Eurogamer.it

Star Wars Battlefront 2: il Frostbite messo sotto torchio su Xbox One X - analisi comparativa

Un incremento tangibile della risoluzione rispetto a PS4 Pro, ma le prestazioni?

C'è stato un aspetto cruciale che non abbiamo potuto trattare nella nostra recensione hardware di Xbox One X: quanto questa macchina si può definire una console 4K? E che differenza c'è nell'esperienza rispetto alla PlayStation 4 Pro di Sony? Da allora gli upgrade per One X sono iniziati ad arrivare, fornendoci un quadro migliore su come si confrontano le due macchine, ma quel che ci mancava era uno stress test fianco a fianco con il motore di gioco Frostbite di EA, uno degli engine più tecnologicamente avanzati sul mercato. FIFA 18 è davvero impressionante ma non mette in difficoltà l'hardware, mentre Star Wars Battlefront 2 è probabilmente il gioco che cercavamo. E i risultati sono indubbiamente illuminanti.

Per molti versi stiamo assistendo a una reiterazione virtuale di quanto visto recentemente con Wolfenstein 2 di Bethesda. L'engine id Tech 6 condivide molte tecnologie col Frostbite, ed è disegnato per fornire un'azione a 60 frame per secondo. La prima cosa in comune tra i due engine è lo scaling dinamico della risoluzione, grazie al quale sia Wolfenstein 2 che Battlefront 2 modificano il numero dei pixel per mantenere prestazioni consistenti. PS4 Pro arriva a un massimo di 2560x1440 in entrambi i titoli, mentre l'Xbox One X si spinge oltre, molto oltre, arrivano a un massimo di 3840x2160, o pieno 4K. Parliamo di un incremento di un fattore 2.25x nel numero di pixel, un balzo sorprendente tenendo conto delle specifiche relative dei due sistemi.

Certo, la risoluzione dinamica è capace di ridurre notevolmente il gap ma la variazione di risoluzioni tra Pro e X rimane ampia: in base alle numerose misurazioni che abbiamo eseguito, il range varia tra 1296p e 1440p sulla console di Sony, range che si innalza a 1800p-2160p nelle stesse scene su Xbox One X. I numeri sono impietosi quindi ma un'altra tecnologia in comune con l'id Tech aiuta a mitigare la differenza, e parliamo del temporal anti-aliasing. L'implementazione del Frostbite non è altrettanto intensa quanto quella dell'id Tech ma fa comunque bene nell'addolcire le spigolosità ed ovviamente eliminare i vistosi artefatti collaterali lasciati dall'upscaling.

Il risultato finale è, ancora una volta, simile a Wolfenstein 2. Star Wars Battlefront 2 su Xbox One X figura bene su uno schermo 4K, offrendo una presentazione eccellente nel complesso, anche se entra in gioco lo scaling dinamico che in cambio di prestazioni mostra a volte una risoluzione non nativa 4K. La PlayStation 4 Pro invece offre immagini più impastate visto che il framebuffer è upscalato all'output video 4K. C'è una sorta di doppia beffa per gli utenti Pro, visto che la qualità del filtraggio texture è intrinsecamente equiparata alla risoluzione nativa, quindi non solo l'immagine risulta complessivamente più impastata ma gli artwork del terreno possono perdere ulteriormente dettaglio deteriorando ancor di più l'immagine.

Ecco la nostra video analisi a 4K di Star Wars Battlefront 2 che gira su Xbox One X, PS4 Pro ed un PC top di gamma con tutto impostato al massimo.

Entrambe le console 4K eseguono il super-sampling a 1080p se collegate agli shermi full HD, e non c'è dubbio che questo sia lo scenario in cui gli utenti Pro ricevono i maggiori benefici dal rendering a risoluzione maggiore. Trasporre un'immagine nativa a 1440p su display 4K può funzionare bene (la qualità dell'immagine in For Honor su PS4 Pro è eccellente nonostante la conta dei pixel risulti in una risoluzione 1440p), ma in generale un upscaling di un fattore 2.25x non restituisce il risultato visivo che vorreste sul vostro schermo 4K nuovo di zecca. Per illustrare la differenza consigliamo di dare uno sguardo approfondito alla nostra comparativa di scatti più sotto nella pagina. C'è un largo gap in termini di nitidezza generale passando da PlayStation 4 Pro a Xbox One X, ma certamente dal punto di vista del numero di pixel i risultati possono sembrare riduttivi se confrontati all'output ultra HD della versione PC.

Oltre alla differenza di risoluzione, l'Xbox One X riesce anche a fornire un paio di upgrade marginali. Questi sono poco rilevanti nella visione d'insieme e in modo simile al boost della qualità del filtraggio texture possono essere pareggiati alla risoluzione del interna, ma a prescindere da ciò la definizione delle ombre appare migliorata, così come l'efficacia dell'occlusione ambientale, mentre la qualità dei riflessi si pone a metà tra la versione Pro e quella PC. C'è anche segno di un lavoro migliore svolto sugli artwork, che ricorda quello offerto dall'upgrade PS4 Pro di Battlefield 1 rispetto alla console base.

Passando a tutti gli ulteriori abbellimenti, era forse prevedibile che la versione PC avrebbe fornito il pacchetto più completo. Virtualmente tutti gli aspetti riguardanti il post-processing ricevono degli upgrade, la qualità delle texture è migliore, i LOD sono spinti oltre e la distanza di rendering è incrementata per una visione più nitida in lontananza. Per non parlare della qualità delle ombre, che è totalmente di un altro livello al punto che le singole foglie generano ognuna un'ombra propria. Quindi sì, gli utenti PC dotati di hardware potenti possono stare tranquilli: DICE ama ancora sia loro che i rispettivi potenti hardware. Battlefront 2 è un gioco molto bello da vedere e massimizzare il gioco a 1080p60 è possibile su schede grafiche mainstream come la GeForce GTX 1060 e la Radeon RX 580, che addirittura rimangono con risorse inutilizzate. Impostato così, il gioco risulta talmente bello che ci piacerebbe vedere le versioni console offrire una modalità di rendering alternativa che spinga al massimo tutte le feature dell'engine a 1080p, visti i risultati che si possono ottenere su PC.

PlayStation 4 ProXbox One XPC

Entrambe le console operano con uno scaling dinamico della risoluzione. Comunque l'Xbox One X ha un vantaggio nella qualità dell'immagine offrendo una presentazione più spesso vicina al 4K nativo. La risoluzione si ferma a un massimo di 1440p su Pro, mentre l'Xbox One X arriva a un massimo di 2160p. Per quanto riguarda i valoriminimi, abbiamo 1296p su Pro e circa 1800p su Xbox One X.

PlayStation 4 ProXbox One XPC

La tessellazione è a livello altissimo su PC. Fate caso alla pienezza del modello della roccia sulla sinistra. La versione PC beneficia anche di alcune normal maps e texture a più alta risoluzione che aggiungono un aspetto più ricco e dettagliato al gioco. La versione Xbox One X si interpone tra PS4 Pro e PC nel livello delle texture qui.

PlayStation 4 ProXbox One XPC

Le ombre sono leggermente migliorate su Xbox One X, apparendo un pelo più rifinite, forse rappresentando un fattore dell'incremento di risoluzione. Comunque la versione PC riceve il maggiore boost qui, con ombre a risoluzione più alta che garantiscono un notevole margine di dettaglio. I rami e le foglie vantano ombre individuali e aggiungono gran bei dettagli agli ambienti rurali.

PlayStation 4 ProXbox One XPC

La qualità dei riflessi (guardate in fondo al centro) aumenta muovendosi verso la scalinata. Xbox One X sta tra PS4 Pro e PC in questo scatto. L'occlusione ambientale è più avanzata su PC, come si può vedere dalle ringhiere di marmo delle scale. Lo streaming dei poligoni è un pizzico più lento su Xbox One X qui, l'arcata in alto ha meno poligoni, ma dopo poco si aggiorna per eguagliare le altre piattaforme.

PlayStation 4 ProXbox One XPC

I dettagli ambientali sono sparati al massimo su OC con fogliame incrementato e detriti su tutto il terreno, mentre le versioni Pro e Xbox One X risultano identiche in questo aspetto.

PlayStation 4 ProXbox One XPC

Nonostante il livello del filtraggio texture sia identico tra le due console, la maggiore risoluzione di Xbox One X permette di aumentare il sampling tra i mip-map, quindi la nitidezza delle texture aumenta. Si tratta comunque di un considerevole passo indietro rispetto al PC, che opera con un filtro ansiptropico 16x stando ai nostri screen.

Fino adesso, il Frostbite engine sta scatenando tutti i suoi cavalli vapore su Xbox One X ottenendo alcuni risultati impressionanti. Comunque c'è un'area in cui PS4 Pro è ancora in vantaggio, ovvero le performance. Abbiamo giocato Battlefront 2 su Xbox One X durante l'EA Access, prima che arrivasse la patch day one. Il gioco sembrava fantastico ma Microsoft ci aveva avvisato che sarebbero arrivati dei tweak allo scaler dinamico tramite patch, quindi li aspetteremo per un'analisi completa. Una cosa che sembra chiara dall'analisi sul codice preliminare è che nonostante la sua solidità generale, l'Xbox One X può subire dei cali di frame, e che questo continua a verificarsi (anche se in misura minore) con l'attuale revisione del codice.

Dieci cose che vogliamo in GTA 6 C'è sempre spazio per migliorare. Dieci cose che vogliamo in GTA 6

La portata del problema non è proprio enorme. Guardate il video qui sopra per rendervi conto che è letteralmente una collezione di cali di frame che causano occasionali stuttering di media entità che possono verificarsi in qualsiasi modalità di gioco. Ma lo scaler dinamico è lì per garantire i 60fps costantemente bloccati ed è questo livello di performance impeccabile che PlayStation 4 riesce a ottenere a differenza di Xbox One X, nelle stesse aree. Considerando che la frequenza dei cali non è esattamente frequente, ci sono buone possibilità che lo scaler dinamico venga sistemato tramite patch assicurando prestazioni granitiche.

In ogni caso, per gli utenti console muniti di schermi 4K la nuova console di Microsoft offre una qualità nettamente migliore nel complesso rispetto alla console premium di Sony, e la differenza nella nitidezza e nel numero di pixel renderizzati è sorprendente tanto quella vista in Wolfenstein 2. Dopo tutto, le console Microsoft e Sony sono basate fondamentalmente su tecnologie molto simili: Xbox One X ha più potenza compute e più banda di memoria, ma il grosso balzo nel numero dei pixel eccede quello che ci saremmo aspettati guardando semplicemente la differenza delle specifiche hardware. La conclusione è che Battlefront 2 è un gioco fantastico su tutti i sistemi, ma grazie al tuning di DICE la versione Xbox One X offre davvero un'esperienza ineguagliabile su console per tutti i possessori di schermi ultra HD.

Commenti (3)

Crea un account

O