Eurogamer.it

For Honor: Shadow & Might - prova

Il Centurione e la Shinobi giungono sul campo di battaglia.

A metà di questo mese termina la prima stagione delle Guerre di Fazione su For Honor. La nuova stagione del truculento picchiaduro medioevale targato Ubisoft però è foriera di nuovi contenuti, che verranno rilasciati il 16 maggio con l'aggiornamento chiamato Shadow & Might. In questi giorni abbiamo avuto modo di testare le novità che verranno introdotte, ovvero due nuove mappe disponibili gratuitamente e da subito per tutti i giocatori, e due personaggi riservati a chi ha precedentemente acquistato il season pass o, a partire dal 23 maggio, a coloro che possiedono abbastanza acciaio da poterli sbloccare. A questi elementi si aggiunge anche un nuovo livello di rarità degli oggetti, gli equipaggiamenti epici, in grado di garantire forti bonus pagando lo scotto di altrettanto elevati debuff.

Partiamo subito dalle due novità più succose del pacchetto di For Honor, ovvero il possente Centurione e l'agile Shinobi. Il primo entra a far parte delle schiere dei cavalieri, anche se il suo grado militare lo rende una presenza a dir poco anacronistica. Tralasciando inutili cavilli come le inesattezze storiche, questo guerriero armato di gladio si rivela essere un pericoloso avversario nei combattimenti ravvicinati, soprattutto grazie alla grande varietà di combinazioni che ha a disposizione. La sua leggera arma a una mano infatti gli permette di avere l'altra libera e di usarla come elemento di disturbo. I suoi pugni pesanti come macigni si abbattono sugli elmi dei nemici, fiaccando la loro resistenza ed esponendoli ad attacchi più incisivi.

Il centurione può contare su tre rapide e semplici combinazioni di lama che colpiscono lo sfortunato opponente fino a tre volte in rapida successione. Essendo in possesso di un ferro dalla corta portata, egli può sfruttare anche un attacco circolare, ma solo per falciare più agevolmente le orde dei deboli soldati controllati dall'IA. All'antico romano piace rendere le sue uccisioni spettacolari e capita che decida di distribuire la morte piombando sui suoi nemici dall'alto. Sia durante uno scatto che mentre è in guardia, egli può spiccare un balzo e conficcare la sua corta lama alla base del collo del nemico, infliggendo un notevole danno.

1

Il Centurione aspetta solo il momento giusto per insinuare la sua lama in una giuntura dell'armatura nemica.

Nel caso in cui si trovi alle strette, oppure il suo nemico sia posizionato davanti ad un dirupo, può anche risolvere la situazione assestando un bel calcio frontale. Il Centurione, data la natura ridotta della sua arma, può caricare l'attacco pesante sferrando un affondo a due mani estremamente pericoloso, sia singolarmente che come ciliegina sulla torta al termine di una combo.

La sua abilità di combinare attacchi a mani nude con tecniche di spada lo rende estremamente pericoloso negli scontri uno a uno. I pugni infatti fanno calare la resistenza e predispongono chi li subisce ad un atterramento, al quale seguirà inevitabilmente una affondo in salto. Al momento questo eroe ci è parso sopra la media in quanto a potere offensivo, anche se la difficoltà nel concatenare correttamente gli attacchi lo rende adatto a mani abbastanza esperte. La seconda new entry va ad infoltire le fila dei samurai. Si tratta della shinobi, una letale e sinuosa guerriera armata di Kusarigama, i falcetti con catena. La sua peculiare arma le consente di essere pericolosa sia a distanza molto ravvicinata che da lontano. Dopo aver agganciato il bersaglio infatti, l'agile ninja può far roteare il falcetto per poi scagliarlo sia con lo scopo di infliggere danno che per afferrare il suo sfidante e trascinarlo verso di lei. Una volta a portata può quindi finire il lavoro con rapide combinazioni dei falcetti.

Abbiamo incontrato l'uomo che ha platinato 1200 giochi “Altri potrebbero vergognarsi perché sono deboli e non hanno spirito” Abbiamo incontrato l'uomo che ha platinato 1200 giochi
2

La letale Shinobi si appresta a scagliare il suo falcetto contro il suo ignaro avversario.

Le quattro combo base a sua disposizione danno vita ad un'offensiva efficace su più distanze e in grado di infliggere anche cambi di status come il sanguinamento. Oltre ad avere la grazia di un gatto e le prestanza fisica di un acrobata circense, la letale guerriera è capace di scattare più veloce di tutti gli altri combattenti, consumando però la propria resistenza. Un avversario in fuga ha ben poche possibilità di darsi alla macchia e più probabilmente finirà con la faccia nella polvere colpito alle spalle della sua tecnica di atterramento in corsa.

La samurai è particolarmente abile nel sottrarsi agli attacchi grazie alla doppia schivata che le permette di dileguarsi con acrobatica maestria dalle situazioni più spinose. Inoltre, dopo aver schivato con successo un attacco, può scattare rapidamente in avanti, teletrasportandosi alle spalle del suo avversario. Le sue abilità marziali le consentono di far seguire a varie mosse di apertura dei terribili calci volanti, utilissimi per far finire il nemico giù da un burrone o impalato su qualche rostro presente nello scenario.

Per quanto versatile, rapidissima e letale, padroneggiare degnamente la shinobi risulta essere tutt'altro che semplice. La sua velocità è controbilanciata da una resistenza limitata, e quando i suoi attacchi a distanza vengono parati perde l'equilibrio rimanendo scoperta in caso di attacco. Per poter sfruttare al meglio quest'abile assassina serve grande tempismo e una profonda conoscenza delle sue sequenze di attacco. Il personaggio chiaramente si presta maggiormente a scontri uno contro uno, dove la sua complessità di utilizzo non viene ulteriormente innalzata dalla baraonda della mischia.

Oltre agli eroi si aggiungono alla lista delle novità anche due nuove mappe, il cui terreno è pronto ad essere innaffiato con il sangue dei caduti. La prima è Forgia, piuttosto lineare, così come le altre proposte dal titolo, ambientata alle falde di un maniero medioevale. Accanto alla mischia, poco dopo l'enorme ruota idraulica in legno scricchiolante, alcune scale conducono alla forgia da cui la mappa prende il nome. La grande stanza circolare ospita arnesi da lavoro, incudini e fumose vasche di raffreddamento, a cui a breve si uniranno i cadaveri degli sconfitti.

Giardino del Tempio invece è forte delle atmosfere giapponesi e vanta una maggior estensione. La mischia si svolge al centro della mappa, a nord c'è l'ingresso del tempio, mentre a sud un isolotto circondato dall'acqua. I petali rosa dei fiori di pesco e le staccionate di legno rosso laccato, così come le arcate del tempio e le enormi statue inginocchiate ai lati della struttura contribuiscono a delineare una splendida atmosfera orientale, probabilmente la miglior mappa dedicata al Sol Levante in termini di design.

Insomma, questo aggiornamento non sarà particolarmente corposo ma introduce due guerrieri interessanti e che vi richiederanno parecchio tempo per essere padroneggiati. La sua pressoché totale gratuità ne fanno una buona occasione per rispolverare il gioco se lo avevate messo da parte in favore degli altri numerosi titoli usciti nell'ultimo periodo.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!