Episodes From Liberty City

Ancora GTA IV. Supporto fisico o digital delivery?

Come molti di voi già sapranno, in occasione della release di The Ballad of Gay Tony, ultima espansione prevista in esclusiva per l’utenza Xbox 360 che abbiamo recentemente recensito., Rockstar ha pensato bene di lanciare sul mercato anche Episodes from Liberty City, un titolo stand alone che, oltre al sopracitato DLC, racchiude in un solo disco anche il precedente The Lost and Damned. Alla luce di due versioni di tali contenuti, la domanda che vi starete senz’altro facendo è quindi la seguente: supporto fisico o digital delivery?

Il primo aspetto da considerare, nonché uno dei più importanti, riguarda la natura stessa del prodotto. Episodes From Liberty City è infatti un titolo stand alone, e ciò vuol dire che per essere giocato non è necessita di una copia di Grand Theft Auto IV. Malgrado sia innegabile che tale caratteristica sia del tutto superflua per i possessori del suddetto titolo, è altrettanto vero che chiunque si fosse liberato prematuramente dell’avventura dedicata a Niko Bellic, avrà più di un motivo per orientarsi verso questa versione pacchettizzata.

1

L’avventura che ha come protagonista Luis Lopez è sicuramente più spettacolare e ricca d’azione rispetto a quella del suo ‘collega’ Klebits.

Sebbene lo stesso ragionamento valga anche per chi non avesse ancora potuto o voluto di immergersi nella Liberty City di nuova generazione, in questo è necessario fare alcune considerazioni. All’epoca della sua release, nell’aprile del 2008, Grand Theft Auto IV fu infatti in grado di stupire tanto la critica quanto il pubblico grazie a molte delle sue feature; a distanza di oltre un anno da quella data, però, non si può certo dire che il primo impatto con la realtà di gioco sia altrettanto stupefacente.

Questo non vuole certo dire che le due espansioni in questione non siano in grado di garantire un’esperienza divertente e appassionante ma solo che, con il passare del tempo, i limiti del prodotto di base, sia in quanto a realizzazione tecnica che a struttura di gioco, si stanno facendo più evidenti.

Al di là di problematiche più o meno significative, non bisogna però trascurare quella che è la qualità complessiva dell’esperienza. Come avrete senz’altro letto sulle pagine di Eurogamer.it (dove trovate le recensioni di entrambi i DLC), queste due espansioni non solo hanno innalzato notevolmente gli standard qualitativi e quantitativi delle espansioni videoludiche, ma si sono rivelate in grado di proporre un’esperienza di gioco tanto divertente quanto quella offerta da GTA IV.

2

In The Lost and Damned la realtà dei biker è rappresentata con grande cura per i dettagli… a partire dalle moto.

Rockstar ha realizzato due episodi molto diversi l’uno dall’altro ma entrambi ricchi sia dal punto di vista dell’azione che per ciò che concerne la struttura narrativa (con costanti intrecci tra le varie trame, compresa quella di Niko Bellic). Che preferiate le drammatiche e intense vicende di Johnny Klebits o l’avvincente e spettacolare avventura di Luis Lopez, il divertimento è infatti garantito. Il tutto in un’esperienza complessiva la cui durata supera le 20 ore di gioco.

Vale dunque la pena di spendere qualche euro in più per portarsi a casa una versione pacchettizzata, stand alone, delle due espansioni di GTA IV? Come avrete senz’altro intuito non esiste una risposta oggettiva a questa domanda ma, al contrario, starà a voi valutare l’eventuale acquisto in base alle vostre abitudini e preferenze. Al di là di tutto una cosa è però certa: Episodes From Liberty City è un prodotto di indiscutibile valore, le cui qualità, racchiuse in due avvincenti episodi, risulteranno difficilmente deludenti.

8 / 10

Leggi la nostra guida al punteggio Episodes From Liberty City Davide Persiani Ancora GTA IV. Supporto fisico o digital delivery? 2009-11-03T17:31:00+01:00 8 10

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...