoluzione supportata dal gioco.”

Intendiamo testare un particolare titolo: The Witcher 3 di CD Projekt RED. Lo sviluppatore afferma che supporta lo scaling dinamico della risoluzione, ma non ci è ancora capitato di vedergli rompere la barriera dei 900p. Dato che Scorpio ha una capacità prestazionale 4,6x superiore, sicuramente se la tecnologia è in gioco qui, dovremmo raggiungere i 1080p nativi, ed allo stesso tempo ottenere prestazioni granitiche.

3. Filtraggio texture migliorato

La risoluzione è certamente importante, definendo la qualità dell'immagine, ma non è l'unica cosa che conta. Il filtraggio delle texture è cruciale ed è un aspetto in cui sia PS4 che Xbox One ci hanno deluso rispetto al PC nel far girare gli stessi titoli; il PC è infatti una piattaforma in grado di mettere in atto un filtro anisotropico 16x che può fare una grossa differenza.

"Abbiamo inserito all'interno dell'hardware la capacità di sovrascrivere tutti i filtri bilineari e trilineari e renderli anisotropici,” rivela Andrew Goossen. "E inoltre abbiamo spinto con l'anisotropico fino al suo massimo. Tutti i nostri titoli che, quando verranno riprodotti su Scorpio, avranno applicato di default un pieno filtro anisotropico."

Un filtraggio texture di buona qualità farà una grossa differenza su un gran numero di titoli Xbox One, visto che solitamente gli sviluppatori tendono a impiegare un filtro anisotropico 4x per bilanciare le performance. Il balzo all'anisotropico 16x implementato a livello di sistema dall'engine di compatibilità è un gran vantaggio, specialmente in abbinamento con la completa assenza di tearing dello schermo e con le prestazioni più fluide. E ci sono altre buone notizie: questa nuova feature si estende anche ai giochi Xbox 360 retrocompatibili.

4. Il supporto di Scorpio a GameDVR

I piani di Microsoft per il supporto del GameDVR su Scorpio sono impressionati, il team hardware sta lavorando ad un media block di prossima generazione in grado di permettere di catturare video 4K60 senza intaccare le performance, utilizzando il codec ad alta efficienza HEVC per una qualità cristallina. Lo stesso GameDVR è impiegato anche per i titoli retrocompatibli, cosa che ha alcuni vantaggi chiave.

"Anche se un sacco di questi contenuti saranno a 1080p, avremo il vantaggio dell'HEVC, che ha un bitrate estremamente alto, quindi saremo in grado di catturare queste schermate retroattive ad una qualità veramente notevole."

Le catture dello schermo retroattive sono una una feature inclusa del GameDVR di Scorpio: gli utenti saranno in grado di scansionare tutto il filmato catturato estrapolando con la precisione del frame lo screenshot specifico desiderato. Non sarà possibile catturarlo a 4K, ma la nostra ipotesi è che Microsoft sarà in grado di utilizzare lo stesso livello di bandwidth sul video 1080p, e ciò implica maggiore qualità.

5. Caricamenti più rapidi

In un mondo in cui un livello della campagna di Battlefield 1 può impiegare fino a 2 minuti prima di essere caricato, questa novità è senz'altro benvenuta. “Siamo in grado di affermare che i caricamenti di quel gioco saranno decisamente più rapidi,” rivela Goossen. “Ci sono tre modi per riuscirci e uno di questi è il boost della CPU. Il 31 percento di boost della frequenza di clock della CPU aiuterà nei giochi limitati dalla CPU per quanto riguarda le operazioni IO."

Gli asset streammati da un hard drive arrivano spesso compressi, cosa che necessita la decompressione da parte della CPU. La frequenza di clock extra dei core della CPU svolge una gran differenza qui, talvolta sostanziale. Facciamo un esempio: the Division su PC può facilmente impegnare al 100 percento tutti i sei core ed i 12 thread di un Intel Core i7 3930K solamente caricando i contenuti.

"Il secondo modo di accelerare i caricamenti lo abbiamo ottenuto aumentando la velocità dell'hard disk, “aggiunge Goossen. “Stiamo di fatto promettendo agli sviluppatori un incremento del 50 percento complessivo del bandwidth per assicurare il corretto streaming delle texture 4K, ma ciò aiuta anche quando lanciate gli attuali giochi Xbox One e Xbox 360. Anche loro beneficeranno dell'hard disk più veloce."

Questo è un esempio di come un altro incremento specifico dell'arsenale di Scorpio implichi anche benefici in altre aree del sistema, un fattore che entra in gioco pure nel terzo e ultimo modo in cui Scorpio migliorerà i tempi di caricamento dei titoli retrocompatibili. La nuova console mette a disposizione degli sviluppatori otto giga di RAM, ma i titoli Xbox One già esistenti useranno solo una parte di questa memoria, una situazione che il team hardware usa a proprio vantaggio.

"Se i giochi Xbox One occupano ad esempio cinque giga, abbiamo tre giga liberi. Usiamo questi tre giga come cache per il file system. Ogni operazione IO che si ripete…se ad esempio entrate ed uscite da una gara o da una lotta, in queste occasioni avrete una notevole riduzione dei tempi di caricamento."

C'è un inconveniente?

Se tutto sembra essere troppo bello per essere vero, sappiate che c'è un piccolo inconveniente. Alcuni miglioramenti potrebbero causare problemi di compatibilità su una ristretta percentuale di titoli, una situazione che potrebbe implicare il fatto che non tutti i miglioramenti elencati sopra saranno applicati a tutti i giochi. È un fattore simile alla modalità boost di PS4 Pro, che ha un'ottima compatibilità nel complesso, ma che dà problemi in alcuni titoli del catalogo. La differenza in questo caso è che Microsoft sta assicurando che tutti i titoli funzioneranno e che verranno applicati tutti i miglioramenti possibili.

Vita senza 'tripla-A' I giochi di fascia media sono tornati... e riescono a divertire più dei blockbuster. Vita senza 'tripla-A'

"Saremo quelli che si assicureranno che i vostri giochi girino il più velocemente possibile in tutti quei cinque diversi ambiti, nel modo migliore possibile,” spiega Andrew Goossen. “Ci saranno alcuni casi in cui dovremo diminuire alcuni attributi… in alcuni casi probabilmente dovremo ridurre il numero delle CU attive, per esempio, per mantenere la compatibilità con quel titolo specifico. Ma queste sono cose che Microsoft già fa, lo abbiamo sempre fatto, e vale per tutti i titoli 360 compatibili con Xbox One. Non facciamo altro che assicurare che un gioco giri nel modo migliore possibile su Scorpio, e siamo veramente entusiasti del fatto che Scorpio sarà la piattaforma migliore per usufruire dei vostri contenuti Xbox."

Quello che è chiaro dal nostro briefing sulla compatibilità di Scorpio è che Microsoft la sta prendendo molto sul serio, e fa bene. L'idea di una portabilità di titoli simile a quella dell'universo PC è veramente allettante, una cosa che speriamo Sony prenda pure in forte considerazione nello sviluppo di PlayStation 5. Si tratta forse di un altro segnale della convergenza tra le console ed il PC, come un miglioramento sostanziale ed immediato derivante dall'upgrade a un nuovo componente hardware.

Diverse volte, nel corso della nostra giornata presso il campus di Microsoft, è venuto fuori lo stesso spunto. Il team sta cercando di realizzare, come dice Mike Ybarra, 'la console più potente del mondo, in grado di fornire le migliori versioni di questi giochi'. È un'affermazione presumibilmente riferita agli ultimi e più celebri titoli multipiattaforma, ma se Microsoft applicherà questo approccio a tutti i titoli esistenti nella libreria di Xbox sarà assolutamente grandioso per noi.

Commenti (8)

Crea un account

O