Eurogamer.it

The Division: Ubisoft ha bannato in modo permanente un giocatore che aveva realizzato una modalità foto

Possiamo comunque vedere qualche scatto condiviso su Twitter.

La storia dei giochi per PC è costellata di collaborazioni. Non è necessario guardare lontano per trovare un'azienda che assolda modder o che lavora con figure della community per migliorare il proprio gioco. Sfortunatamente, per il creatore di una modalità foto per The Division sembra che le cose sia andate diversamente, dato che Ubisoft lo ha definitivamente bannato dal gioco.

Come riporta PCGamesN, lo studente di fisica finlandese Matti Hietanen ha sviluppato un programma chiamato Cinematic Tools, che consente agli utenti di prendere il controllo delle videocamere di gioco in game in titoli come Battlefield 1, Dark Souls III e, più recentemente, anche in The Division. Lo strumento consente ai giocatori di scattare foto senza HUD, fermare il tempo e spostare la telecamera per allineare lo scatto perfetto.

Hietanen ha creato lo strumento per la prima volta nel 2016, ma è riemerso di recente quando ha ottimizzato nuovamente il tool per aggirare le misure anti-cheat di Ubisoft. L'utente ha realizzato alcune immagini estremamente belle della New York post-apocalittica realizzata in The Division, ma ci è voluta meno di una settimana prima che Ubisoft agisse, bannando definitivamente Hietanen dal gioco.

Hietanen ha condiviso uno screenshot di un messaggio da Ubisoft: "abbiamo rilevato azioni ricorrenti sul suo account che contengono una violazione diretta del nostro codice di condotta. Si prega di essere consapevoli del fatto che abbiamo adottato le misure necessarie per preservare l'esperienza di gioco per gli altri e questo ha comportato il ban permanente. Non potrai quindi giocare a Tom Clancy's The Division".

Ovviamente, Ubisoft ha pienamente il diritto di vietare l'accesso al gioco a Hietanen, poiché anche se lo strumento non è progettato per imbrogliare, è comunque una violazione del codice del gioco ed è contro i termini di accordi di servizio.

Che ne pensate?

Commenti (10)

Crea un account

O