Eurogamer.it

Forza Motorsport 7: la vetrina del 'vero 4K' della Xbox One X - analisi tecnica

E inoltre, la storia completa dietro ai 'pixel non compressi' di Project Scorpio.

Siamo andati all'E3 in cerca del software che fornisse la convalida del reveal dell'hardware di Xbox One X e siamo rimasti beffati dalla mancanza di giochi, nello specifico di titoli 4K promessi da un marketing massiccio. I titoli in realtà esistono, sono in arrivo, ma per adesso l'unico assaggio che abbiamo provato è il brillante Forza Motorsport 7. E non ci sono dubbi riguardo ad esso, l'ultimo episodio della serie di Turn 10 è stupendo su Xbox One X, ma ha davvero 'la più alta qualità di pixel' che si sia mai vista? Dopo un anno, il più famigerato meme su Project Scorpio ed il suo legame con Forza Motorsport può finalmente essere spiegato.

Si inizia dalle basi: risoluzione target e frame-rate. Turn 10 renderizza sempre nativamente i suoi giochi, si tratta di una componente chiave dell'estetica del franchise Forza. È un punto su cui lo Studio Software Architect Chris Tector ha battuto quando il Digital Foundry ha visitato lo sviluppatore alla fine di marzo.

"Per quanto ci riguarda, abbiamo sempre provato a raggiungere la risoluzione nativa perché vogliamo avere il 'surface valuation per pixel', per eliminare il più possibile le superfici spigolose", ha spiegato. "Anche a 4K abbiamo un po' di aliasing, ma questo è il tipo di cose a cui vogliamo lavorare nel prossimo futuro... So che ci sono altre tecniche e che altri vorranno utilizzarle per le loro decisioni in merito alla qualità, ma per noi è importante avere questo tipo di perfezione. Queste sono tecniche a livello di pixel o sub-pixel che vi perdereste andando in approssimazioni che non girano a risoluzione nativa."

Tector è la figura principale che sta dietro a migliaia di GIF, ed è pure il responsabile del video reveal dello scorso anno di Project Scorpio, in cui discute quegli (ora divenuti iconici) 'pixel non compressi'. Mettendo insieme quel video, ogni partecipante è stato messo di fronte alla telecamera ed incoraggiato a parlare di Scorpio e delle sue esperienza nel suo sviluppo. Si può dire che il successivo editing ha privato i suoi commenti ti quasi tutti loro contesti.

Tom e Rich discutono della nuova demo di Forza Motorsport 7 demo, mettendo a confronto Forza 6 per PC e per Xbox One per avere una buona base di paragone.

"È quello che stavo ottenendo quando ho detto 'pixel non compressi'. Anche quando andate al cinema a vedere un film ed è proiettato in 4K, il formato è compresso e gira a 24 fotogrammi al secondo," afferma Tector. "Ed i giochi, in generale i giochi a 4K, sono renderizzati nativamente, giusto? Rappresentano i più puliti pixel non compressi che possiate vedere, e girano a 60 fotogrammi al secondo. E la cosa più entusiasmante è che stiamo facendo questo per i giocatori console adesso. Quindi, piuttosto che sperare che possiate permettervi un PC da migliaia di dollari che possa raggiungere tale obiettivo, adesso portiamo questo tipo dio esperienza su console, a 4K nativo e 60 fotogrammi al secondo. Sarà fantastico."

Critica e pubblico parlano ormai lingue diverse? Tra simulazioni immersive e una qualità che non paga. Critica e pubblico parlano ormai lingue diverse?

In effetti Tector si riferisce alle proprietà uniche del gaming 4K: è l'unico medium in grado di fornire la più nitida presentazione su uno schermo ultra HD. I Blu-Ray ultra HD, i filmati in streaming ed anche il cinema a proiezione digitale, sono tutti basati su fonti compresse, in gergo 'lossy'. Non ci sono compromessi d'intermezzo nel gaming, tutto è renderizzato direttamente dal silicio al pixel. Turn 10 realizza i suoi titoli attorno ad asset di precisione e al rendering nativo più pulito che può ottenere entro i limiti dell'hardware. La più alta qualità dei pixel? Beh, la qualità dell'immagine della demo E3 è su un altro livello.

Dal nostro punto di vista, quello che è più affascinante è quanto si sia andato avanti da quando abbiamo visto un porting frettoloso del motore di gioco di FM6 su un prototipo dell'hardware di Xbox One X. Per quanto fosse bello, si notava che il filtro anisotropico non era al suo livello più alto e infatti emergevano delle spigolosità negli oggetti su schermo, che mostravano un po' di aliasing e di shimmering in movimento.

Questi artefatti sono stati rimossi in FM7 e la chiarezza dell'immagine è davvero mozzafiato. Le immagini sembrano fuoriuscire dallo schermo e gli elementi sub-pixel (specialmente evidenti nel modello dell'auto dell'utente e nel dettaglio degli ambienti a distanza) vengono risolti con una separazione minima dei pixel. Raggiungere un tale livello di fedeltà a risoluzione nativa 4K è immensamente gratificante da un punto di vista grafico.

Ecco nove minuti densi d'azione di Forza 7, che mostrano sia il circuito di Dubai che il Nurburgring. Qualità cristallina e download ad ampia banda sono disponibili sul sito video Patreon http://www.digitalfoundry.net

Ma allo stesso modo è pure impressionante l'implementazione dell'illuminazione dinamica completa, che permette la transizione graduale dal giorno alla notte ed un pieno sistema di meteo dinamico; tutto questo è in tempo reale adesso, diversamente da FM6 dove tutto ciò era gestito in maniera statica.

Durante la nostra visita agli studi di Turn 10, abbiamo potuto vedere come gli sviluppatori siano in grado di modificare l'illuminazione ed il meteo al volo durante la corsa. Il Nurburgring è il circuito che fa da banco di prova per entrambe le dimostrazioni nella demo E3, in cui un cielo grigio e nuvoloso fa solo da preambolo a una violenta tempesta, per poi rasserenarsi e dare vita a un cielo sgombro al tramonto, e al tracciato illuminato dai riflettori. C'è tutto quello che si può desiderare dal punto di vista degli effetti di un meteo dinamico qui, ma ci sono anche delle pozzanghere con strepitosi riflessi annessi. Date un'occhiata al video gameplay per vedere questi effetti in azione.

Forza Motorsport 7 non è il primo gioco console a implementare luci e meteo dinamici però. Polyphony Digital ci ha provato con i suoi Gran Turismo per la scorsa generazione di console, e Poject Cars offre un pieno supporto a queste tecniche. La differenza sta nella performance: proprio come gli scorsi episodi della serie Forza Motorsport, la demo E3 di FM7 viaggia a 60fps bloccati, uno status che dovrebbe permanere fino alla release finale del gioco. Lo sviluppatore ha la lista dei tracciati, e non vediamo l'ora di testarli.

Durante la nostra visita a Turn 10, Chris Tector ci ha ringraziati per i nostri test prestazionali sui loro titoli, loro li vedono come una conferma indipendente di anni di lavoro finalizzati al fornire la più fluida esperienza possibile su display a 60Hz. Per noi la stabile linea verde che sta in cima al grafico del frame-rate misura l'aspetto e le sensazioni trasmesse da una solida esperienza di gioco, ma per Turn 10 si tratta invece della conferma che tutti gli sforzi compiuti dal team di sviluppo hanno pagato, che l'utente finale riceverà l'esperienza che il team desiderava fornire.

Forza Motorsport 7 uscirà su Xbox One il 3 ottobre, ciò significa che avremo un lungo mese d'attesa prima di poterlo provare sula potente console Xbox One X. È un peccato che la versione standard del titolo non fosse presente all'E3: Turn 10 ha parlato della riserva di potenza rimasta disponibile dopo un porting diretto del loro codice su Xbox One X, ed eravamo curiosi di scoprire in che modo queste risorse addizionali sarebbero state impiegate, e quanto la nuova console offrisse un upgrade a parte l'incremento di risoluzione. Vedremo di scoprirlo in futuro e allo stesso modo avremo cura di cimentarci in un obbligato confronto con Gran Turismo Sport.

Commenti (30)

Crea un account

O