Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

ArenaNet e Guild Wars 2

“Il mondo online più ambizioso dell’intera industria.”

I ragazzi di ArenaNet sono sicuri dei propri mezzi. Tanto sicuri da autoproclamarsi i migliori sviluppatori di MMO in circolazione, e da definire Guild Wars 2 l'universo di gioco online più ambizioso di tutti i tempi.

Non si tratta solo di chiacchiere, però. Parlando con Mike O'Brien (presidente e co-fondatore di ArenaNet, nonché creatore di Battle.net) e con il lead designer Eric Flannum, abbiamo capito che la compagnia è già pronta a fare in modo che siano i fatti a parlare.

Eurogamer Sembra che stiate sfidando le meccaniche tradizionali dei MMORPG. Questo è dovuto alla vostra insoddisfazione nei confronti del panorama attuale dei giochi appartenenti a questa categoria?
Mike O'Brien

Le idee provengono da un luogo in cui sogniamo il mondo online ideale, un mondo che non è ancora stato realizzato.

Non si tratta solo di noi: parliamo coi nostri giocatori e con i nostri fan di quello che ci piacerebbe vedere in un mondo online. Abbiamo queste visioni; uno si trova nel mondo di gioco e un dragone attacca lanciando fiamme e portando scompiglio tra gli NPC: in che modo potremmo reagire a questa situazione?

Cosa succede se lo uccidiamo e cosa invece se non riusciamo a sconfiggerlo? In che modo tutto ciò può modificare il mondo?

Abbiamo avuto una chiara visione di come un universo online dovrebbe essere, delle cose che si possono fare da giocatori e in che modo queste possono influenzare l'ambiente; abbiamo avuto una visione di un gran numero di persone spinte per tanto tempo dalle stesse motivazioni.

Ultimamente gli MMO si sono fossilizzati sulle solite routine: meccaniche identiche, sempre e comunque la solita serie di quest. Non abbiamo bisogno di fare questo.

Vogliamo tornare alla visione originale, alle promesse originali, e offrire alcune di quelle cose che la gente da tempo si aspetta dall'industria.

Il trailer manifesto di Guild Wars 2.
Eurogamer Modificando meccaniche familiari non correte il rischio di alienare i giocatori che a quelle dinamiche hanno oramai fatto l'abitudine?
Mike O'Brien

I giocatori sono pronti per qualcosa di nuovo. Non credo che il modo migliore per attirare gli utenti verso un nuovo titolo sia dire: "avete presente l'MMO che avete utilizzato negli ultimi cinque anni? Questo è esattamente identico". Lo avete giocato già abbastanza a lungo, quel gioco, lasciate che vi mostriamo qualcosa di nuovo.

Le modifiche che stiamo apportando a Guild Wars 2 sono tutte cose che gli appassionati aspettano. Conoscono gli MMO e hanno già provato una gran quantità di titoli attualmente in circolazione. Ma sanno anche che i mondi online possono offrire molto di più.

Giusto per fare un esempio: tutti abbiamo giocato gli RPG, nella nostra industria c'è una lunga tradizione di ottimi RPG che raccontano storie interessanti.

Purtroppo gli MMO non sono all'altezza di questa tradizione. Non esistono scuse per questo e non è un problema impossibile da risolvere.

So che è difficile ma non è impossibile raccontare una storia profonda e coinvolgente in un mondo online. Dobbiamo solo iniziare a rapportarci a quegli standard. I giocatori hanno il diritto di aspettarsi qualcosa di nuovo, e noi li accontenteremo.

EurogamerQual è la funzionalità più innovativa di Guild Wars 2?
Mike O'Brien

Guild Wars 2 è il primo mondo online co-op di tipo social. Abbiamo discusso a lungo del fatto che non sarà necessario nemmeno creare un party. Potrete comunque farlo e ne otterrete dei benefici, come una chat più accessibile, l'utilizzo della minimappa e così via.

Ma non avrete l'assoluta necessità di formare un party perché tutti avranno i vostri stessi obiettivi. Quando combatterete, lo farete insieme; raggiungerete gli stessi traguardi e verrete premiati insieme.

Non vi preoccuperete mai dell'intromissione di qualche giocatore in un'area e non penserete mai: "oh no, adesso mi ruberà tutti i mostri! Li volevo io!". Questo non succede in Guild Wars 2. Sarete lieti di incontrare altri giocatori.

Quando gioco a un MMO mi piace trascorrere buona parte del tempo per conto mio. Sto in parte da solo, in parte in un gruppo, e come me fa la maggior parte delle persone. In Guild Wars tutto ciò acquista un significato differente.

Ti trovi nel mondo online e stai giocando da solo; a un certo punto altre persone ti aiutano nelle tue imprese e iniziate a seguirvi a vicenda. Alla fine vi accorgete che rimanendo uniti potrete raggiungere un maggior numero di obiettivi.

Il gioco si trasforma in modo del tutto naturale in un ambiente social senza che il giocatore sia obbligato a formare un party.

Taggato come
A proposito dell'autore

Nicola Congia

Contributor

Commenti