EA Sports Grand Slam Tennis

La scelta migliore per chi ama il tennis.

Versione provata: Wii

Come molti di voi già sapranno, Electronic Arts rappresenta ormai da diversi anni un vero e proprio punto di riferimento in quanto a simulazioni sportive, e proprio alla luce del successo ottenuto con i suoi prodotti (tra cui spiccano i brand di FIFA e Fight Night) era del tutto prevedibile che, prima o poi, la compagnia americana si sarebbe lanciata anche sul tennis. E quale migliore console se non il Wii per fare il proprio debutto ufficiale in questo campo?

Ad un primo sguardo Grand Slam Tennis si presenta come uno dei titoli più ricchi e completi del panorama tennistico: sono disponibili un totale di 23 atleti, 12 dei quali sono vecchie glorie del calibro di Pete Sampras, Björn Borg e Lindsay Davenport e ben 12 campi tra cui Wimbledon, il grande assente sin dai tempi di Top Spin 2. Insomma, qualsiasi appassionato di tennis avrà senz’altro l’imbarazzo della scelta.

Come prevedibile sul fronte del gameplay Grand Slam dà il meglio di sé solo se giocato con l’ausilio del Wii MotionPlus. Le meccaniche di gioco di base ruotano ovviamente sui movimenti del Wiimote, abbinati ai tasti A e B utilizzabili rispettivamente per i lob e le palle corte, o all'uso del d-pad del nunchuk per gestire direttamente i movimenti del proprio alterego (movimenti che, senza l'ausilio del nunchuk, sono automatici).

1

Alla luce del risultato generale è però un peccato che gli sviluppatori abbiano deciso di omettere una qualsiasi modalità di allenamento, eccezion fatta per la macchina sparapalle, che non lascia spazio a strategia o tattica.

Nel caso in cui non si disponga di un Wii MotionPlus il gameplay mostra tutti i suoi limiti, con colpi non particolarmente precisi e approssimativi che tendono ad impoverire notevolmente l’esperienza di gioco, ma collegando il piccolo gioiellino di casa Nintendo le cose cambiano radicalmente, evidenziando tutte le potenzialità del prodotto.

Nonostante sia necessario un po’ di tempo per padroneggiare le dinamiche di gioco, joypad alla mano Grand Slam Tennis si dimostra la miglior simulazione tennistica presente sul mercato: con un po’ di pratica è infatti possibile intraprendere incontri davvero realistici e coinvolgenti, dove i movimenti (seppur con qualche sporadico errore) sono rilevati con buona precisione e accuratezza.

La modalità principe del gioco è ovviamente Grand Slam, dove, come suggerisce lo stesso nome, si ha come obiettivo quello di vincere le quattro celebri competizioni tennistiche: l'Australian Open, il Roland Garros, Wimbledon e lo U.S. Open. Lo svolgimento della modalità è molto semplice e proprio come altri titoli della categoria alterna incontri ad una serie di minigiochi volti a spezzare il ritmo dell’azione. Il tutto è poi impreziosito anche da una graduale evoluzione del proprio alter ego (attraverso speciali punti esperienza), ma purtroppo è difficile da percepire il loro reale effetto in-game.

2

Tecnicamente non siamo al top, ma il colpo d'occhio generale non è poi così pessimo.

Al di là del single player, il titolo di EA Sports propone anche un ottimo comparto multiplayer disponibile sia online, per mettere alla prova le proprie abilità contro un’infinità di altri tennisti, sia in locale, dov’è possibile dedicarsi ad uno dei tanti minigiochi disponibili. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Sebbene il primo titolo tennistico targato EA Sports sia indubbiamente valido, è proprio il Wii MotionPlus a rappresentare la chiave di volta per un’esperienza di gioco davvero indimenticabile. In definitiva Grand Slam Tennis si dimostra un ottimo titolo, adatto tanto agli appassionati quanto ai neofiti del tennis videoludico. EA Sports ha fatto di nuovo centro.

8 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio EA Sports Grand Slam Tennis Davide Persiani La scelta migliore per chi ama il tennis. 2009-07-21T16:05:00+02:00 8 10

Commenti (7)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...