Madden NFL 12

Un altro piccolo passo avanti.

Così come altri celebri franchise sportivi, FIFA in primis, anche Madden rinnova annualmente l'appuntamento con tutti gli appassionati del genere nel tentativo di proporre un'esperienza sempre più godibile e vicina alla realtà.

Lo scorso anno il "vecchio" Madden NFL 11 ha saputo regalare ai fan di questo intenso sport un'esperienza di prim'ordine, ma ora che Madden NFL 12 è finalmente nelle nostre mani è arrivato il momento di riproporre l'ormai storica domanda: le novità di quest'anno sono sufficienti per giustificare un ulteriore investimento di €69,99?

Il primissimo impatto con la realtà di gioco è in parte fuorviante. Tutto, o quasi, sembra infatti identico a quanto visto la scorsa stagione; al di là dell'entusiasmo che i fan proveranno nel vedere ora gli appariscenti ingressi in campo delle varie squadre proposte, tutti ricreati al fine di risultare identici a quelli reali, chiunque non avesse una certa conoscenza del franchise faticherà nell'individuare subito le differenze più significative.

Le modalità sono infatti le stesse dello scorso anno, NFL Ultimate Team incluso, ed il gameplay risulterà senz'altro familiare a chiunque possegga uno dei più recenti capitoli della serie. Tuttavia è andando in profondità che le differenze o, per meglio dire, le innovazioni, si fanno impossibili da ignorare.

Le meccaniche di gioco sono state infatti riviste e ottimizzate per garantirci un controllo pressoché totale sui movimenti e le azioni dei nostri atleti; le fasi di difesa, considerate da molti neofiti l'aspetto meno gratificante dell'esperienza, possono ora essere automatizzate con la pressione di un singolo tasto (lasciando così all'IA il compito di occuparsene nella maniera ritenuta più opportuna ed efficace), e cosa ancor più evidente, il titolo ha ora dalla sua un comparto tecnico di ottima qualità.

Un po' di gameplay per NFL 12.

L'impatto visivo con la realtà di gioco è infatti davvero notevole e questo non solo grazie a una netta ottimizzazione grafica, ma anche grazie ad un gran numero di nuove animazioni che, specie nei contrasti, rendono ogni secondo trascorso sul campo degno di essere vissuto a pieno.

Tutto questo è ovviamente legato a un nuovo, pregevolissimo sistema di gestione della fisica dei contrasti, capace di fornire un incalcolabile numero di variabili in quelli che sono senza dubbio i momenti più intensi ed entusiasmanti di questo sport.

Al di là di questo è inoltre impossibile non sottolineare i miglioramenti apportati all'intelligenza artificiale, ora più dinamica e credibile rispetto al passato. Che si tratti di vostri compagni o di atleti avversari, è infatti possibile notare come ogni giocatore abbia ora una maggior padronanza delle varie situazioni, una maggior consapevolezza dell'azione e, cosa ancor più importante, una più precisa capacità di analisi volta a permettergli di adattarsi dinamicamente al corso degli eventi che si verificano sul campo di gioco.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...