NBA 2K12

Una crescita inarrestabile per un gioco imperdibile.

Nel mondo dei giochi sportivi, da anni saldamente in mano a Electronic Arts, c'è una sola disciplina che ha sempre visto il colosso americano soccombere di fronte al diretto concorrente.

Stiamo parlando del basket, da tempo in mano a 2K e ai ragazzi del team Visual Concepts, che anno dopo anno continuano a stupire gli appassionati di tutto il mondo offrendo esperienze sempre più rifinite e coinvolgenti.

Mentre nella maggior parte dei casi i giochi sportivi finiscono col cadere nella trappola dell'aggiornamento annuale, con le sue uscite più recenti la saga di NBA 2K ha saputo offrire una quantità tale di novità e miglioramenti da scongiurare ogni lamentela da parte dei fedelissimi fan strettamente legati al franchise.

Anche l'edizione 2012 del simulatore sportivo 2K continua lungo questa strada, ritoccando il gameplay, raffinando le vecchie modalità e aggiungendo a un cocktail già eccezionale ulteriori ingredienti di pura eccellenza.

Dopo questa breve introduzione, quindi, arriviamo direttamente al punto: se amate il basket non potete non acquistare all'istante NBA 2K12. Questo piccolo gioiello, infatti, non solo sarà in grado di farvi dimenticare in un batter d'occhio il comunque ottimo NBA 2K11, ma vi accompagnerà senza sosta per un anno intero, fino all'arrivo dell'inevitabile capitolo 2K13.

1

La gestione della fase di post è stata nettamente migliorata e permette di prendere posizione con naturalezza.

Quali sono le modifiche principali di questa nuova incarnazione della serie? Quella che salta immediatamente all'occhio, una volta avuto accesso al sempre più curato menu principale, è la possibilità di rivivere una serie di sfide memorabili della storia del basket, un po' come accade nei giochi dedicati al mondo del wrestling.

La cosa davvero spettacolare è che ogni singola partita è stata riprodotta con una grande cura per i particolari, a partire dalle divise (diverse a seconda del periodo storico in cui si è svolta la gara originale) fino ad arrivare alla presentazione vera e propria, arricchita da filtri video utili a riprodurre l'effetto dei vecchi televisori (c'è perfino il bianco e nero!) e da commenti d'epoca splendidamente riprodotti, ma opportunamente attualizzati in termine di statistiche e dettagli tecnici.

Una vera gioia per gli appassionati, quindi, impreziosita ulteriormente dalla presenza di un gran numero di leggende del parquet che, una volta sbloccata la relativa squadra, possono essere usate a piacimento per organizzare le sfide leggendarie che ogni amante del basket ha sognato almeno una volta nella vita.

Insieme a questa graditissima novità tornano anche le vecchie modalità tanto apprezzate in passato, opportunamente ritoccate per venire incontro alle richieste dei fan. A godere delle maggiori attenzioni è stata sicuramente la modalità "Il mio giocatore", che come l'anno scorso permette di creare il proprio cestista da seguire fino alla Hall of Fame.

Rispetto allo scorso anno, in particolare, in NBA 2K12 è stata snellita tutta la prima fase dell'esperienza, rendendo più fluidi e coinvolgenti i primi passi nel mondo del basket professionistico.

Il trailer di lancio di NBA 2K12.

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...