Eurogamer.it

Tequila Works: "ID@Xbox? Meglio dei sistemi utilizzati da PS4 e Steam"

Microsoft migliora anche nel rapporto con gli indie.

Il lancio di Xbox One si è rivelato complicato per diversi fattori e la console Microsoft inizialmente è stata spesso bistrattata da un discreto numero di sviluppatori, soprattutto indie.

I motivi di questa scelta erano piuttosto semplici: pubblicare su Xbox One era inutilmente complicato e stringere accordi con altri partner era decisamente più semplice. La divisione gaming ha, tuttavia, cercato di cambiare rotta negli ultimi anni arrivando a ospitare parecchi progetti di piccole dimensioni molto interessanti e proponendo anche qualche esclusiva console o temporale. Il programma ID@Xbox è nato proprio per questo motivo e, come riportato da MCV, i risultati sarebbero evidenti.

A sottolinearlo il producer di Tequila Works (sviluppatori di Rime), Miguel Paniagua.

"Penso che ci sia stato un grande cambiamento per tutti coloro che non sono un grande team. In Tequila Works siamo in 50 ma ID@Xbox sta dando la possibilità di pubblicare il proprio gioco allo stesso livello dei grandi team di questa industria anche a chi sta appena iniziando. Per gli studi piccoli e appena formati e un'opportunità gigantesca.

1

"Il rapporto che abbiamo avuto con il team ID è stato fantastico. È molto veloce nella comunicazione ed è stato molto utile perché era la prima volta che pubblicavamo un gioco ed eravamo in un certo sesnso persi all'inizio perché non sapevamo di dover affrontare così tante cose. Devo dire che il processo di presentazione con Microsoft è il più semplice rispetto a ogni altra piattaforma. Stiamo proponendo il gioco su PS4, Xbox e Steam e il più semplice è utile è ID@Xbox".

Parole molto positive per una Microsoft che ora pare più appetibile anche per il mondo indie. Cosa pensate di ID@Xbox e dell'impegno della compagnia di Redmond in questo particolare aspetto?

Commenti (5)

Crea un account

O