Eurogamer.it

Lawbreakers è un fallimento commerciale e per Nexon la colpa è di PlayerUnknown's Battlegrounds

Shiro Uemura ci spiega perché un gioco battle royale ha affossato un hero shooter.

Cliff Bleszinski ha più volte sottolineato che continuerà a lavorare su Lawbreakers per ampliare e migliorare un gioco che nonostante la buona qualità si è spesso reso protagonista di record negativi con pochissimi giocatori attivi e delle vendite piuttosto sotto tono.

La volontà di Cliffy B. è chiara ma le parole del CFO di Nexon, Shiro Uemaro, riportate da PCGamesN, mettono in dubbio lo stesso futuro del gioco che potrebbe essere addirittura venduto o abbandonato. Lawbreakers per il suo publisher è un chiaro fallimento commerciale e la colpa sarebbe da imputare a un gioco che ha catalizzato l'attenzione di parecchi giocatori nel corso di questi mesi: PlayerUnknown's Battlegrounds.

1

"I nostri risultati in Nord America nel terzo trimestre sono stati sotto le aspettative principalmente perché Lawbreakers ha fatto peggio del previsto. Lawbreakers è un FPS unico sviluppato per utenti core. Avevamo davvero grandi aspettative per il suo lancio, tuttavia il tempismo del debutto si è dimostrato sfortunato in particolare per un lancio quasi contemporaneo del blockbuster PlayerUnknown's Battlegrounds, che ha reso il mercato molto difficile per tutti gli shooter in prima persona e per Lawbreakers".

In attesa di novità sul futuro di Lawbreakers, soffermiamoci un attimo sulle parole di Uemaro. Sicuramente PlayerUnknown's Battlegrounds ha attirato l'attenzione di molti giocatori ma il suo Early Access è iniziato nel mese di marzo mentre Lawbreakers è stato pubblicato il 7 agosto. I generi tra l'altro sono molto diversi e la domanda sorge spontanea: chi era interessato al nuovo gioco di Bleszinski lo ha davvero ignorato a causa di PUBG? Qual è la vostra opinione?

Commenti (8)

Crea un account

O