Eurogamer.it

Film e serie TV in arrivo per PlayerUnknown's Battlegrounds?

L'interesse di Hollywood e Netflix sarebbe molto alto.

Poter sfoggiare oltre 30 milioni di utenti tra PC e Xbox One e puntare alla pubblicazione su tutte le piattaforme a quanto pare non Ŕ sufficiente per PlayerUnknown's Battlegrounds, un fenomeno a cui il solo medium videoludico ormai sta parecchio stretto.

Il CEO di PUBG Corporation ha confermato che l'obiettivo Ŕ quello di coprire sostanzialmente ogni tipologia di intrattenimento. Chang Han Kim ha dichiarato a InvenGlobal:

"Mi piacerebbe che PUBG diventasse un franchise universale a livello mediatico che si basa sul gioco. Vogliamo entrare all'interno di industrie diverse incluso l'eSports, i film, le serie TV, i cartoni, l'animazione e altro ancora. Abbiamo infatti ricevuto qualche chiamate di apprezzamento da una serie di produttori di Hollywood e Netflix. Il nostro sogno Ŕ costruire una nuova cultura basata sui videogiochi e essere la guida di quella cultura".

1

I videogiochi starebbero stretti a una compagnia che con PlayerUnknown's Battlegrounds ha trovato la gallina dalle uova d'oro e non vuole perdere l'occasione di espandersi verso altri media. Cosa pensate di questa possibilitÓ?

Commenti (10)

Crea un account

O