New Super Mario Bros. Wii

L'unione fa la forza.

Che ci crediate o meno, New Super Mario Bros. Wii è un titolo destinato a entrare nella storia ancora prima di uscire. E no, non mi riferisco alle deliranti sparate relative ai paragoni con Modern Warfare 2 di quell'ex simpaticone di Reggie Fils-Aime (personaggio passato nel giro di appena qualche anno da adorabile e carismatico cugino di Donkey Kong a insopportabile e spocchiosissimo manager incravattato), quanto piuttosto a un'idea che il caro vecchio Miyamoto aveva in testa da giusto una ventina d'anni.

Pare infatti che il leggendario Shigeru stesse provando in tutti i modi a inserire una modalità multiplayer all'interno dell'inossidabile formula di Mario, ed è proprio con New Super Mario Bros. Wii che la visione del Maestro si finalmente è tradotta in realtà, coronando così i suoi reconditi desideri.

Come inquadrare allora l'ultima odissea ‘platformica’ dell'idraulico più celebre del pianeta? Trattasi di sfizio furbetto volto a soddisfare le manie di un'icona del game design (evitando fra l'altro di investire cifre esorbitanti, vista l'evidente parentela con il capitolo apparso su Nintendo DS) o dell'ennesimo bersaglio centrato dalla grande N?

1

Yoshi è un graditissimo ritorno, perfetto per avere la meglio sui nemici e per far incazzare i compagni ingoiandoli a tradimento.

Fino a qualche giorno fa avrei puntato deciso sulla prima risposta: come forse alcuni di voi si ricorderanno, la prova su strada durante lo scorso E3 non mi aveva esattamente convinto, e l'impressione di una sorta di party game a piattaforme più incentrato sulla confusione fine a se stessa che sulla raffinatezza del gameplay, era stata fortissima.

Niente di più errato: il caos dello showfloor e le partite con compagni di gioco tremendamente maldestri sono stati cattivi consiglieri, e solamente nella calma del salotto di casa mia sono riuscito a comprendere la reale portata di un titolo dalla classe non comune, sicuramente destinato a far impazzire milioni di fan.

Perché New Super Mario Bros Wii è in effetti molto più di quello che sembra: dietro a un'apparenza easy e senza troppe pretese, si nasconde un prodotto strepitosamente ispirato e curato in ogni suo aspetto, con una sostanza capace di andare ben oltre il superficiale riciclo di un classico per DS con l'aggiunta del multiplayer.

2

La modalità Coin Battle si rivelerà assolutamente irresistibile se affrontata con altri 3 amici bravi (ed infami) quanto voi.

Per prima cosa occorre infatti chiarire un punto fondamentale: a prescindere delle spassosissime modalità a più giocatori (ovviamente il fulcro primario dell'esperienza, come vedremo entro poche righe...) si parla nello specifico di un videogame eccellente anche se fruito in solitaria, un platform dalla qualità cristallina in grado di eclissare senza difficoltà alcuna il pur gradevolissimo fratellino portatile.

L'incipit è praticamente quello di sempre: durante i festeggiamenti per il suo compleanno la principessa Peach viene rapita dai figli di Bowser (nascosti niente meno che all'interno della torta!), e come da copione toccherà al prode Mario correre in soccorso dell'amata. Anche il gameplay è palesemente ispirato a quello d'epoca, in una sorta di omaggio/celebrazione dei bei tempi andati destinato ad emozionare i retrogamer ed a far sentire "a casa" gli utenti più casual.

Commenti (24)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...