Eurogamer.it

Aaryn Flynn svela alcuni retroscena sulla nascita di Anthem

BioWare voleva creare un titolo da poter giocare con le famiglie.

Anthem è stato uno dei titoli che ha catturato maggiormente l'attenzione di pubblico e critica allo scorso E3 2017, BioWare, dopo aver mostrato il suo gioco a Los Angeles, ha condiviso varie informazioni sul suo gioco, le ultime parlano dello sviluppo che, a quanto pare, è partito ben 5 anni fa.

Oggi vi segnaliamo alcuni interessanti retroscena sulla nascita di Anthem condivisi da Aaryn Flynn di BioWare nel corso di un'intervista con CBC Radio e riportati da Gamingbolt. Flynn ha confermato che Anthem ha rappresentato un'occasione per realizzare un titolo da giocare con le famiglie:

"Avevamo appena finito di lavorare su Mass Effect 3. E poi ci abbiamo pensato: in quest'industria hai la possibilità di creare una nuova IP così raramente, e quando il nostro partner, Electronic Arts, ci ha concesso di farlo, abbiamo deciso di prendere la cosa molto seriamente. Il mio aneddoto personale è che ho due figli e ho sempre voluto avere un titolo da giocare con loro. E quindi questa è la mia possibilità per farlo. Alle persone, adesso, piace molto giocare insieme e molti amici, uomini e donne, dello studio si stanno ritrovando nella mia stessa situazione di vita. Quindi è un po' un'evoluzione della compagnia, siamo cresciuti, siamo maturati. Questo rappresenta un'occasione per realizzare un titolo da giocare con le nostre famiglie".

Anthem_1

Che ne pensate?

Vi ricordiamo che Anthem è previsto nel 2018 per PS4, Xbox One e PC.

Commenti (1)

Crea un account

O