Eurogamer.it

"Spiacenti la missione bonus di Assassin's Creed Origins è bloccata. A meno che non effettuiate il pre-order"

GameStop con una pubblicità che fa discutere.

Una delle uscite più importanti di fine 2017 è indubbiamente il ritorno di Assassin's Creed con l'atteso Assassin's Creed Origins, un capitolo che dovrà dimostrare che il periodo di pausa è davvero servito a uno dei franchise di punta di Ubisoft. Considerando l'importanza del progetto, i retailer principali si aspettano molto a livello di vendite e di numeri, anche e soprattutto per quanto riguarda i pre-order.

In questo senso una pubblicità di GameStop segnalata da Polygon sta facendo discutere, soprattutto per il tono utilizzato e per l'impostazione scelta.

1

Una pubblicità animata mostra dei particolari contenuti di Assassin's Creed Origins per poi interrompersi improvvisamente lasciando spazio a un cammello dall'aspetto confuso e al seguente messaggio: "Spiacenti. La missione bonus è bloccata. A meno che non effettuiate il pre-order di Assassin's Creed Origins".

Relegare dei contenuti dietro ai pre-order è spesso una prassi nell'attuale industria videoludica ma solitamente il contenuto extra viene presentato come una ricompensa non come qualcosa che andrà perso e, come sottolinea Polygon, "raramente viene rappresentato in maniera così passivo-aggressiva". C'è una rappresentazione simile a un paywall, a un accesso a pagamento tipico di certi siti.

Ovviamente la pubblicità è stata individuata in America e non sappiamo se sia effettivamente presente anche nel nostro Paese. Ciò che è certo sono le discussioni e le critiche che GameStop sta ricevendo a causa di questo spot. Voi cosa ne pensate?

Commenti (77)

Crea un account

O