Toki Tori

Pulcino, teletrasporto!

Versione provata: PC

Il numero e la diffusione dei giochi indie parlano oramai abbastanza chiaramente di un fenomeno che ha raggiunto nel corso degli ultimi anni dimensioni interessanti: praticamente ogni mese è possibile scorgere, spulciando fra i vari store di digital delivery o girovagando per la rete, qualcosa per cui valga la pena spendere i pochi euro richiesti. Per la gioia di grandi e piccini, il premio per una scelta tanto “audace” si concretizza in una valanga di ore di piacere videoludico, spendibili in un viaggio attraverso la terra dell'innovazione dove osare non è un'utopia e dove divertimento è sinonimo di arguzia.

Consapevoli quindi del ruolo di guida spirituale che noi redattori rivestiamo a favore di voi gentili lettori, abbiamo pertanto deciso di recensire Toki Tori, ultima fatica di Two Tribes giunta su PC attraverso il canale di digital delivery di Steam: dopo aver deliziato i cuori e le menti dei possessori di Wii e iPhone, ci è così data l’occasione di mettere alla prova il nostro bagaglio celebrale con una sfida degna dei tempi antichi e che sarebbe un delitto ignorare.

1

Gli effetti grafici di trasparenza non sono il non plus ultra, ma sono comunque piacevoli.

Toki Tori si è infatti rivelato una piacevole sorpresa, un riuscito mix fra un platform vecchia generazione e un puzzle game di quelli tosti: per essere ancora più precisi, per coloro la cui carriera videoludica si perde nella notte dei tempi, vagare per i suoi mondi è paragonabile sul fronte strategico alle ore passate a giocare a Lemmings, con la differenza che questa volta dovrete guidare direttamente uno degli aspiranti suicida, qui nelle vesti di un tenero pulcino.

Se però il controllo in prima persona potrebbe all'apparenza farvi pensare che il gioco possa cadere presto nell’anonimato, toglietevi subito dalla mente questi cattivi pensieri: decidere ogni passo che dovrete fare permette infatti di legarvi a doppio filo al piccolo esserino in giallo, portandovi a prendere a cuore il suo destino. Basta carne da macello, qui c’è un tenero pulcino da salvare!

I movimenti del nostro protagonista potranno essere imposti attraverso due soluzioni: la semplice tastiera (alla lunga sicuramente più comoda) oppure utilizzando il mouse, selezionando il punto di arrivo sulla falsariga di come avviene per le avventure grafiche. Dato che non sarete mai in situazioni di estrema frenesia, ma che anzi potrete soppesare sempre con le dovute tempistiche ogni decisione, la scelta se optare per una o per l’altra possibilità sarà legata unicamente alle vostre inclinazioni, senza alcun vincolo di sorta.

2

Una volta congelato un nemico non potrà più essere mosso, quindi attenzione a dove lo farete!

Girovagare per i livelli non vorrà dire però raggiungere una semplice uscita, visto che il vostro scopo saràrecuperare tutte le uova sparse nei luoghi più impensati o all’apparenza inaccessibili di ogni quadro: fermarvi a riflettere quale strada prendere sarà quindi decisivo per la buona riuscita dei vostri obiettivi, essendo possibile anche rimanere letteralmente bloccati. Come se non bastasse, sparsi per i livelli troverete anche una serie di nemici la cui unica pericolosità risiede nel semplice contatto ma che vi troverete più di una volta a maledire quando diverranno insormontabili muri che vi separano da quell’ultimo, bastardissimo ovetto.

Non dovrete però contare unicamente sulle vostre forze ma avrete a disposizione tutta una serie di gadget che potrete utilizzare per aiutarvi nell'impresa: potrete ad esempio spostare un cubetto, congelare i vostri nemici, teletrasportarvi o costruire una passerella dal nulla, il tutto nella quasi più totale libertà, dovendo sottostare unicamente a evidenti limiti ambientali.

Commenti

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...