Eurogamer.it

E3 2017: Spider-Man - anteprima

L'amichevole Uomo Ragno di quartiere sta per tornare.

C'era un po' di timore intorno al nuovo Spider-Man. Un po' perché Insomniac Games sembrava aver imbroccato una parabola discendente con gli ultimi Resistance e Sunset Overdrive, un po' perché è sempre difficile creare un bel gioco su una licenza complessa, ma molto amata, come quella dell'Uomo Ragno.

Invece quanto mostrato durante la conferenza di Sony, confermato poi da una presentazione a porte chiuse, ha dissipato quasi ogni dubbio intorno al progetto, che ora attende solo di essere provato per entrare definitivamente nell'Olimpo dei giochi più attesi di questa edizione.

Questo perché il team di sviluppo, combinando un'abilità tecnica notevole con una passione per la licenza di Marvel, ha creato un mix che per ambizione potrebbe essere paragonato ai Batman Arkham di Rocksteady. Una produzione, dunque, che punta a carpire perfettamente, forse per la prima volta, l'essenza di questo supereroe, immergendo il giocatore nel suo universo e consentendogli, per qualche istante, di provare ad essere Peter Parker.

1

Oltre a Mister Negative ancora non conosciamo gli altri villain che ci troveremo a combattere nel gioco.

Non avremo a che fare, infatti, con solo missioni lineari, dal forte taglio cinematografico, ma anche con fasi open world nelle quali cercare missioni secondarie e persino altre nelle quali essere il giovane protagonista. La storia non si svolgerà nell'arco di poche ore, ma sarà narrata in diversi frangenti, alcuni dei quali prevederanno intere sezioni durante la notte o in giornate piovose. Insomniac ha voluto creare un'esperienza fortemente narrativa, andando a pescare a piene mani da tutto quello che è stato prodotto sotto il marchio di Spider-Man. Gli sviluppatori non si sono voluti, infatti, affidare ad un'unica storyline, ma hanno preferito creare un intreccio originale nel quale inserire i nemici e i personaggi che meglio si adattavano al gioco.

Il Peter Parker che impersoneremo, infatti, sarà più esperto di quanto siamo abituati a vedere, avendo superato da qualche tempo i trent'anni. Questo vuol dire che avremo a che fare con un supereroe nel pieno delle sue capacità, completamente in grado di fronteggiare qualunque tipo di minaccia gli si presenti davanti. Nella demo dell'E3 2017, per esempio, oltre a mettere fuori gioco con facilità tutta una serie di gregari, l'amichevole Spider-Man gestirà, quasi senza problemi, il crollo di un'enorme gru, oltre ad impedire ad un elicottero impazzito di precipitare su degli innocenti.

Dal punto di vista ludico Spider-Man alternerà fasi di combattimento piuttosto standard, nelle quali il supereroe metterà in mostra un bagaglio di mosse piuttosto efficace, mescolando colpi corpo a corpo con abilità legate alla sua capacità di creare ragnatele e ad una serie di interessanti gadget con i quali creare trappole, con altre di esplorazione, durante le quali sarà possibile spostarsi velocemente da una parte all'altra della città.

Come se non bastasse, i livelli saranno pieni di elementi interattivi da utilizzare durante gli scontri, come enormi argani capaci di mandare K.O. in un istante anche i nemici più coriacei e di sequenze interattive nelle quali premere col giusto tempismo il tasto corretto. QTE in altre parole.

Non mancheranno combattimenti contro nemici corazzati, capaci di spezzare a mani nude le ragnatele e di resistere ai colpi più semplici. Insomniac ha accennato al fatto che Spider-Man acquisirà nuove abilità durante l'avventura, anche se non sappiamo se ci sarà un sistema di crescita stile gioco di ruolo o semplicemente ad un certo punto Peter imparerà una nuova mossa o scoprirà un nuovo gadget.

L'impressione è comunque quella che, da una parte, lo sviluppatore non vuole ancora svelare tutte le sue carte, per esempio non parlando di tutti i nemici che saranno presenti nel gioco o se ci saranno momenti nei quali l'Uomo-Ragno dovrà decidere se acciuffare un supercriminale o salvare delle persone. Il gioco potrebbe quindi riservare ancora qualche sorpresa, come una piccola componente da gioco di ruolo, la presenza di una linea narrativa romantica nella vita di Peter o sessioni dal gameplay differente.

Il team si è rivelato molto orgoglioso del proprio lavoro e ha confessato che l'aver sviluppato Sunset Overdrive prima di Spider-Man gli ha consentito di maturare una certa esperienza con i giochi d'azione open world, che ha poi arricchito con tutte le peculiarità e le potenzialità derivate dall'avere a che fare con l'Uomo Ragno.

2

Il combat system ricorda nelle meccaniche la serie di Batman Arkham.

Inoltre il team ha tratto giovamento anche dal dover lavorare con un unico hardware, potendo concentrarsi sullo sfruttare pienamente le risorse che questo metteva loro a disposizione. Il risultato è un videogame spettacolare da vedere, veloce e ricco di dettagli, capace di girare in 4K (molto probabilmente non nativi) con l'HDR attivato senza alcun tentennamento, anche quando esplosioni e diversi oggetti in movimento affollavano lo schermo.

Come dicevamo all'inizio, adesso manca solo una prova sul campo per inserire senza ombra di dubbi il prodotto Insomniac tra i più promettenti di questo E3 2017. Ma da qui alla data d'uscita, ancora avvolta nel mistero, avremo ancora modo di cui parlarvi riguardo Spider-Man.

Commenti (12)

Crea un account

O