Starfox 64 3D

Viaggio verso il pianeta nostalgia.

Dopo Ocarina of Time, un altro importante pezzo di storia del Nintendo 64 approda sul nuovo portatile Nintendo.

Che la casa di Mario debba affidarsi quasi unicamente al fattore nostalgia per far salire la media voto dei giochi 3DS indispettisce un po', ma vista la penuria degli ultimi tempi forse non è il caso di fare troppo gli schizzinosi.

Sono passati quasi 15 anni da quando Starfox fece il suo debutto sulla console a 64bit di casa Nintendo e per molti di quelli che stanno leggendo queste righe rappresenterà un gradito tuffo nel passato, soprattutto a causa dei non certo esaltanti sequel che da allora si sono affacciati sulle successive console della compagnia di Kyōto.

Il primo approccio denota subito un comparto grafico nettamente migliorato rispetto all'opera originale, segno che anche stavolta gli sviluppatori non si sono limitati al compitino di base. Sono stati aggiunti effetti particellari inediti che regalano al gioco un "plus" non indifferente.

1

I controlli tradizionali sono consigliati rispetto a quelli tramite giroscopio. Il rischio di mal di mare è elevato.

L'effetto 3D, trattandosi di un action-sparatutto con inquadratura posteriore, è decisamente efficace e ben fatto, anche se il suo utilizzo troppo assiduo potrebbe creare qualche problemino, come vi spiegherò prima della fine.

Oltre a questa aggiunta piuttosto scenografica ma poco sostanziosa per quanto riguarda il gameplay, il team Nintendo EAD ha aggiunto anche la possibilità di pilotare i mezzi utilizzando il giroscopio interno della console. Purtroppo il suo utilizzo è immensamente meno preciso e fluido rispetto a quello con il più tradizionale stick, il che vi farà dimenticare questa opzione nel giro di pochi minuti.

Mi pare quasi superfluo aggiungere che utilizzare i sensori di movimento in contemporanea con l'effetto 3D al massimo potrebbe avere effetti estremamente nocivi su di voi e su almeno tre delle generazioni successive alla vostra. Ok, fatta questa doverosa precisazione possiamo andare avanti.

Rispetto al passato si ha una maggiore libertà decisionale per quanto riguarda il percorso da seguire nell'avventura principale, ma a parte questo le differenze rispetto a Starfox 64 sono minime. Per chi non avesse mai avuto a che fare con questa saga, siamo di fronte ad un particolare mix tra un simulatore di volo "arcade" e uno sparatutto. Immaginate una sorta di Ace Combat spaziale che mette a disposizione del giocatore non solo velivoli ma anche mezzi di terra.

Il trailer del gioco.

Commenti (7)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

  • Caricamento...