Eurogamer.it

AMD Radeon RX 580/ RX 570 - recensione

Di quanto sono più veloci le nuove schede Polaris di seconda generazione?

AMD le chiama Polaris rifinite ma in pratica le RX 570 e RX 580 non sono altro che versioni overclockate delle precedenti schede. Offrono la stessa quantità di unità compute (CU), rispettivamente 32 e 36, l'efficienza energetica è stata ridotta per raggiungere le frequenze più alte, e questa volta l'enfasi è stata posta sulle prestazioni maggiori. E ad essere sinceri, questo ci sta bene: solamente non fate l'errore di comprare 570/580 pensando che si tratti di GPU con la nuova tecnologia AMD Vega, perché non è questo il caso.

Detto ciò, AMD viene spesso criticata aspramente per quelli che sono spesso additati come 'rebrand', ma alla fine tutti noi compriamo nuove schede grafiche allo scopo di incrementare i frame-rate dei giochi, o per aumentarne la risoluzione e la quantità di dettagli. Guardando i dati dei benchmark, sembra che lo scopo primario di AMD con la RX 580 sia quello di dare filo da torcere alla GTX 1060 che è vincitrice del mercato mainstream, mentre la GTX 570 offre frame-rate uguali o migliori rispetto alla GTX 970, offrendo una più valida alternativa alle recenti GTX 1050 Ti e GTX 1060 in versione da 3GB..

Per questa recensione AMD ci ha inviato tre esemplari. Partendo dal meno potente, abbiamo la Asus Strix RX 570, le cui 32 CU raggiungono un massimo di 1300MHz. Abbiamo ricevuto poi anche due RX 580, versioni overclockate di fabbrica marchiate Sapphire ed MSI. Il modello della Sapphire è particolarmente interessante per via di un mastodontico sistema di raffreddamento e frequenze di boost che raggiungono il notevole valore di 1450MHz senza alcun intervento da parte dell'utente. Queste sono frequenze più alte di ogni altra scheda grafica Polaris mai prodotta, e di 57MHz superiori rispetto a quelle che raggiunge in boost il modello MSI.

Quello che è immediatamente evidente da questa coppia di 580 è che l'innalzamento delle frequenze è stato possibile ad un prezzo. La scheda Sapphire viene alimentata da un connettore ausiliario da 6-pin e da uno da 8-pin, mentre il modello MSI si affida a un singolo connettore a 8-pin, entrambe soluzioni maggiorate rispetto alla versione reference della RX 480 a cui bastava un singolo connettore a 6-pin. Ma non è strano: spingere in alto il clock necessita di più corrente. Il generoso sistema di raffreddamento presente sulla scheda Sapphire garantisce silenziosità, mentre le ventole iniziano a girare molto velocemente sul modello MSI, generando più rumore. Un buon case ridurrà i decibel percepiti, ma è una situazione che raramente accade sul silenzioso sistema di raffreddamento Twin Frozr di MSI. Invece la linea Asus Strix, nota per la sua silenziosità, si comporta esattamente come ci si aspetterebbe con la RX 570, anche se i clock sono abbassati a 1300MHz sul ridotto cluster di 32 CU, rendendo il compito un po' più semplice da svolgere.

La video recensione della RX 580 da parte di Richard. È una buona scheda grafica, ma buona abbastanza?

L'abbandono del sistema di raffreddamento reference in favore di una line-up completamente custom delle terze parti è una buona idea, poiché overcloccare la RX 480 causava un sacco di rumore in più, e l'inefficienza dello smaltimento termico causava instabilità nelle frequenze di boost, anche senza l'overclock in gioco. In pratica diventava troppo calda e riduceva le frequenze e quindi le prestazioni. Nonostante non siano perfette, tutte e tre le schede che abbiamo testato hanno passato molto più tempo inchiodate alle loro massime frequenze.

La domanda è: lo stratagemma orientato alle prestazioni di AMD ha pagato? Come si comportano le RX 570 e RX 580 rispetto alle concorrenti Nvidia? E più nello specifico, con molti rivenditori che stanno tagliando i prezzi della RX 480, di quanto sono migliori le prestazioni rispetto alla scheda grafica che ha visto il debutto dell'architettura Polaris?

Come sempre per una scheda di fascia mainstream, abbiamo lanciato i benchmark a 1080p: considerateli come confronti tra il rendimento dei motori di gioco. Il segreto è nel giudicare le performance relative sotto identici carichi, piuttosto che una guida su come questi giochi gireranno sul vostro sistema. Abbiamo testato otto giochi qui, e con la transizione al rendering DX 12 di The Division, abbiamo adesso anche una demarcazione tra titoli DX11 e DX12.

La prima cosa degna di nota è che sebbene la Sapphire Nitro RX 580 offra frequenze più alte rispetto al modello di MSI RX 580, solo Assassin's Creed Unity fa registrare benefici superiori a 1-2fps. Si può spingere la scheda MSI in overclock fino a raggiungere le frequenze equivalenti della Sapphire, ma la vera domanda che sorge da questi risultati è se valga la pena visti i vantaggi del tutto marginali.

[AGGIORNAMENTO: Visto che la RX 570 sta nella fascia di prezzo tra la GTX 1050 Ti e la GTX 1060 3GB, abbiamo ri-benchato quest'ultima e abbiamo aggiunto i risultati nella tabella 1080p qui sotto].

Ogni fotogramma che abbiamo catturato dai nostri benchmark è disponibile nelle nostre video-analisi frame-time/frame-rate. Il delta tra tutte queste schede è abbastanza ridotto.

1920x1080 (1080p) RX 580 8GB Sapphire RX 580 8GB MSI RX 570 4GB Asus RX 480 8GB GTX 1060 6GB GTX 1060 3GB GTX 970 4GB GTX 1050 Ti 4GB
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 57.2 54.7 48.4 53.5 59.6 56.4 52.0 35.7
Ashes of the Singularity, Extreme, no MSAA, DX12 56.6 55.9 51.1 51.7 52.0 48.8 46.2 31.1
Crysis 3, Very High, SMAA T2x 80.5 79.0 71.2 72.8 79.3 75.8 71.6 46.4
The Division, Ultra, SMAA, DX12 65.5 66.1 59.2 60.0 59.5 55.5 49.0 32.8
Far Cry Primal, Ultra, SMAA 65.8 65.6 58.1 61.2 66.9 63.7 49.8 40.8
Hitman, Ultra, SMAA, DX12 92.9 90.8 80.6 83.2 84.0 70.6 68.0 42.2
Rise of the Tomb Raider DX12, Very High, High Textures, SMAA 80.2 77.7 67.6 70.8 77.8 73.9 70.5 44.6
The Witcher 3, Ultra, No Hairworks 72.1 70.8 62.2 65.5 68.9 65.8 60.9 40.8

Il confronto tra la RX 570 e la RX 480 è decisamente interessante. La 570 è più lenta, ma non in maniera evidente durante il gameplay, ed in molti dei benchmark siamo effettivamente quasi allo stesso livello, e l'overclock può fare la differenza. In confronto alla più lenta versione da 4GB della RX 480, la nuova 570 dovrebbe essere altrettanto veloce, se non di più. La RX 480 effettivamente ha offerto prestazioni DX11 simili a quelle della GTX 970 (che abbiamo ri-benchato in questa occasione con gli ultimi driver) e frame-rate migliori in DX12. Ciò si verifica anche con la GTX 570, con tre dei quattro titoli DX12 che vedono la scheda AMD In vantaggio. Solo Rise of the Tomb Raider fa segnare un vantaggio per la GTX 970 con le ultime API.

Dovremmo sottolineare che tutte le schede Nvidia usate qui sono testate a frequenze stock, mentre le due 580 hanno un consistente overclock di fabbrica, e il modello Sapphire in particolare spinge veramente l'architettura Polaris ai suoi limiti. In questo senso, non è quindi una lotta ad armi pari, ma il 'più lento' modello MSI offre un termine di paragone pressoché equivalente a una GTX 1060 standard, con una posizione di leadership in rendering DX12 con Ashes of the Singularity, The Division ed Hitman. Il modello Saphhire aggiunge 1-2fps alle performance della MSI nel complesso, ma cala un pelo in The Division, forse perché la scheda MSI vanta un overclock alle memorie mentre la Sapphire monta GDDR5 a velocità stock di 8gbps.

Inserendo nell'equazione la GTX 1060 in versione 3GB, appare chiaro che la RX 570 arranca qui nei test DX11, ma sta avanti con le DX12. Si tratta nel complesso però di un prodotto in grado di fornire ottime prestazioni considerando che è una rifinitura di un modello già esistente, così come il suo predecessore qualche mese fa. Le RX 470 custom erano schede incredibilmente snobbate e offrivano grandi prestazioni in rapporto al prezzo: non aspettatevi niente di meno dal suo successore turbocharged.

Ma di quanto la RX 580 è più veloce rispetto alla RX 480 per il gaming di alto livello su PC? La risposta varia da titolo a titolo, e nei titoli testati abbiamo un incremento che va dal 7 al 13 percento, quindi una media del 10 percento. Non sembra così male ma c'è da fare una precisazione: questi delta sono i risultati del confronto tra la RX 580 super overclockata della Sapphire e una RX 480 reference. Questo delta infatti si riduce con la scheda MSI e senza dubbio si ridurrebbe ulteriormente nel caso di una RX 580 operante alle frequenze di boost reference di 1340MHz. Oltre a ciò, c'è davvero poca differenza tra le RX 480 e le RX 580 overcloccate di fabbrica, al punto che viene da chiedersi se la serie 500 non sia altro che un'operazione di marketing.

Cosa diremmo se la RX 580 migliorasse nel tempo con le revisioni dei driver? Quindi, per dimostrarlo, ecco qui uno screenshot del nostro benchmark di Assassin's Creed Unity : noterete che per alcune parti della sequenza, la RX 480 è più veloce, contribuendo a un salto prestazionale meno marcato della 580, qualcosa che non dovremmo vedere. Questo scatto è stato catturato con lo stesso sistema che adottava anche i medesimi driver, e certamente si tratta di un bug piuttosto che uno specchio della situazione reale delle prestazioni della nuova scheda.

Queste schede vanno tutte abbastanza bene per giocare a 1440p, ma occorrerà abbassare qualche dettaglio grafico per incrementare le performance nelle aree più impegnative.

2560x1440 (1440p) RX 580 8GB Sapphire RX 580 8GB MSI RX 570 4GB Asus RX 480 8GB GTX 1060 6GB GTX 1060 3GB GTX 970 4GB
Assassin's Creed Unity, Ultra High, FXAA 38.1 36.5 30.9 35.5 38.3 35.8 33.6
Ashes of the Singularity, Extreme, no MSAA, DX12 49.7 49.7 44.0 45.0 45.6 43.5 39.1
Crysis 3, Very High, SMAA T2x 49.1 48.2 43.8 44.1 48.6 46.6 44.0
The Division, Ultra, SMAA, DX12 47.4 48.7 42.5 43.6 41.4 39.0 35.1
Far Cry Primal, Ultra, SMAA 47.7 47.4 41.5 43.8 45.6 42.2 39.4
Hitman, Ultra, SMAA, DX12 68.0 66.3 58.9 60.3 62.6 47.2 48.3
Rise of the Tomb Raider DX12, Very High, High Textures, SMAA 53.8 52.6 46.8 48.2 50.4 47.2 45.2
The Witcher 3, Ultra, No Hairworks 51.8 51.0 44.7 46.9 48.7 46.4 43.1

Sia chiaro che consigliamo tutte le schede testate qui per giocare a 1080p ad alti frame-rate (anche se le performance DX12 della GTX 970 non sono proprio eccezionali) ma se non avete problemi a sacrificare la qualità per le prestazioni, queste GPU possono fornire buone performance anche a 1440p. E per quanto riguarda il confronto tra AMD ed Nvidia, si può dire che le schede Radeon tengano meglio a risoluzioni più alte, con un piccolo ma significativo impatto sui consumi di corrente.

Confrontando la versione MSI della RX 580 alla GTX 1060 da 6GB, la nuova Radeon è più veloce in sei degli otto titoli testati, ottiene un pareggio in Crysis 3 ed è più lenta solamente in Assassin's Creed Unity. Il piccolo boost in più offerto dal modello Sapphire aumenta leggermente il gap. Abbiamo risultati interessanti qui, ma ricordate che stiamo confrontando modelli AMD overclockati di fabbrica a modelli Nvidia reference. I risultati in DX 12 di AMD sono ancora una volta superiori a quelli di Nvidia, ma d'altro canto Nvidia ottiene spesso risultati migliori in DX11, ed eccezion fatta per le versioni su Windows Store, virtualmente tutti i titoli DX12 offrono modalità DX11, territorio in cui Nvidia fa ancora la voce grossa.

A 1440p, la RX 570 continua il trend mostrato a 1080p: offre prestazioni generalmente identiche alla GTX 970, ma a volte anche migliori. Nonostante la fida 970 si overclocchi come una bestia (spesso raggiungendo le prestazioni della GTX 1060), quello che è chiaro è che manca il supporto alle DX12. La RX 570 batte la 970 in tre dei quattro titoli della nostra suite di test usando le nuove API, ed è in vantaggio anche in Rise of the Tomb Raider, un risultato che non avrebbe potuto ottenere a 1080p. E se vi chiedete come mai la GTX 1060 da 3GB ottenga risultati così scarsi con Hitman, questo è il risultato dell'utilizzo di texture ultra quando non c'è abbastanza VRAM per gestirle: le prestazioni sono notevolmente ridotte di conseguenza.

In chiusura di questi benchmark, vorremmo sottolineare un fatto: questi test possono solo rappresentare una piccola finestra su quella che è la situazione reale del gameplay dei giochi su una configurazione PC specifica, e troviamo molte sfumature con le comparative tra Nvidia e AMD nei nostri test specifici di prestazioni dei giochi. Per esempio, la RX 480 è nettamente più veloce della GTX 1060 in COD Infinite Warfare, ma le posizioni si invertono decisamente se abbinate queste schede a un processore meno performante, per esempio un chip Intel dual-core come l' i3 7100 o il Pentium G4560. Deus Ex Mankind Divided ha un benchmark integrato molto pesante in cui le schede Radeon sono decisamente avanti, ma nel gioco vero e proprio le differenze prestazionali si riducono notevolmente fino ad annullarsi in molte scene. Ovviamente, in questi scenari di GPU-bound, le frequenze di clock della RX 580 possono implicare una sola cosa: prestazioni migliorate rispetto alla RX 480, ma non una differenza tale da cambiare l'esperienza di gioco.

RX 580 Sapphire RX 580 MSI RX 570 Asus RX 480 GTX 1060 6GB GTX 970
Consumo di corrente di picco del sistema 327W/ 338W OC 292W/ 325W OC 272W/ 285W OC 271W 230W 295W

Dando uno sguardo ai consumi di picco di corrente dalla rete elettrica in un test comparativo scena per scena, si capisce come AMD sia riuscita ad ottenere i suoi obiettivi prestazionali qui: la GPU Polaris 10 assorbe molta più corrente, con 21W in più per la scheda MSI e ben 56W in più per la super overclockata Sapphire. La spinta di frequenze sulla RX 570 porta questa scheda a consumare invece quanto una RX 480 reference. Nell'overclock di ognuna delle Radeon, abbiamo alzato al massimo la barra della potenza in MSI Afterburner e alzato la frequenza di clock del core fin tanto che non abbiamo perso stabilità. Lo stesso abbiamo fatto poi con la memoria.

La morte dei tripla A single-player è alle porte? Vivere di single-player può essere impossibile per publisher e sviluppatori? La morte dei tripla A single-player è alle porte?

La Sapphire Nitro RX 580 è spinta veramente al limite. Abbiamo potuto aggiungere soltanto altri 10MHz (!) al suo core, aumentare di 20MHz ha comportato un crash. Questo è il minore margine di overclock che abbiamo mai incontrato in un test di una GPU. Comunque, i moduli GDDR5 possono essere overclockati fino a 9gbps. Questa combinazione ha aggiunto 1-2fps di prestazioni. Probabilmente non dovremmo innalzare l'impostazione relativa alla potenza oltre il +50 percento. La scheda MSI ha più margine di overclock in confronto ai suoi settaggi standard, ma anch'essa è arrivata allo stesso limite del modello Sapphire in overclock: 1460MHz/9gbps rispettivamente per core e memoria. In pratica, la Nitro tira fuori tutto quello che il processore Polaris ha da offrire, mentre il modello MSI richiede aggiustamenti manuali per raggiungere gli stessi identici risultati. L'assorbimento di corrente ovviamente si innalza con l'overclock in gioco, facendo apparire la GTX 1060 estremamente parca nei consumi.

La RX 570 è la vera star del palcoscenico dal punto di vista dell'overclock. La memoria GDDR5 da 7gbps gira perfettamente anche a 8gbs, mentre il core della Asus Strix impostato a 1300MHz (già più veloce di 66MHz rispetto al modello reference) riesce a raggiungere con destrezza i 1400MHz. Abbiamo rieseguito i benchmark dei tre titoli e riscontrato che la 570 batte la RX 480 reference. A 1080p, Far Cry Primal gira a circa 2fps in più, the Division ha superato la 480 di 5fps, mentre ha ottenuto 2fps di vantaggio in Rise of the Tomb Raider. La RX 580 può aver spinto Polaris 10 verso nuove vette, ma la RX 480 è ancora una buona scheda, ed essere in grado di battere quel livello prestazionale offerto dal secondo tier di Polaris 10 è ancora una bella impresa. Forse non dovrebbe sorprendere tenendo a mente Quanto bene si girasse la RX 470 tempo addietro, ma forse questo rilancio darà finalmente a questo prodotto l'attenzione che merita.

AMD Radeon RX 570/ RX 580 - il verdetto del Digital Foundry

Con un incremento prestazionale che arriva fino al 13 percento rispetto alla RX 480 reference (che si assottiglia nel caso delle RX 480 overclockate di fabbrica), la RX 580 rappresenta l'architettura Polaris 10 migliorata all'estremo e spinta al suo limite. Ma il miglioramento non è affatto sostanziale e l'incremento di performance non sembra giustificare una nuova serie di GPU 500. La RX 580 è più una sostituta che un'evoluzione della RX 480. Il tempismo pare inoltre poco opportuno, visto che arriva appena 10 mesi dopo il lancio dell'architettura Polaris. La RX 480 era ed è una scheda decentemente performante, e avremmo preferito un'erede più potente. Dal canto suo, AMD la posiziona come un upgrade per i possessori di R9 380 ed R7 370, dalle quali il balzo prestazionale è più netto, ma lo stesso concetto può essere valido per l'attuale linea dei prodotti RX.

Sulla carta i benchmark mostrano che la RX 580 si rivale in molte delle vincite della GTX 1060, estendendo allo stesso tempo il vantaggio alle DX12. Ma occorre ricordare che il nostro hardware Nvidia gira a frequenze di clock standard quando il mercato è pieno zeppo di soluzioni custom overclockate di fabbrica, e prendendo in esame le GTX 1060 i risultati potrebbero essere sensibilmente diversi. Il problema di fornire solo un relativamente piccolo miglioramento prestazionale sta nel fatto che alcune 480 overclockate di fabbrica già sul mercato potrebbero avvicinarsi pericolosamente alle prestazioni offerte dalla RX 580, a giudicare da quanto bene il nostro modello standard di 480 si comporta ancora oggi.

Lanciare una nuova serie 500 che offre limitati guadagni prestazionali inoltre non lascia ben sperare sulle innovazioni in arrivo. Sappiamo che AMD ha nuove GPU basate sull'architettura Vega in arrivo nella seconda parte dell'anno, e questi nuovi prodotti dovrebbero presentare miglioramenti nell'architettura che faranno molto più che alzare le frequenze. Queste schede saranno di fascia più alta ma ad un certo punto vedremo questa nuova tecnologia migrare anche su prodotti mainstream. Comunque, nel frattempo, la RX 570 e la RX 580 rappresentano una leggera delusione, soprattutto se pensiamo a quanto la RX 480 ha avuto un impatto su questo settore di mercato lo scorso anno.

Per quanto riguarda i consigli che possiamo dare a chi intende costruire gaming PC mainstream, la situazione rimane inalterata nella grande battaglia tra Polaris e Pascal: la RX 580 offre generalmente prestazioni migliori in DX12, ma è adesso più vicina nei titoli DX11 in cui Nvidia ha finora dominato. Il prezzo da pagare per l'utente è però l'efficienza, parametro in cui la GTX 1060 è adesso ancora più avanti, ed i driver DX11 di Nvidia continuano a caricare sempre meno la CPU, un fattore che chi possiede CPU poco potenti dovrebbe considerare, in un mondo reale in cui il supporto alle DX12 è ad appannaggio di soli pochi titoli. Comunque, in molti casi gli utenti in possesso di CPU del livello i5 otterranno risultati simili con RX 580 e GTX 1060 nei giochi DX11, con differenze prestazionali che variano in base al singolo gioco. La RX 580 migliora la situazione nei confronti della GTX 1060, ribilanciando le prestazioni nelle aree in cui la 480 era un po' debole, ma niente di eccezionale: non c'è una situazione di totale ribaltamento nei confronti della GTX 1060.

La RX 570 è un prodotto molto interessante, anche se ha bisogno davvero di un ritocco al prezzo per trovare la sua confortevole nicchia. La riduzione di 4 CU rispetto alla piena configurazione Polaris della sorella maggiore ha un impatto sulle prestazioni minore di quanto pensiate nel mondo reale: è semplicemente una fantastica GPU per giocare a 1080p60, e da considerare seriamente, specialmente tenendo conto del palpabile boost che otterrete tramite l'overclock. L'unico appunto che si può fare a questa scheda è il fatto che la RX 470 svolgeva praticamente lo stesso compito usando la medesima tecnologia, facendo sembrare nuovamente questo refresh davvero un po' superfluo.

Commenti

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!