Serious Sam: Double D

AAAAAAAAAAAAA!!!

L'idea di prendere un marchio che da sempre Ŕ sinonimo di sparatutto 3D e riproporlo in versione platform a scorrimento in stile anni '80-'90, non mi ha mai attratto particolarmente. Tuttavia, quando si hanno per le mani brand di un certo peso come Serious Sam, anche operazioni commerciali come questa possono effettivamente avere un senso.

L'idea del team indipendente Mommy's Best Games Ŕ stata semplice: prendere il nerboruto Sam e tutto il campionario di nemici che abbiamo avuto modo di affrontare in occasione dei vari capitoli tridimensionali della serie, e riproporceli in versione bidimensionale cercando, per quanto possibile, di mantenere inalterato il feeling del gioco originale.

I sedici livelli di cui Ŕ composto Serious Sam Double D sono un continuo omaggio alle sparatorie e alle situazioni senza senso che abbiamo incontrato in Serious Sam, Serious Sam 2, e che, con ogni probabilitÓ, ritroveremo tra qualche tempo in Serious Sam 3: BFE, sviluppato sempre dai Croteam.

Una volta iniziato a giocare, ci si rende subito conto di come Double D sia esattamente quello che ci si poteva aspettare durante il download da Steam (la versione per Xbox360 Ŕ ancora in fase di sviluppo): uno sparatutto platform totalmente ignorante, dove la capacitÓ di gestire la potenza di fuoco del nostro Sam bidimensionale costituisce la stragrande maggioranza del gameplay necessario ad attraversare i livelli.

Il trailer del gioco.

Quasi tutte le creature del primo e secondo gioco sono state trasposte in Double D, replicandone fedelmente il comportamento: vari generi di rettili preistorici dotati di appendici meccaniche, kamikaze decapitati con bombe al posto delle mani, gli Gnaar monoculari e una varietÓ infinita di alieni, gnu scheletrici e scimmiette mutanti, vanno a comporre un esercito in grado di apparire in ogni momento e ovunque nello scenario, pronti a piombarvi addosso senza darvi un attimo di respiro.

Per sopravvivere a questo delirio di banane esplosive, pozze di acido e sterco di dinosauri che non vogliono altro che immolarsi con noi (la tendenza suicida caratterizza la stragrande maggioranza dei nostri avversari), occorre perlustrare attentamente lo scenario.

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...