Eurogamer.it

Ecco perché i dungeon tradizionali sono stati eliminati in Zelda: Breath Of The Wild

La spiegazione degli sviluppatori.

Il produttore della serie Eiji Aonuma e il director di Breath of the Wild, Hidemaro Fujibayashi in occasione di un'intervista hanno parlato del perché della mancanza dei dungeo tradizionali in Breath of the Wild.

450978_breath_of_the_wild_4k_screenshots_2

Come riporta Mynintendonews, nei precedenti Zelda i dugeon erano particolarmente lunghi poichè il gioco si basava su spazi molto ampi e sul trovare oggetti nascosti. In Breath of the Wild hanno pensato di creare dungeon grandi, ma ci sarebbe voluto molto tempo per completarli e i giocatori avrebbero dedicato il loro tempo troppo alle segrete, per cui è stato stabilito che il tempo ideale da trascorrere in ogni santuario fosse di 10 minuti.

Preferite dungeon brevi o lunghi e dispersivi?

Commenti (17)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!