Eurogamer.it

Xbox One X - recensione

La console più potente del mondo è arrivata a casa nostra.

La nascita delle mid-gen, ovvero quelle console che migliorano sensibilmente le prestazioni delle macchine presenti sul mercato senza stravolgerne l'ecosistema, ha reso sempre più complesso comprendere a quale sistema rivolgersi. Tra versioni di base, slim e avanzate, sia Xbox One sia PlayStation 4 hanno nei negozi tre diverse offerte, che si rivolgono per prezzo e prestazioni a utenze differenti.

Xbox One X punta a tutti gli entusiasti della tecnologia, fornendo loro quella che al momento è lo stato dell'arte tra le console. Microsoft ha infatti compattato all'interno di una scocca poco più grande di di quella di una Xbox One S un sistema in grado di garantire sotto il profilo video esperienze 4K in HDR, affiancate da un sistema audio certificato Dolby Atmos, fruibile attraverso l'uscita ottica, l'HDMI o il classico jack delle cuffie.

Questo rende Xbox One X un sistema multimediale all'avanguardia, grazie anche alla capacità di leggere Blu-Ray UHD e alla presenza dei più celebri servizi di streaming come Netflix 4k, Spotify, Twitch, Infinity, Premium, Amazon Video, NBA App e Now TV.

Il nostro unboxing dell'Xbox One X.

Grazie all'integrazione di una alcuni giochi Xbox e oltre 400 titoli Xbox 360, l'ambiente Xbox One consente di giocare a tre generazioni di console nel medesimo dispositivo. Grazie a EA Access (che consente di avere accesso al catalogo di Electronic Arts per pochi euro al mese, e a Xbox Game Pass, il "Netflix dei videogiochi", l'offerta ludica è notevole e consente con una spesa mensile contenuta di spaziare dai classici come Ninja Gaiden Black fino ad arrivare ai recenti Resident Evil 7 e Battlefield 1. Xbox One X consente di avere tempi di caricamento un più veloci e una migliore pulizia grafica di tutti i giochi retrocompatibili.

Lo stesso vale anche per i giochi Xbox One con due distinguo, ovvero che facciano parte o meno del programma Xbox One X Enhanced. In quest'ultimo caso le differenze saranno facilmente evidenti anche su pannelli FullHD, ovvero a 1080p.

La risoluzione sarà infatti maggiore (1080p contro i 900p solitamente usati su Xbox One), ma anche i dettagli e le texture saranno di qualità superiore, mentre il framerate sarà più stabile. Questo grazie al supersampling, una tecnica utilizzata su PC che fa calcolare all'hardware una risoluzione maggiore per poi adattarla al pannello, così da avere un anti aliasing più accurato e una maggiore densità dei dettagli. In questa categoria possiamo inserire giochi come Titanfall 2, Halo Wars 2, Gears of War 4 e Forza Motorsport 7, prodotti in grado di girare in 4K nativo che anche su pannelli in FullHD mostreranno miglioramenti davvero notevoli. Altri giochi saranno introdotti nei prossimi giorni/mesi.

I giochi non specificamente pensati per Xbox One X, in attesa della sentenza del Digital Foundry, ci sono comunque sembrati più fluidi e solidi, nonostante fosse più complesso notare i miglioramenti. Durante le nostre prove abbiamo visto che giochi come XCOM 2 War of the Chosen e Battlefield 1 possono essere inclusi in questa categoria.

confronto

Le dimensioni di Xbox One X sono di qualche millimetro superiori a quelle di Xbox One S. La vera differenza è il peso.

I possessori di pannelli 4K e HDR invece non dovrebbero nemmeno farsi troppe domande, dato che la console, pur non potendo garantire i 4K fissi in ogni occasione, è al momento lo strumento più indicato per sfruttare al massimo le caratteristiche di queste TV. Forza Motorsport 7, Assassin's Creed Origins o Rise of The Tomb Rider sono un vero e proprio spettacolo se giocati su pannelli UHD con l'HDR attivato. D'altra parte Microsoft parla di 6 teraflop, garantiti da 8 core che corrono a 2,3GHz (contro i 1,75 di One S e i 2,1 di PS4 Pro) e i 12 GB, di cui 9 utilizzabili da giochi (contro i 5 di One S e i 5,5 di PS4 Pro).

Xbox One X consente oltretutto di registrare le clip su hard disc delle medesime dimensioni a cui sono generati. Questo vuol dire che generando un segnale in 4K voi potrete salvare sulla console (e poi trasferire su PC attraverso One Drive) gameplay in UHD. Nel caso in cui si voglia usare Twitch o Mixer, l'app di streaming proprietaria di Microsoft che consente di andare in diretta senza latenza o di organizzare streaming in contemporanea con più amici, la console scalerà automaticamente il segnale a 1080p.

Il tutto in 30x24x6 cm di spessore e un peso di 3,8 kg. I materiali utilizzati sono quasi tutti metallici, per garantire la migliore dissipazione del calore possibile, anche grazie all'utilizzo di una camera di vapore. Questo consente alla console di essere estremamente silenziosa e di sentire la necessità delle ventole solo in situazioni particolari. Nel nostro caso dopo 2 giorni di download ininterrotti e continui cambi di gioco.

A proposito di giochi, Microsoft consiglia di salvare tutti i propri download su di un hard disc esterno, in modo da non dover riscaricare tutto il catalogo una seconda volta. Xbox One X riconoscerà immediatamente i giochi presenti nella memoria di archiviazione esterna e li includerà nella vostra libreria senza alcun problema. Nel caso si possieda ancora la vecchia Xbox One sarà possibile trasferire i giochi attraverso la rete locale, un sistema decisamente più veloce (a meno di possedere la fibra e vivere nelle maggiori città italiane) rispetto al normale download.

Dieci cose che vogliamo in GTA 6 C'è sempre spazio per migliorare. Dieci cose che vogliamo in GTA 6
dettaglio

Microsoft ha deciso di usare materiali molto solidi per confezionare la console, in grado di garantire la miglior dissipazione possibile del calore.

Xbox One X arriverà sul mercato assieme al nuovo -ennesimo- aggiornamento della dashboard di Xbox One. Questi update hanno progressivamente sistemato l'ecosistema della console, rendendolo più reattivo, ricco di funzionalità, personalizzabile e leggibile. In questo modo la console può essere adattata alle proprie esigenze, grazie anche a tutta una serie di programmi, da VLC a Dropbox, grazie ai quali rendere la convivenza tra console e PC ancora più semplici.

Non dimentichiamoci, infatti, che grazie a Xbox Play Anywhere tutte le esclusive di Micorsoft, più alcuni giochi delle terze parti (Shadow of War per esempio), con un unico acquisto possono essere usufruite su Xbox One e PC. L'app Xbox per Android e iOS consente di utilizzare questi device come secondo schermo o come controller multimediale, mentre per Windows 10 permette di fare uno streaming completo del gioco all'interno di una rete locale.

Dopo i primi giorni di utilizzo Xbox One X dimostra di essere una console progettata in maniera oculata, potente, piccola e silenziosa, in grado di garantire prestazioni migliori sia per coloro che posseggono un pannello in 4K, sia per coloro che sono ancorati al vecchio e caro FullHD. L'ecosistema di Windows 10 in questi anni si è evoluto ed è migliorato molto, rendendo l'esperienza di navigazione e la flessibilità dell'interfaccia davvero ottime, grazie alla possibilità di avere le principali applicazioni per i servizi di streaming e interessanti opzioni per scaricare e ottenere un gran numero di videogames, film e serie televisive.

numeri

I numeri sono importanti ma è come sono utilizzati per migliorare i nostri giochi la vera discriminante.

Nonostante il sostegno delle terze parti sia spesso poco pubblicizzato ma costante (basti pensare che Call of Duty: WWII, Destiny 2 e FIFA 18, nonostante gli accordi con Sony, supporteranno pienamente Xbox One X), il parco giochi è al momento l'unico punto debole della console. Salvo riedizioni HD di vecchi giochi destinati alle famiglie (Zoo Tycoon e Disneyland Adventures) e Super Lucky's Tale, Xbox One non arriva nei negozi con esclusive di peso in grado di fare da traino alle vendite del nuovo hardware. Forza Motorsport 7 è uscito da un mese, Cuphead è splendido anche su One normale, Assassin's Creed Origins è già nei negozi da qualche giorno e su Crackdown si addensano nubi piuttosto scure.

Se però siete alla ricerca di una console in grado di garantire la miglior resa grafica coi prossimi giochi delle terze parti come Star Wars: Battlefront II e Anthem o con i recenti classici come The Witcher 3 Wild Hunt, Gears of War 4 o Quantum Break, Xbox One X è la soluzione che fa al caso vostro, non importa che abbiate un pannello 4K nuovo o un "vecchio" FullHD.

Commenti (87)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!