Eurogamer.it

Il disarmo nucleare in Metal Gear Solid V è sempre più lontano

I numeri delle testate sono in aumento.

Stando alle ultime notizie condivise da Konami, il disarmo nucleare in Metal Gear Solid V: The Phantom Pain sembra sempre di più un miraggio. I numeri delle testate nucleari sono infatti in costante aumento su praticamente tutte le piattaforme, ad eccezion fatta per le console di vecchia generazione, mentre invece su PC il numero è talmente alto da rendere quasi impossibile ogni speranza.

Come_sbloccare_disarmo_nucleare_Metal_Gear_Solid_V

A due anni dalla sua uscita il titolo di Kojima è ancora molto distante dall'obiettivo simbolico del disarmo nucleare, ed evidentemente il messaggio che il franchise ha cercato di trasmettere ai suoi utenti non è stato recepito. Ecco i rispettivi numeri per ogni piattaforma:

  • PS4: 1894 (+4)
  • PS3: 816 (-33)
  • Xbox One: 203 (+8)
  • Xbox 360: 349 (-7)
  • Steam: 9252 (+148)

Per chi di voi non conoscesse il titolo, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain permette ai suoi utenti di dotarsi di un deterrente nucleare con il quale proteggere la propria base nella modalità FOB; Kojima aveva inserito questa possibilità anche per vedere in quanto tempo i giocatori si sarebbero disfatti di queste armi, arrivando quindi al tanto agognato "disarmo nucleare". Che purtroppo rimane una possibilità troppo remota per essere fattibile.

E voi cosa ne pensate? Avete letto le nostre considerazioni sul titolo dopo la sua uscita?

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!