Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Cryptic recita il mea culpa

"Per Neverwinter dobbiamo migliorare."

Il boss di Cryptic Studios, Jack Emmert, ha fatto mea culpa e ha ammesso che per il prossimo Neverwinter la compagnia dovrà raggiungere standard qualitativi maggiori rispetto al passato.

In un'intervista concessa a Massively (via VG247), Emmert ha candidamente ammesso che negli ultimi due MMO della compagnia, Champions Online e Star trek Online, "niente era rifinito", e che nei titoli in questione erano presenti "centinaia di ore di contenuti mediocri".

"Ci siamo dovuti analizzare a fondo e abbiamo deciso che dovevamo cambiare il nostro modo di lavorare... sapevamo che per Neverwinter avremmo dovuto garantire la miglior qualità possibile e che avremmo dovuto migliorare molto rispetto al passato."

"La soluzione ideale è cambiare lo stile del gioco e concentrarci sulla creazione di un titolo multiplayer di qualità, e non sulla realizzazione di centinaia di ore di gioco mediocri." L'obiettivo sembra essere quello di un prodotto meno vasto rispetto ad altri MMO ma curato nella componente narrativa e nell'interazione tra piccoli gruppi di giocatori.

"Per STO e Champions, volevo assicurarmi che ci fossero contenuti per tutti. Il problema è stato questo. Seguendo quella filosofia non siamo riusciti a rifinire nessun aspetto."

Emmert ha ammesso che Cryptic è nota più per l'efficienza e la rapidità che per la qualità dei suoi giochi, e ha dichiarato di voler modificare questa situazione con Neverwinter. "Velocissimo non significa ottimo. Questo è quanto hanno affermato critici e giocatori. City of Heroes era grandioso ai suoi tempi, ma non possiamo permetterci di ripetere in continuazione la stessa formula."

Neverwinter sarà disponibile entro la fine del 2011 su PC.

Commenti